Comunicare in tempi di cambiamento sul lavoro

Una buona comunicazione è sempre una sfida. Ma in tempi di cambiamento, può essere ancora più impegnativo. Le persone sono meno propense a fidarsi degli altri e si sentono meno sicure e più stressate quando il loro ambiente di lavoro cambia. Questo può causare problemi di comunicazione e malintesi. Ecco alcuni suggerimenti per comunicare positivamente durante i periodi di cambiamento sul posto di lavoro.

Comunicare con il tuo manager

Spesso, non sappiamo come i cambiamenti sul lavoro (come una ristrutturazione aziendale o un nuovo manager) influenzeranno il nostro lavoro e le nostre vite. Quindi possiamo preoccuparci e trarre conclusioni come queste:

  • “Con la ristrutturazione, avrò più lavoro da fare. “
  • “Non sarò mai in grado di imparare le nuove procedure. “
  • “Non sarò mai in grado di fare questo in aggiunta ai miei compiti regolari. “Ora dovrò cambiare ufficio. “

Prima parlate con il vostro manager per convalidare gli effetti che i cambiamenti avranno sul vostro lavoro, più facile sarà per voi adattarvi e aiutare. Il tuo manager potrebbe non avere le risposte a tutte le tue domande, ma è importante portare le tue preoccupazioni alla sua attenzione.

Richiedi un coaching o una formazione, se necessario. Anche i dipendenti più abili hanno bisogno di ulteriore formazione e assistenza per soddisfare nuovi requisiti e imparare a usare nuovi sistemi e procedure relative al loro lavoro.

Discutere quali risorse o strumenti aggiuntivi sono necessari per soddisfare obiettivi di lavoro nuovi o in evoluzione. Chiedete il supporto e gli strumenti di cui avete bisogno per eccellere nel vostro lavoro. Per esempio, potresti chiedere al tuo manager di rivedere nuovi moduli o processi.

Richiedi un coaching o una formazione, se necessario. Anche i dipendenti più abili hanno bisogno di ulteriore formazione e assistenza per soddisfare i nuovi requisiti e imparare a usare nuovi sistemi e procedure relative al loro lavoro. Questo non implica necessariamente un costoso programma di formazione esterno; il tuo manager potrebbe, per esempio, suggerire che un dipendente con più esperienza ti insegni delle cose.

Comunicare con i tuoi colleghi

Un buon rapporto con i tuoi colleghi può aiutarti a costruire una fiducia che ti aiuterà nei momenti di incertezza.

Costruisci relazioni positive con i tuoi colleghi. Conoscere le persone. Chiamateli e fate una chiacchierata. Fai una pausa caffè o vai a pranzo con i tuoi colleghi, anche se è una pausa virtuale al telefono o in videoconferenza con qualcuno che lavora da casa.

Promuovi un lavoro ben fatto. Quando notate un lavoro ben fatto, fate i complimenti al vostro collega. Anche ai manager piace ricevere un feedback positivo.

Evitare la macchina delle voci. Le voci si diffondono rapidamente in tempi di cambiamento. Poiché la situazione non è chiara, la gente trae conclusioni e si aspetta il peggio. Alcune delle voci più comuni sentite durante i cambiamenti sul posto di lavoro includono:

  • “Stiamo per perdere il lavoro. “
  • “L’azienda sta per essere venduta. “
  • “La fabbrica sta per chiudere. Il nuovo gruppo dirigente ci licenzierà tutti”. “Non credere a tutto quello che senti. Non pubblicate la vostra azienda sui social media e non fate affidamento sulle informazioni diffuse su di essi. Anche così, potresti vedere online dei post preoccupanti sulla tua azienda. Chiedete al vostro manager di aiutarvi a distinguere il fatto dalla finzione o a riconoscere le fake news. Parla con il tuo manager o con un’altra persona di fiducia che ha accesso a informazioni accurate e cerca di confermare ciò che è vero e ciò che è falso. Ricordate che la direzione potrebbe non avere tutte le risposte. A volte, come quando un’azienda viene venduta o comprata, poche persone hanno tutte le informazioni.

    Non pubblicare il tuo business sui social media e non fare affidamento sulle informazioni diffuse su di essi. Anche così, potresti vedere online dei post preoccupanti sulla tua azienda. Chiedi al tuo manager di aiutarti a distinguere i fatti dalla finzione o a riconoscere le fake news.

    Risolvere i problemi di comunicazione sul lavoro

    Quando il ritmo di lavoro è veloce e stai vivendo un’incertezza, non è insolito avere la miccia corta. Possiamo essere meno educati e dimenticare di dare le ultime informazioni agli altri. Ecco alcune strategie per evitare incomprensioni e relazioni tese sul lavoro:

    Assumere che gli altri hanno intenzioni positive. Aspettatevi incomprensioni in tempi di cambiamento. Prendeteli per quello che spesso sono: incomprensioni tra colleghi in buona fede che cercano di fare il loro lavoro.

    Assicuratevi di risolvere i problemi persistenti il più presto possibile. Più a lungo si evita di discutere di situazioni difficili, più difficile sarà risolverle.

    Chiarire il problema. Ti senti frustrato perché il tuo nuovo manager non ha lo stesso stile di gestione di quello vecchio? Ti senti stressato perché il tuo collega non sta mettendo la sua parte di impegno? Riconoscete ciò che vi dà fastidio. Riflettete attentamente per chiarire le vostre preoccupazioni.

    Accordo un buon momento per discutere il problema. Questo dovrebbe essere un incontro pianificato, non uno scambio di passaggio nel corridoio. Potreste dire al vostro collega o manager: “Vorrei discutere una situazione che mi preoccupa. Possiamo fissare un orario per sederci e discuterne? “

    Pianifica quello che stai per dire. Non menare il can per l’aia. Invece, assicurati che la conversazione rimanga positiva e concentrata sull’argomento. Questo non è il momento di sfogare tutte le vostre frustrazioni. Dare priorità. Puoi anche scrivere quello che vuoi dire. Offrire soluzioni e suggerimenti per affrontare il problema. Puoi anche prepararti provando quello che dirai prima del tempo.

    Sii il più specifico possibile. Cercate di parlare dell’impatto del problema in un contesto aziendale.

    Dall’inizio, indicate la vostra intenzione di costruire una forte relazione professionale. Se stai parlando con il tuo manager, puoi iniziare dicendo: “Sono contento che stiamo parlando perché voglio risolvere un problema che sta influenzando il mio lavoro. “

    Descrivere il problema. Sii il più specifico possibile. Cerca di parlare dell’impatto del problema in un contesto professionale. Per esempio, se non si ottengono le ultime informazioni abbastanza spesso, si possono dare ai clienti informazioni errate o non aggiornate.

    Cercate di rimanere calmi e di non litigare tra di voi. Quando rimani calmo, hai il controllo e sei aperto a ciò che l’altra persona ha da dire.

    Concentrati sull’essere un buon ascoltatore. Avere un buon orecchio per ascoltare è importante sia che stiate risolvendo un problema con un collega, parlando con il vostro manager o parlando con un membro della famiglia o un amico. Se avete la tendenza a interrompere gli altri, fate uno sforzo per correggere questo difetto.

    Utilizzate canali di comunicazione diretti. Se sei arrabbiato con un collega, parlane con lui, non con altri colleghi alle sue spalle. Cerca di avere conversazioni importanti di persona piuttosto che via e-mail o messaggi. Potreste aprire il dialogo dicendo: “Ho problemi con quello che è successo ieri. C’è un momento in cui possiamo parlare? “Se il problema è troppo grande per risolverlo da solo, il tuo manager o un collega fidato potrebbe essere in grado di darti qualche consiglio utile.

    Se hai detto qualcosa di cui ti penti, fai delle scuse personali. Se hai perso le staffe con un collega per frustrazione, se hai avuto una reazione eccessiva durante una riunione o se hai criticato qualcuno in pubblico, le scuse sono d’obbligo. È meglio farlo in privato e di persona. Le tue scuse possono essere semplici. Potresti dire: “Mi dispiace di essermi lasciato trasportare ieri. Non era mia intenzione. “

    Se avete una preoccupazione, parlatene. Se un collega che è anche sotto pressione a causa dei cambiamenti sul posto di lavoro è stato scortese o impaziente, spiega che questo ti ha infastidito, preferibilmente subito dopo gli eventi e in privato. Potresti iniziare la conversazione dicendo: “Mi sono sentito a disagio ieri quando mi hai corretto di fronte al cliente. Possiamo concordare di informarci a vicenda dei cambiamenti quando i clienti non sono presenti? “

    Ricordati di chiedere una pausa se pensi di perdere la pazienza o di diventare troppo emotivo. Nessuno ti biasimerà se dici: “Ho bisogno di una pausa” o “Vorrei un po’ di tempo per pensarci.”

    Se una situazione difficile al lavoro continua, trova qualcuno che ti aiuti. Potresti essere in grado di ottenere un aiuto confidenziale dal dipartimento delle risorse umane della tua azienda, dal tuo programma di assistenza per i dipendenti (EAP), da un collega fidato in un’altra parte dell’organizzazione, o da qualcuno al di fuori dell’organizzazione.

    Chiedi supporto a familiari e amici. Spesso ci rivolgiamo verso l’interno in tempi di crisi o di cambiamento, quando dovremmo mantenere le nostre connessioni con le persone che amiamo e di cui ci fidiamo. Siate aperti con il vostro coniuge o partner sulla situazione che state vivendo. Non allontanatevi da amici o colleghi che potrebbero offrirvi il sostegno di cui avete bisogno. La maggior parte delle persone vuole aiutare. A volte hanno solo bisogno di sapere che vorresti il loro sostegno.

    .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *