Cynips quercusfolii (Italiano)

La dimensione dell’imago raggiunge i 3 mm. Come la maggior parte dei cinipi, l’insetto cresce sulle querce, dove è responsabile, tra l’altro, della formazione di una galla sferica sul lato inferiore delle foglie.

Questo cinipe comune appare ogni anno in due forme, una delle quali si riproduce bisessualmente, l’altra per partenogenesi. Dopo l’accoppiamento in estate, l’insetto femmina depone le sue uova sulle foglie di una quercia.

Cadute sul lato inferiore di una foglia di quercia

Quindi le larve mantengono lo sviluppo di cadute sotto le foglie. Ciascuna di queste galle, che assumono una tonalità verde-giallastra prima di diventare marrone-rossastro (galla di ciliegia), ospita una singola larva lunga 2 mm, che poi forma una crisalide. In inverno, una femmina di cinipe (solo le femmine) emerge dalla crisalide, perfora la parete della galla con un piccolo foro, e fugge; in primavera, questa femmina depone uova non fecondate sulle gemme di una quercia. Si forma di nuovo una galla, ma molto diversa: è grande solo due o tre millimetri, ed è ricoperta di filamenti rossastri.
Tra maggio e giugno, da queste galle nascono vespe sessuali: di solito sono più piccole di quelle nate durante l’inverno. Un nuovo ciclo inizia.

Una volta si pensava che gli individui sessati e non sessati rappresentassero due specie diverse “Cynips quercusfolii” e “Spathegaster taschenbergi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *