Edith Evans (Italiano)

Nata a Londra da Edward Evans e Caroline Ellen Foster, studiò alla St Michael’s Church of England, Pimlico, prima di iniziare un apprendistato all’età di 15 anni nel 1903 come modista.

La sua prima apparizione sul palco fu nel ruolo di Viola della Dodicesima notte nell’ottobre 1910. Nel 1912 fu notata dal produttore William Poel, che le offrì il suo primo ingaggio professionale nell’agosto di quell’anno, come Gautami in Sakuntala, un classico indù del VI secolo, e poi Cressida in Troilo e Cressida a Londra e Stratford-upon-Avon.

In una carriera di 60 anni, ha interpretato più di 150 ruoli tra cui molte opere di William Shakespeare, William Congreve, Henrik Ibsen, William Wycherley, Oscar Wilde, e scrittori contemporanei come Enid Bagnold, Christopher Fry e Coward. Da Shaw, creò Back to Methuselah (The Serpent, The Oracle, The Ancient One e The Serpent’s Ghost) nel 1923, The Apple Cart (Orinthia) nel 1929 e The Millionairess (Epifania) nel 1940. Tra i suoi successi ci furono Millamant in The Way of the World (1924), Rosalind in As You Like It (1926 e 1936), la balia in Romeo e Giulietta (1932, 1934, 1935, e 1961), e soprattutto Lady Bracknell in It Matters to be Earnest (1939), un ruolo che lasciò un’impressione duratura nella mente del pubblico.

Nel 1964, è apparsa nel revival di Hay Fever di Noel Coward (Judith Bliss), diretto dallo stesso Coward, al National Theatre.

placca commemorativa apposta sulla sua casa a Londra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *