CATALOGO DI DOCUMENTAZIONE NADJA SULLE DIPENDENZE

Il concetto di crisi viene riesplorato nel tentativo di specificare le caratteristiche di questo particolare stato sistemico – uno stato che, in certe occasioni, porta il sistema a un’apertura sull’interveniente. Per fare questo, si fa un parallelo tra la crisi, l’incidente che colpisce il sistema umano, e il guasto, l’incidente che colpisce il sistema meccanico. Questo confronto porta a ricordare alcune proprietà proprie dei sistemi umani: la chiusura funzionale, l’autopossesso, ma anche, e soprattutto, la necessaria modellizzazione delle proprie strutture che integra i due distinti livelli di appartenenza di questi sistemi – appartenenza al mondo biologico – appartenenza al mondo simbolico. Si distinguono due tipi essenziali di crisi nei sistemi umani – crisi autoreferenziale e crisi eteroreferenziale – secondo il luogo del referente che introduce un dubbio sul modello. Infine, si traggono alcune conclusioni sul significato della richiesta di aiuto e sulla funzione logica dell’interveniente.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *