Background (Italiano)

Nato ad Angers in una famiglia amante della musica, è molto giovane che si sviluppa il mio gusto per la musica e in particolare per la chitarra. È infatti nel 2001, all’età di sette anni, che entro nella classe di chitarra classica del Conservatorio di Angers.

Durante questo periodo, un forte interesse per il lavoro manuale appare in me, e abbastanza presto l’idea della liuteria viene alla mia mente. Sono così andato a conoscere diversi liutai e artigiani che hanno accettato e li ringrazio per avermi iniziato alla lavorazione del legno e al maneggio dei principali strumenti.

Nel 2012, sono partito per formarmi alla lavorazione del legno in Bretagna. Prima di tutto, ho ottenuto un diploma di artigianato in ebanisteria in un corso di due anni. Oltre alla fabbricazione di mobili, ho imparato il disegno tecnico su carta e il CAD, nonché la storia dell’arte, dei mobili e degli stili. Ho poi fatto una formazione complementare in scultura ornamentale, che mi ha permesso di perfezionare le mie capacità di disegno, linea e volume. Nell’ambito di questa formazione, partecipo al concorso “Uno dei migliori apprendisti di Francia”, dove vengo premiato con una medaglia d’oro a livello nazionale.

Non avendo mai perso il mio amore per la liuteria, è nel 2015 che vengo accettato alla Scuola Nazionale di liuteria del Quebec. Lì ho costruito le mie prime chitarre e ho imparato molte tecniche specifiche per la fabbricazione di strumenti a pizzico. Mi sono laureato dopo tre anni di formazione e ho ricevuto la borsa di studio di eccellenza della scuola come riconoscimento della qualità della mia carriera accademica e del mio lavoro. Tornato in Francia, decido di aprire il mio laboratorio vicino ad Angers, dove disegno e realizzo diversi modelli di chitarre.

Vorrei ringraziare gli insegnanti che mi hanno accompagnato, così come le persone che mi hanno sostenuto e partecipato allo sviluppo del mio corso. Grazie alla trasmissione di conoscenze e tecniche, sono felice di poter finalmente condividere questa passione che mi ha spinto per tanto tempo.

Guillaume Audusseau nel suo laboratorio in Bouchemaine

Condividi:

WordPress:

Mi piace caricare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *