Articolo (Italiano)

La cassa, che nella maggior parte delle traduzioni francesi della Bibbia è indicata come “arca” a causa della traduzione latina arca (petto), è caratterizzata in diversi modi nei testi biblici:
L’arca (ha-‘arôn);
L’arca di Yhwh (‘arôn yhwh);
L’arca di Dio (‘arôn ‘elohîm) ;
L’arca del dio d’Israele (‘arôn ‘elohey yisra’el);
L’arca della testimonianza (‘arôn ha’edût);
L’arca del patto (‘arôn ha-berît) ;
L’arca del patto di Yhwh (‘aron berît yhwh);
L’arca del patto di Yhwh degli eserciti che siede sui cherubini (‘aron berît yhwh ṣeba’ôt yošeb ha-kerubîm) ;
L’arca dell’alleanza di Dio (‘arôn berît ha-‘elohîm);
L’arca santa (‘arôn ha-qodeš).
Il primo nome dell’arca era semplicemente “arca” o “arca di Yhwh” che fu poi raffinato in base alle varie funzioni e usi che si davano all’arca in diversi contesti e tradizioni. Prima di concentrarci sulla funzione dell’arca come santuario portatile che poteva essere portato in guerra, ricordiamo brevemente le sue altre rappresentazioni.
Nella Torah, l’arca è menzionata per la prima volta nel libro dell’Esodo (Es 25-31 e 35-40), in relazione alla costruzione del tabernacolo. I testi relativi alla costruzione dell’arca in Es 25-32 e 35-40 appartengono a uno strato sacerdotale del Pentateuco, che potrebbe anche essere opera di una redazione successiva a quella principale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *