Cytosar (Italiano)


Come funziona questo farmaco? Quali sono i suoi effetti

La citarabina è uno dei gruppi di farmaci che vengono dati per combattere il cancro e sono chiamati antineoplastici. Appartiene al gruppo degli antineoplastici chiamati antimetaboliti. La citarabina attacca il cancro impedendo la crescita delle cellule cancerose, portando alla loro distruzione. La citarabina viene somministrata da sola o in combinazione con uno o più altri farmaci per trattare i tumori del sangue chiamati leucemia.

Questo farmaco è disponibile sotto vari nomi commerciali o in diverse presentazioni. Una marca specifica di questo farmaco potrebbe non essere disponibile in tutte le forme o essere stata approvata per tutte le condizioni discusse qui. Inoltre, alcune forme di questo farmaco potrebbero non essere usate per tutte le condizioni menzionate in questo articolo.

Il tuo medico potrebbe averti suggerito questo farmaco per una condizione non elencata in questo articolo informativo. Se non ne ha ancora discusso con il suo medico, o se ha dei dubbi sul motivo per cui sta prendendo questo medicinale, consulti il suo medico. Non smetta di prendere questo medicinale senza consultare prima il suo medico.

Non dia questo medicinale a nessuno, anche a qualcuno che soffre dei suoi stessi sintomi. Questo farmaco potrebbe danneggiare persone per le quali non è stato prescritto.

Cannabis medicinale - Una guida per parlare con il tuo medico

Strumenti sanitari sponsorizzati

Usa la Guida per parlare con il tuo medico per aiutarti ad affrontare l’argomento con il tuo medico.

In quali forme è disponibile questo medicinale?

Soluzione per iniezione

20 mg per mL

Ogni mL di soluzione sterile contiene 20 mg di citarabina. Ingredienti non medicinali: cloruro di sodio, acido cloridrico e/o idrossido di sodio per regolare il pH, e acqua per iniezione.

100 mg per mL

Ogni mL di soluzione sterile contiene 100 mg di citarabina. Ingredienti non medicinali: cloruro di sodio, acido cloridrico e/o idrossido di sodio per regolare il pH e acqua per iniezione.

Cannabis medicinale - Fatti e miti

Sponsored Health Tools

Testa la tua conoscenza sulla coltivazione della cannabis medicinale, i suoi effetti, e i diversi modi di usarla.

Come deve essere usato questo medicinale?

La citarabina è disponibile come iniezione intratecale (all’interno dello spazio tra gli strati di tessuto che coprono il cervello e il midollo spinale), sottocutanea (sotto la pelle) ed endovenosa (dentro una vena). La dose raccomandata di citarabina e il modo in cui viene utilizzata varia a seconda della particolare malattia da trattare, la risposta al trattamento, la natura degli altri farmaci utilizzati, lo stadio del tumore e le dimensioni del paziente.

Quando viene somministrata in vena, di solito viene data attraverso un sito sulla pelle che è stato appositamente preparato per questo scopo.Questo farmaco deve essere manipolato con la massima cura. Viene sempre somministrato in un ospedale o in un ambiente simile dove sono disponibili attrezzature sterili per preparare la soluzione.

L’intervallo tra le dosi dipende da quali altri farmaci il paziente sta usando (se presenti). I trattamenti abituali sono dati quotidianamente per un periodo di tempo, seguito da un periodo di riposo. Il ciclo di trattamento viene poi ripetuto.

Molti fattori possono entrare in gioco nel determinare la dose di cui una persona ha bisogno: il suo peso, la sua salute, e se sta prendendo altri farmaci. Se il medico ha raccomandato una dose diversa da quelle elencate qui, non cambiare il modo di prendere il farmaco senza consultare il medico prima.

È importante che questo farmaco sia usato come indicato dal medico. Se salti un’iniezione di citarabina, contatta il tuo medico il prima possibile per fissare un altro appuntamento per ricevere l’iniezione.

Oltre a danneggiare il materiale genetico delle cellule tumorali, la citarabina può danneggiare alcune delle tue cellule normali. Questo può causare alcuni effetti collaterali come il danneggiamento delle membrane mucose della bocca. Controlla gli effetti collaterali e riferiscili al tuo medico.

Non gettare le medicine nello scarico (ad esempio non nel lavandino o nella tazza del water) o con i rifiuti domestici. Chiedi al tuo farmacista come smaltire i medicinali inutilizzati o scaduti.

Quando non si dovrebbe usare questo medicinale?

Chiunque abbia un’allergia alla citarabina o a qualsiasi ingrediente di questo medicinale non dovrebbe usarlo.

Quali sono i possibili effetti collaterali di questo medicinale?

Molti medicinali possono causare effetti collaterali. Un effetto collaterale è una risposta indesiderata a un farmaco quando viene assunto in dosi normali. Possono essere lievi o gravi, temporanei o permanenti.

Non tutti coloro che prendono questa medicina sperimenteranno gli effetti collaterali elencati di seguito. Se siete preoccupati per gli effetti collaterali, discutete i rischi e i benefici di questo farmaco con il vostro medico.

Almeno l’1% delle persone che prendono questo medicinale hanno riportato i seguenti effetti collaterali. Molti di questi effetti collaterali possono essere gestiti e alcuni possono scomparire da soli nel tempo.

Consultare il medico se si verificano questi effetti collaterali e se sono gravi o fastidiosi. Il vostro farmacista può essere in grado di darvi consigli su cosa fare se questi effetti collaterali si verificano.

Vedete il vostro medico:

  • la comparsa di lentiggini;
  • cambiamenti di personalità;
  • diarrea;
  • prurito;
  • capogiri;
  • fatica;
  • mal di testa;
  • nausea;
  • perdita di appetito;
  • perdita temporanea di capelli (più comune con dosi elevate);
  • debolezza;
  • vomito.

La maggior parte degli effetti collaterali elencati di seguito non si verificano molto spesso, ma potrebbero ancora causare gravi problemi se non si ottiene l’attenzione medica.

Controlla il tuo medico il più presto possibile se si verifica uno dei seguenti effetti collaterali:

  • bruciore di stomaco;
  • colore degli occhi rosso, dolore o irritazione, visione offuscata (più comune con dosi più elevate – il medico può prescrivere gocce per prevenire o trattare questo effetto collaterale);
  • difficoltà a deglutire o mal di gola;
  • dolore alle ossa o ai muscoli;
  • dolore, rossore o gonfiore nel sito di iniezione;
  • numbness o formicolio nelle dita delle mani, dei piedi o del viso;
  • un’eruzione cutanea o vesciche sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi;
  • un’improvvisa mancanza di respiro;
  • pori in bocca e sulle labbra;
  • ritenzione di liquidi con gonfiore delle mani, delle caviglie o dei piedi;
  • segni attribuibili all’anemia (basso numero di globuli rossi; es. Sangue dal naso insolito, lividi, sangue nelle urine, tosse con espettorato sanguinolento, gengive sanguinanti, tagli che non smettono di sanguinare);
  • segni di infezione (sintomi che possono includere febbre o brividi, diarrea grave, mancanza di respiro, vertigini prolungate, mal di testa, rigidità del collo, perdita di peso o depressione);
  • segni di polmonite (es. tosse con o senza produzione di muco, febbre, brividi, respiro corto);
  • segni di problemi ai reni (per esempio, aumento della produzione di urina notturna, diminuzione della produzione di urina, sangue nelle urine, emissione dolorosa o difficile di urina);
  • segni di problemi al fegato (per esempio, nausea, vomito e diarrea);
  • segni di problemi al fegato (per esempio, nausea, vomito e diarrea) nausea, vomito, diarrea, perdita di appetito, perdita di peso, ingiallimento della pelle o del bianco degli occhi, urine scure, feci chiare);
  • sintomi simili all’influenza (es. mal di gola, tosse, febbre, brividi).

Consultare il medico immediatamente se uno qualsiasi dei seguenti effetti collaterali si verificano:

  • confusione, perdita di memoria, farfugliamento o difficoltà motorie (più comune con dosi più alte);
  • convulsioni;
  • capogiri o stanchezza insolita durante il trattamento;
  • paralisi;
  • segni dovuti a infezioni del sangue (es. dizziness, confusion, diarrhea, nausea, vomiting, slurred speech, severe muscle pain);
  • signs attributable to tumor lysis syndrome (nausea, vomiting, decreased urination, irregular heartbeat, confusion, seizures, delirium);
  • signs of pancreatitis (e.g., pain on the upper left side of the chest, pain on the lower right side of the chest);
  • signs attributable to the presence of a blood clot (e.g., diarrhea, diarrhea, nausea);
  • signs attributable to the absence of a blood clot;
  • signs attributable to the absence of a blood clot (e.g. dolore nella parte superiore sinistra dell’addome, mal di schiena, nausea, febbre, battito cardiaco accelerato, addome gonfio);
  • segni di problemi cardiaci (ad esempio, mancanza di respiro, gonfiore alle gambe, battito cardiaco irregolare, dolore al petto);
  • segni di una grave reazione allergica (ad esempio crampi addominali, difficoltà di respirazione, nausea e vomito, o gonfiore del viso e della gola);
  • segni di sanguinamento dello stomaco (es. feci sanguinolente, nerastre o catramose, espettorato sanguinolento, vomito di sangue o materiale che assomiglia a fondi di caffè);

una sindrome simil-influenzale che include sintomi come febbre e dolori muscolari o articolari; un’eruzione cutanea (anche su palmi, suole, collo e petto); una sensazione generalizzata di malessere; dolore al petto e arrossamento o irritazione degli occhi possono verificarsi. Questi effetti collaterali sono più probabili da 6 a 12 ore dopo il trattamento. È importante che lei cerchi immediatamente l’attenzione del medico se uno di questi sintomi si verifica poco dopo il trattamento.

Alcune persone possono sperimentare effetti collaterali diversi da quelli elencati. Consultate il vostro medico se notate dei sintomi che vi preoccupano mentre usate questo medicinale.

Ci sono altre precauzioni o avvertenze?

Assicuratevi di parlare al vostro medico di qualsiasi condizione medica o allergia che potete avere, dei medicinali che state usando, e di qualsiasi altro fatto importante sulla vostra salute prima di usare qualsiasi medicinale. Le donne dovrebbero menzionare se sono incinte o se stanno allattando. Questi fattori potrebbero influenzare il modo in cui lei dovrebbe usare questo medicinale.

Anemia: La citarabina può causare una diminuzione del numero di globuli rossi. Se notate sintomi indicativi di una diminuzione dei globuli rossi (anemia) come respiro corto, sensazione di grande stanchezza o pelle pallida, contattate il vostro medico il più presto possibile.

Il vostro medico farà regolarmente esami del sangue per vedere quanti tipi specifici di cellule del sangue, compresi i globuli rossi, sono nel vostro sangue.

Coagulazione del sangue: questo farmaco può avere un ruolo nel diminuire il numero di piastrine nel sangue. Le piastrine sono coinvolte nella coagulazione del sangue, e si può sanguinare più facilmente se ce ne sono troppo poche. Informi il suo medico se nota qualsiasi segno di coagulazione rallentata. Tali sintomi potrebbero includere feci nerastre e catramose, sangue nelle urine, lividi al minimo trauma o tagli che non smettono di sanguinare.

Funzione epatica: la malattia del fegato o la ridotta funzione epatica possono causare l’accumulo di questo farmaco nel corpo, causando effetti collaterali. Se avete una malattia del fegato, discutete con il vostro medico come questo farmaco può influenzare la vostra condizione, come la vostra condizione può influenzare la somministrazione e l’efficacia di questo farmaco, e se è necessario un monitoraggio medico specifico. Il vostro medico monitorerà la vostra funzione epatica attraverso esami del sangue che lui o lei ordinerà regolarmente mentre si utilizza questo farmaco.

Se si osserva la comparsa di sintomi di problemi al fegato come la fatica, sensazione di malessere, perdita di appetito, nausea, ingiallimento della pelle o il bianco degli occhi, urine scure, feci di colore chiaro, dolore addominale, o gonfiore e prurito della pelle, contattare immediatamente il medico.

Funzione renale: la malattia renale o la diminuzione della funzione renale possono causare l’accumulo di questo farmaco nel corpo, con conseguenti effetti collaterali. Se lei ha una funzione renale ridotta o una malattia renale, discuta con il suo medico come questo farmaco può influenzare la sua condizione, come la sua condizione influenza la somministrazione e l’efficacia di questo farmaco, e se è necessario un monitoraggio medico specifico.

Infezione: non solo questo farmaco uccide le cellule tumorali, ma può causare il calo del numero di cellule che combattono le infezioni nel corpo (globuli bianchi). Se possibile, evitare il contatto con persone che hanno infezioni contagiose. Informi immediatamente il medico se si notano segni di infezione come febbre o brividi, diarrea grave, mancanza di respiro, vertigini prolungate, mal di testa, torcicollo, perdita di peso o svogliatezza.

Infiammazione dei polmoni: L’infiammazione dei polmoni (malattia polmonare interstiziale), che porta a difficoltà respiratorie, anche se rara, si è verificata in alcune persone che prendono questo farmaco. Questa complicazione può essere grave e a volte può portare alla morte. Se la tua mancanza di respiro peggiora o se improvvisamente si verifica una mancanza di respiro, con o senza febbre, in qualsiasi momento durante il trattamento con citarabina, contattare immediatamente il medico.

Pancreatite: questo farmaco può causare infiammazione del pancreas. Informi immediatamente il medico se nota segni di pancreatite come dolore localizzato nella parte superiore sinistra dell’addome, dolore alla schiena, nausea, febbre, brividi, battito cardiaco accelerato o gonfiore dell’addome.

Sindrome da lisi tumorale: la citarabina, come molti altri farmaci usati per combattere il cancro, causa la morte improvvisa di molte cellule tumorali all’inizio del trattamento. Questa azione può sovraccaricare il corpo di rifiuti cellulari. Di conseguenza, il corpo potrebbe non essere in grado di liberarsi di tutti i rifiuti abbastanza velocemente. Quando questo accade, si può sentire nausea, fiato corto, dolore alle articolazioni, o notare un intorbidimento delle urine. Questo è chiamato sindrome da lisi tumorale. Il tuo medico può prescrivere alcuni farmaci per aiutare il tuo corpo a sbarazzarsi dei suoi prodotti di scarto. Assicuratevi di capire come usare questi farmaci e riferite questi segni e sintomi al vostro medico immediatamente.

Gravidanza: l’assunzione di citarabina da parte di un uomo o una donna al momento del concepimento, o l’assunzione durante la gravidanza, può causare difetti alla nascita. Una contraccezione efficace deve essere usata durante l’assunzione di questo farmaco. Se la gravidanza si verifica durante l’utilizzo di questo farmaco, il medico deve essere informato immediatamente. Questo farmaco deve essere usato durante la gravidanza solo se il beneficio potenziale supera chiaramente il rischio per il feto.

Allattamento: non è noto se la citarabina viene escreta nel latte materno. Se prende questo farmaco durante l’allattamento, il suo bambino può sentirne gli effetti. A causa dei rischi associati a questo farmaco, la decisione di interrompere l’allattamento o di sospendere il farmaco dovrebbe essere basata sull’importanza del farmaco per la madre. Consulti il suo medico per sapere se deve continuare ad allattare.

Bambini: né la sicurezza né l’efficacia di questo farmaco sono state stabilite per quanto riguarda i bambini e gli adolescenti di età inferiore a 1 anno.

Possono altri agenti interagire con questo farmaco?

L’interazione può avvenire tra la citarabina e uno dei seguenti agenti:

  • altri farmaci usati contro il cancro (es. carboplatino, ciclofosfamide, doxorubicina, ifosfamide, vincristina);
  • amphotericin B;
  • echinacea;
  • hydroxyurea;
  • clozapina;
  • ciclosporina;
  • deferiprone;
  • digoxina;
  • dipirone;
  • flucytosine;
  • gentamicina;
  • BCG;
  • denosumab;
  • fingolimod;
  • leflunomide;
  • micofenolato;
  • natalizumab;
  • nivolumab;
  • pimecrolimus;
  • rituximab;
  • roflumilast;
  • tacrolimus;
  • tofacitinib;
  • trastuzumab;
  • corticosteroidi (es. budesonide, desametasone, idrocortisone, fluticasone, prednisone);
  • vaccini. Nel tuo caso, il tuo medico potrebbe chiederti di farlo:

    • Eliminare una delle medicine;
    • Sostituire una delle medicine con un’altra;
    • Modificare il modo di prendere una o entrambe le medicine;
    • Non cambiare assolutamente nulla.

    L’interferenza di un farmaco con un altro non significa sempre che si dovrebbe smettere di prendere uno di loro. Chiedete al vostro medico cosa fare per le interazioni farmacologiche.

    Altri farmaci oltre a quelli elencati sopra possono interagire con questo farmaco. Dica al suo medico tutto quello che sta prendendo, compresi i farmaci da prescrizione e da banco e i rimedi erboristici. Si assicuri di menzionare qualsiasi integratore che sta prendendo. Se fa uso di caffeina, alcool, nicotina o droghe illegali, deve informare il suo medico curante poiché queste sostanze possono alterare l’azione di molti farmaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *