Cistolitotomia transvaginale: A Novel Approach

Abstract

Obiettivo

Descrivere una nuova opzione chirurgica per la gestione della cistolitiasi in pazienti donne senza accesso uretrale e con precedenti interventi chirurgici addominali. Presentiamo una donna di 51 anni con una storia di lesione traumatica del midollo spinale con fratture pelviche e conseguente vescica neurogena. È stata sottoposta a chiusura transaddominale del collo vescicale e ad aumento della vescica con deviazione del continente 2 anni prima. La TC addome/pelvi ha dimostrato un calcolo di 3 cm e una quantità significativa di intestino anteriore alla vescica.

Metodi

La pouchoscopia è stata eseguita tramite ureteroscopio attraverso lo stoma cateterizzabile per valutare la posizione e la mobilità del calcolo. Un 14F-Foley è stato inserito per la decompressione intraoperatoria. Un’incisione a U rovesciata è stata fatta sulla parete vaginale anteriore sopra la base della vescica. Dissezione tagliente e smussato è stato eseguito in un piano avascolare per sezionare la vagina fuori della vescica. L’elettrocauterizzazione è stata utilizzata per aprire il tessuto perivescicale e lo strato detrusore trasversalmente. Ulteriore dissezione tagliente del tessuto perivescicale è stato ottenuto utilizzando le forbici Metzenbaum. La vescica è stata riempita tramite stoma Foley per migliorare la visualizzazione della mucosa vescicale. La cistotomia è stata fatta e il calcolo di 3 cm è stato rimosso, intatto, utilizzando un Babcock. La vescica è stata chiusa in 2 strati con sutura assorbibile in modo continuo. La vescica è stata riempita di nuovo e la chiusura era a tenuta stagna. Lo strato esterno del detrusore è stato chiuso con sutura 2-0 Polysorb, e uno strato separato di tessuto perivescicale è stato chiuso sopra la nostra chiusura della vescica a 2 strati usando semplici punti interrotti. Il lembo vaginale è stato chiuso con Polysorb 2-0 a bloccaggio rapido.

Risultati

Il tempo operativo è stato di 55 minuti. La perdita di sangue stimata è stata di 25 cc. Il paziente è stato dimesso il giorno 0 post-operatorio con un Foley 14F nel canale cateterizzabile. Il Foley è stato rimosso alla visita postoperatoria di 3 settimane e il paziente ha ripreso l’auto-cateterismo. Non è stato necessario alcun imaging postoperatorio. Nessuna complicazione è stata riportata entro 1 anno.

Conclusione

Dimostriamo la fattibilità della cistolotomia transvaginale in donne con intestino sopra la vescica e nessun accesso uretrale.

Le texte complet de cet article est disponible en PDF.

Dichiarazioni di interesse: Nessuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *