Capitolo (Italiano)

Ci sono due tipi principali di conflitti di interesse: i conflitti di interesse finanziari e i conflitti di interesse che, pur non essendo finanziari, influenzano la lealtà del medico verso il paziente, anche se i due tipi possono sovrapporsi. In questo contesto, ci sono cinque fonti principali di conflitti di interesse finanziario: 1) la “medicina imprenditoriale”, nel senso che il medico, in una pratica liberale, assume un rischio economico e trae profitto dal suo lavoro; 2) i metodi di remunerazione dei medici; 3) lo status sotto il quale i medici praticano la medicina (agenti pubblici, salariati, liberi professionisti); 4) i legami che il medico può avere con i fornitori di servizi medici; e 5) i legami che ha con i finanziatori attraverso i metodi di remunerazione.
Nel contesto della medicina imprenditoriale, sia che coinvolga la pratica individuale o di gruppo, la fornitura di servizi complementari che il medico può ordinare come i test, o la proprietà di strutture mediche o attrezzature, il potenziale per i conflitti di interesse è molto alto.
Negli Stati Uniti, ci sono quattro tipi principali di accordi di remunerazione: salariati, fee-for-service, capitazione e condivisione del rischio. La prima modalità è probabilmente quella che riduce maggiormente i rischi di conflitti d’interesse; fee-for-service, quella che li aumenta avvicinandosi alla medicina imprenditoriale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *