“Cinquanta sfumature più scure”: trama, erotismo… Quanto vale questo secondo film?


La seconda parte della trilogia erotica, con Jamie Dornan e Dakota Johnson nei ruoli principali, esce in Francia questo mercoledì. È meglio della prima opera? Con più o meno sesso? L’Express fa il punto della situazione.

“È solo una distrazione, solo per divertirsi, per uscire dalla routine quotidiana per un po’”. Se Rodrigo, 43 anni, ammette di non essere un fan particolare della saga di Cinquanta sfumature di grigio, è venuto presto questo mercoledì mattina per assistere a una delle prime proiezioni di Cinquanta sfumature più scure, la seconda parte della trilogia erotica della scrittrice britannica E. L. James. “Avevo visto il primo film due anni fa, è guardare”, ha confidato comodamente sulla sua sedia. Come nel febbraio 2015, i produttori hanno fatto di tutto per programmare l’uscita del lungometraggio il più vicino possibile a San Valentino.

Diretto da James Foley, al quale dobbiamo in particolare la serie House of Cards, Cinquanta sfumature più scure viene presentato in Francia due giorni prima che negli Stati Uniti. Gli attori Jamie Dornan e Dakota Johnson riprendono i loro rispettivi ruoli di Christian Grey e Anastasia Steele. La sfida per loro, e per tutta la squadra del film, è notevole: attirare più di quattro milioni di spettatori per fare meglio di due anni fa.

Di cosa parla il film?

La storia riprende semplicemente da dove si era interrotta nel 2015. Così, fin dai primi minuti del film, gli spettatori avranno la piacevole sensazione di non essersi persi nulla. Christian Grey, che Anastasia Steele aveva lasciato alla fine del primo episodio stanco di essere considerato la sua “cosa”, cerca di riconquistarla. E il giovane miliardario sadomasochista ci riesce molto (troppo?) in fretta.

Ma la storia d’amore tra i due protagonisti non è tutta rose e fiori, perché ex conoscenti di Christian Grey si presentano a Seattle e cercano Anastasia. Tra questi, Elena Lincoln, alias Mrs. Robinson, che lo introdusse al sadomasochismo. “L’ho rivelato solo a se stesso”, lancia quest’ultimo ad Anastasia.

La giovane donna, ora impiegata in una casa editrice, appare più fiduciosa. Da parte sua, Christian, segnato dalla loro precedente rottura, accetta di aprirsi di più. Arriva a raccontarle del suo passato di bambino maltrattato. Ricordi dolorosi che spiegano il “più scuro” del titolo.

È un film erotico?

Chiaramente sì, crede Sarah, 29 anni. “Non credo che i registi avrebbero potuto andare oltre, altrimenti avrebbero avuto problemi di ordine pubblico”, assicura la giovane donna, intervistata da L’Express dopo la proiezione. Le scene di sesso, abbastanza brevi ogni volta, sono più numerose che nella prima opera. Una dozzina in totale punteggiano le due ore di film. Tuttavia, non sono più audaci di quelli del precedente servizio.

Tra i momenti più “caldi” ci sono la sequenza del ballo delle geishe all’inizio del film e una scena di bondage nella famosa stanza rossa di Christian Grey. Secondo i calcoli del sito Première, ci sarebbero quattro minuti in più di scene di sesso rispetto alla prima parte, che ne ha totalizzati 11.

In Francia, questo secondo film ha ricevuto un divieto per i minori di 12 anni, la stessa segnaletica della prima parte.

È più forte del primo capitolo?

In contrasto con il primo capitolo della trilogia, questo film assume un’aria un po’ thriller. “È molto meglio del primo. C’è più azione, più ritmo”, si entusiasma Sarah. Alcune battute sono ancora un po’ smielate. “Ok, cenerò con te, ma solo perché ho fame”, risponde Anastasia a Christian mentre lui cerca di riconquistarla. I pochi spettatori sopprimono una leggera risata.

“È un buon film, perché la storia non potrebbe accadere nella vita reale”, dice Nadia, una madre di 38 anni.

Chi sono i nuovi personaggi?

È la 63enne Kim Basinger che interpreta Elena Lincoln. Il ruolo è uno dei principali del film. L’attrice appare per la prima volta in una scena chiave, il ballo in maschera.

Tweet

L’attrice australiana Bella Heathcote interpreta Leila Williams, una delle ex sottomesse di Christian Grey. Anche se appare solo un paio di volte, il suo ruolo è comunque centrale. All’età di 29 anni, ha interpretato Gigi nel film del 2016 The Neon Demon.

Tweet

Tutti gli attori si riuniranno in Cinquanta sfumature più leggere, il terzo e ultimo capitolo della trilogia, che uscirà tra un anno. “Cinquanta sfumature sono dietro di me per sempre”, ha avvertito Jamie Dornan, che sembra avere fretta di girare quella pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *