Daraprim® (Italiano)

Questo medicinale le è stato prescritto dal suo medico per trattare la sua malattia attuale.

L’antibiotico contenuto in Daraprim non funziona su tutti gli organismi che causano l’infezione. A causa del rischio di complicazioni derivanti dall’uso di un antibiotico inappropriato o non correttamente dosato, non usare mai Daraprim da solo per trattare altre condizioni o altre persone.

Daraprim non deve essere usato in caso di ipersensibilità nota o sospetta alla pirimetamina, il suo principio attivo, o uno qualsiasi dei suoi componenti.

Se avete una funzione epatica o renale compromessa, convulsioni (epilessia) o carenza di acido folico, Daraprim deve essere somministrato con particolare cautela e sotto lo stretto controllo del medico.

Il tuo medico ti prescriverà anche calcio folinato o acido folico, per ridurre gli effetti collaterali del farmaco sull’emocromo.

Siccome devi prendere un antibiotico (sulfonamide) insieme al Daraprim, assicurati di bere abbastanza.

La somministrazione concomitante di Daraprim con alcuni farmaci (cotrimoxazolo, trimetoprim, proguanil, zidovudina o citostatici) può inibire ulteriormente il metabolismo folico. La somministrazione concomitante deve quindi essere attentamente monitorata. L’uso concomitante di lorazepam (una benzodiazepina) e pirimetamina può provocare una lieve compromissione epatica. L’efficacia o la tossicità di altre sostanze (per esempio, chinina o warfarin) può essere alterata dalla somministrazione concomitante di pirimetamina.

Questo farmaco può compromettere la capacità di reazione, e quindi la capacità di maneggiare strumenti o operare macchinari e di guidare.

Si prega di informare il medico o il farmacista se si soffre di altre malattie, si è allergici, si stanno già prendendo altri farmaci (anche di automedicazione).

Se è incinta o intende rimanere incinta, deve prendere Daraprim solo dopo l’esplicita approvazione medica. Pertanto, si prega di informare il medico di una gravidanza esistente o prevista.

Daraprim è stato utilizzato per anni in combinazione con un antibiotico (sulfamidico) nel trattamento della toxoplasmosi che si verifica durante la gravidanza. Il suo medico le spiegherà in dettaglio i rischi dell’infezione da toxoplasmosi durante la gravidanza, così come i vantaggi e gli svantaggi del suo trattamento.

Siccome il principio attivo del Daraprim viene escreto anche nel latte materno, l’allattamento al seno non è raccomandato durante il trattamento con questo farmaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *