Azioni

Un’azione è un titolo che rappresenta una quota del capitale sociale di una società (quotata o meno). Questo titolo viene rilasciato all’azionista per registrare i suoi diritti

Azioni

Perché comprare azioni

Investendo attivamente in una società si diventa azionisti. Come tale, questo investimento vi permette di partecipare alla vita della società durante le assemblee generali e di ricevere i dividendi.

L’investimento in azioni si rivolge ai risparmiatori che cercano un rendimento più elevato a lungo termine rispetto agli investimenti senza rischio, accettando il rischio di perdere parte del capitale investito.

Diventare un azionista non significa solo detenere un’azione. È allo stesso tempo investire in un gruppo che è in grado di valorizzare il suo patrimonio, beneficiare di servizi privilegiati e contribuire in modo decisivo alle ambizioni della società.

Con l’acquisto di azioni scegliete liberamente i vostri investimenti secondo le vostre convinzioni, cioè selezionando una per una le società il cui potenziale di rendimento vi sembra interessante. In questo modo, lei finanzia le aziende e partecipa attivamente alle decisioni strategiche nelle assemblee degli azionisti. Questo richiede un interesse per la strategia e le prospettive delle società quotate che hai selezionato e la volontà di investire tempo in esse. Scopri la nostra guida all’acquisto di azioni sul mercato azionario.

Quali sono i rischi dell’investimento in azioni?

Il principale rischio associato alle azioni è il rischio di prezzo.

Le azioni reagiscono a qualsiasi miglioramento, o deterioramento, dei fondamentali di una società (bilancio e conto economico, comprese le vendite e i margini). I mercati anticipano questi cambiamenti nei fondamentali, così che quando viene annunciata una notizia (ad esempio, un profit warning), la reazione del prezzo delle azioni a volte appare irrazionale.

Ogni azione è valutata rispetto a un caso base, che si riflette nei rapporti azionari (ad esempio, Price Earning Ratio) che riflettono le aspettative degli investitori sullo sviluppo futuro dei fondamentali dell’azienda. L’incapacità di soddisfare le aspettative del mercato si traduce in un calo del prezzo delle azioni.

Mentre le aziende hanno bisogno di finanziamenti, la società può decidere di non procedere al pagamento dei dividendi. I prezzi delle azioni variano in base a fattori specifici di ogni azienda, ma anche in base a fattori macroeconomici (inflazione, crescita, debito pubblico…).

In previsione di una recessione economica, i mercati azionari sperimentano spesso quello che gli esperti chiamano un “mercato orso”, un periodo di rendimenti azionari negativi. In previsione di una ripresa economica, le azioni sperimentano spesso una fase di significativi aumenti di prezzo (“bull market”), un ambiente di mercato particolarmente favorevole ai cosiddetti titoli ciclici. Un’azienda ciclica è un’azienda che proviene da settori industriali sensibili al ciclo economico (acciaio, tecnologia…).

In generale, le azioni beneficiano della crescita economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *