Capitolo

Per motivi molto diversi, dovuti alle circostanze particolari della Colombia, i bambini si trovano per strada, nelle grandi città.
A Cali, la seconda città più grande della Colombia, questi bambini sono soli, sfollati, sradicati. Hanno perso il loro luogo d’origine e non hanno più alcun punto di riferimento culturale o sociale. Come possono questi bambini ricostruire ciò che non hanno più? Quali strumenti psicologici e sociali potranno mettere in atto per ricominciare la vita? Cercheremo prima di tutto di situare il problema, poi di analizzare la resilienza di questi bambini.
Abbiamo diviso questi bambini di strada in due categorie principali: le ragazze e i bambini abbandonati. Questa categorizzazione è importante perché differenzia il modo in cui questi bambini finiscono sulla strada e segna profondamente il loro modo di organizzazione psicologica e sociale.
Il gamín è un bambino che, all’età approssimativa di 4 anni, decide di lasciare la sua famiglia naturale (padre, madre) o la sua famiglia adottiva o affidataria.
Louis è un bambino di circa 5 anni. I suoi genitori sono separati, il padre ha ricostruito una nuova famiglia. Vive con una donna che ha anche figli da un’altra unione. Louis vive con suo padre, la moglie di suo padre e i suoi figli. La madre di Louis vive in un’altra parte della città con i fratelli di Louis e un nuovo compagno.
Questa è una situazione abbastanza comune in Colombia tra le famiglie povere dove la stragrande maggioranza delle coppie vive sotto il sistema della legge comune…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *