DIY #55 – Un pannello decorativo di carta da parati

Continuiamo con i nostri DIY di carta da parati, e questa volta volevo mostrarvi che è possibile mettere la carta da parati nella vostra casa, anche se siete un inquilino e non potete permettervi di rovinare le pareti. No, non sono un mago (sono un decoratore, ve lo siete dimenticato?), ma ho un piccolo trucco, vedrete, bastava pensarci 🙂

E poi oltre ad essere semplice, è ultra veloce: ho impiegato 1 ora orologio alla mano (tutto da sola) per coprire i 4 lati.

Hai bisogno di:

  • un pannello di MDF spesso 6mm (più sottile potrebbe essere troppo fragile, e più spesso potrebbe essere un po’ pesante!) Per questo fai da te, ho fatto tagliare una grande tavola in 2 pannelli: uno di 6 piedi x 80 cm, l’altro di 6 piedi x 60 cm. In qualsiasi buon negozio di bricolage, te li tagliano a misura gratuitamente, approfittane!”
  • un bel rotolo di carta da parati: per quello, lo sai, ho i miei indirizzi preferiti, e qui ti mostro i modelli di uno di loro, la marca belga Tenue de Ville.
  • pasta per carta da parati
  • un grande pennello (come questo, per esempio; preferisci i pennelli con setole sintetiche, perdono meno il pelo…)
  • cosa per marinare: una spatola speciale, o un rullo di schiuma
  • un cutter

Ci rimbocchiamo le maniche e cominciamo?


Ti consiglio di lavorare in piano: metti il tuo pannello MDF su un tavolo per esempio, è il più facile e almeno non ti romperai la schiena. Ho provato ad appoggiare il pannello contro un muro, ma siccome è relativamente morbido, stenderlo è più difficile.

Coprire tutto il primo lato del pannello con la colla. Non è proprio la stessa cosa che su un muro, ci sono alcune differenze da considerare:

  • Il MDF è molto poroso, il che significa che assorbirà l’umidità. Tuttavia, la colla è bagnata. Di conseguenza, non si può aspettare tanto come quando si mette la carta da parati su un muro. Una volta che la colla è stata stesa, non devi ritardare a mettere la carta da parati, altrimenti il legno assorbirà la colla e la tua carta non sarà incollata in modo uniforme. Diciamo che sul muro, avremmo avuto il tempo di prendere un piccolo caffè tra un passo e l’altro, ma qui, il caffè, lo berrete ammirando il risultato finito.
  • Non so bene perché (ingegneri nella stanza?), ma i segni del pennello sono molto più visibili su un supporto di legno che su un supporto a muro. Di conseguenza, fate attenzione a non lasciare grossi segni di colla, stendetela bene.

Una volta incollata la superficie, si passa alla carta! Questa è una tecnica un po’ diversa da quella spiegata qui, dato che sei orizzontale, ma è fattibile con una sola persona. Con una mano, tieni il rotolo (in modo che non venga a sfregare contro la colla), e con l’altra srotoli la carta per adagiarla sul pannello.

Puoi tagliare in anticipo la lunghezza giusta della carta (con qualche centimetro di margine), o tenere tutto il rotolo in mano e tagliare l’eccesso alla fine.

Lascia qualche centimetro di carta che sporge sulla parte superiore del pannello. Per i lati, puoi scegliere di allineare il bordo della carta al bordo del pannello, ma per renderlo più semplice puoi anche lasciare la carta sporgente, taglieremo quello che sporge nel prossimo passo.

Per assicurarti di essere dritto, tieni d’occhio il bordo del pannello e resta a una distanza uniforme, per quanto puoi vedere.


Se c’è una cosa da ricordare quando si mette la carta da parati, è che non bisogna esitare a toglierlo, metterlo, toglierlo, metterlo. E questa è l’importanza di scegliere una carta di qualità! Se si opta per una carta di bassa qualità, non si deve guardare la qualità dell’installazione. La tua carta rischia di raggrinzirsi e danneggiarsi ad ogni riposizionamento.

Quindi, non esitare a staccarla per riattaccarla meglio, inseguire le bolle, aggiustare la connessione, rimuovere un pelo di pennello che sarebbe rimasto intrappolato nella colla.

Per maggiori dettagli sull’installazione della carta da parati, guarda questo video tutorial che ho fatto!

Una volta che la carta da parati è correttamente posizionata e incollata, gira il tuo pannello. Con un taglierino (e assicurandoti di proteggere il tuo tavolo con un tappetino da taglio, o un pezzo di cartone), corri lungo i bordi del pannello per tagliare la carta in eccesso.

Se necessario, aggiungi un po’ di colla ai bordi se la carta si stacca.

E se vuoi ritoccare i dettagli, puoi dipingere i bordi del pannello del colore dello sfondo della carta da parati.

Come mi ha spiegato il designer del marchio Tenue de Ville, è meglio tappezzare entrambi i lati del pannello. Perché, come vi ho spiegato sopra, il legno assorbirà l’umidità e potrebbe deformarsi dove è stato inumidito. Quindi, per evitare questo, allineiamo entrambi i lati e la deformazione si equilibra e scompare!

E poi, ci dà la possibilità di utilizzare 2 modelli diversi, per variare la sua decorazione secondo il suo umore, semplicemente ribaltando il suo pannello 🙂


Questo tipo di pannello è perfetto per vestire un muro senza alterarlo: basta appoggiarlo al muro! E puoi spostarlo da una stanza all’altra, per cambiare l’arredamento o creare un’atmosfera particolare.

Per quanto mi riguarda, questi pannelli mi serviranno per creare sfondi per le mie foto durante i servizi fotografici 🙂

E poi ti permette di iniziare, di testare la carta da parati senza rischiare molto: vedrai, ci prenderai subito la mano!

Ogni mese…

Ogni mese, vi incontrerò intorno a un nuovo tutorial di decorazione da realizzare con la carta da parati. Storia di domare questo bel materiale, sia in modo tradizionale, o al contrario completamente deviato! Inquilino o proprietario, principiante o professionista della decorazione: vedrai, non potrai più farne a meno…

1° tutorial: immagine della carta da parati
2° tutorial: mettere la carta da parati sul muro
3° tutorial: pannello decorativo
4° tutorial: ci vediamo il 22/11!
5° tutorial: ci vediamo il 12/20!”

Che ne dite dei simpatici modelli di carta da parati che uso in questi tutorial? Sono tutti della marca Tenue de ville: il mio preferito che presento qui! I riferimenti utilizzati in questo articolo:
modello di uccelli: LINTU (colore Etere).
motivi a palma: VILLA DORIA (colore avorio)
motivi neri e oro: LIEGE (collezione 2018 in arrivo)
motivi a linee grigie: SHIBORI (collezione 2018 in arrivo)

signature Noémie blog Pierre Papier Ciseaux deco DIY

Se replichi questo DIY, sentiti libero di condividerlo con me, con noi!
Usa il #PierrePapierCiseauxDIY sui social network o mandami la tua foto via email noemie(a)pierrepapierciseaux.be: pubblicherò tutte le tue creazioni su questa pagina!

Carta dipinta offerta dalla marca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *