Atia Balba Caesonia (Italiano)

Atia, nipote di Giulio Cesare, era la moglie di Caio Ottavio, governatore della Macedonia e senatore romano. Hanno due figli: una figlia, Ottavia (Ottavia Thurina Minor), e un figlio minore, Ottaviano, che diventerà il primo imperatore romano. Nel 59 a.C. Caio Ottavio morì mentre era in viaggio verso Roma per diventare console.

Atia si sposò una seconda volta, con Lucio Marzio Filippo, console nel 56 a.C. e ardente sostenitore di Giulio Cesare. Da questo secondo matrimonio nacque una figlia, Marcia, che sposò Paullus Fabius Maximus. Organizzò il matrimonio di sua nuora Ottavia con Caio Claudio Marcello Minore, senatore e futuro console. Atia è una matrona pia e attenta, Tacito la colloca tra le matrone romane ideali:

“E non erano solo gli studi e le fatiche dell’infanzia, ma i suoi piaceri e giochi, che lei temperava con non so quale santa e modesta moderazione. “

Suetonio menziona gli auspici che ha percepito prima e dopo la nascita di Augusto:

“Ho letto nei trattati di Asclepio di Mendes, “Sulle cose divine”, che Atia, essendo venuta in piena notte al tempio di Apollo per fare un sacrificio solenne, fece deporre la sua lettiga mentre le altre matrone tornavano; che improvvisamente un serpente strisciò fino a lei, e subito dopo si ritirò; e che quando si svegliò era purificata, come se fosse uscita dalle braccia del marito; che da quel momento aveva sul corpo l’impronta di un serpente, che non poteva più cancellare, tanto che non si presentava più ai bagni pubblici; che infine Augusto nacque nel decimo mese, e passò quindi per il figlio di Apollo. “

“È noto che il giorno della nascita di Augusto Ottavio, a causa del parto della moglie, si recò tardi al Senato, dove si stava deliberando la congiura di Catilina, e che P. Nigidio, avendo appreso la causa di questo ritardo, e avendo chiesto a che ora era nato il bambino, dichiarò che era nato maestro dell’universo. “

Ha dubbi sulla legittimità di suo figlio Ottaviano ad essere l’erede di Cesare, e cerca di dissuaderlo dall’accettare la sua eredità.

Atia muore durante il primo consolato del figlio nel 43 a.C., Ottaviano le rende i massimi onori al suo funerale. Il suo secondo marito, Philippus, sposò una delle sue sorelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *