Familigarde de Lasalle (Italiano)

UFFICIO COORDINATORE

Accreditato dal Ministero della Famiglia, l’Ufficio Coordinatore dell’Assistenza Familiare all’Infanzia coordina i servizi educativi per l’infanzia nel territorio di Dorval, Lachine e LaSalle. I servizi sono offerti da asili familiari (RSG) riconosciuti dall’ufficio di coordinamento (BC).

L’ufficio di coordinamento:

Offre tutto il sostegno pedagogico e tecnico agli RSG per permettere loro di offrire servizi di qualità ai bambini che sono loro affidati, e di rispondere così ai bisogni delle famiglie che utilizzano i servizi o che vogliono la modalità dell’asilo familiare per il loro bambino/i.

Assicura l’applicazione della legge e del regolamento in materia di servizi educativi per l’infanzia.

Assicura la sicurezza dei locali dove vengono offerti i servizi per l’infanzia facendo visite senza preavviso.

Esegue i controlli di polizia per ogni persona maggiorenne che vive nella residenza dove vengono forniti i servizi di asilo, così come per gli assistenti, i sostituti occasionali e qualsiasi persona che è regolarmente in presenza di bambini.

Si assicura che tutto il personale che lavora con i bambini abbia un certificato generale di primo soccorso, che è rinnovabile ogni tre anni.

Fornisce una formazione continua di qualità e un aggiornamento annuale, disponibile secondo i bisogni dei responsabili.

Assicura che tutti i GSR e gli assistenti abbiano il programma di formazione richiesto dal Ministère de la Famille.

Cos’è l’asilo nido familiare riconosciuto?

L’asilo nido familiare è un servizio fornito da una persona, che è un lavoratore autonomo, in una residenza privata. Questa persona è riconosciuta da un ufficio di coordinamento e può ricevere 6 bambini, di cui non più di 2 di età inferiore ai 18 mesi, compresi i suoi figli di età inferiore ai 9 anni che sono presenti durante il servizio. Se la persona è assistita da un altro adulto, può ricevere 9 bambini, di cui non più di 4 di età inferiore ai 18 mesi, compresi i suoi figli di età inferiore ai 9 anni che sono presenti durante il servizio di asilo. Il genitore utente paga il contributo ridotto fissato dal Ministère de la Famille. Se il genitore riceve un programma di assistenza finanziaria di ultima istanza, paga la metà della tariffa stabilita dal Ministero.

L’asilo nido familiare risponde alle esigenze dei genitori che vogliono per il loro bambino un ambiente di asilo familiare composto da bambini di diverse età, a immagine di una famiglia, con le caratteristiche particolari che l’accompagnano: cordialità, stabilità, legami stretti, un gruppo multietà, fratelli, ecc. Questo tipo di assistenza è quindi più vicino all’ambiente di vita del bambino; la residenza e, se del caso, i membri della famiglia dell’educatore, contribuiscono a questo ambiente familiare. Non c’è quindi una formula unica per la cura educativa dei bambini in un ambiente familiare.

In un ambiente caldo e stimolante, gli educatori hanno la responsabilità di applicare un programma educativo che assume tutto il suo valore perché promuove lo sviluppo globale del bambino, cioè il suo pieno sviluppo emotivo, sociale, morale, cognitivo, linguistico, fisico e motorio. Permette anche un’integrazione armoniosa nella vita della comunità, l’acquisizione di abitudini di vita e alimentari sane e di comportamenti che influenzano positivamente la loro salute e il loro benessere.

BENEFICI DELLA CURA FAMILIARE DEI BAMBINI

Rapporti bambini

I rapporti più bassi si trovano qui. Un piccolo numero di bambini (massimo 9) permette un’atmosfera confortevole e meno rumorosa.

Multi-età

“In un ambiente multi-età, i bambini rimangono nella stessa struttura per diversi anni e questa coerenza facilita una migliore cooperazione. Questa stabilità legata alla presenza della stessa persona nel centro di accoglienza, favorisce la creazione di un legame di attaccamento e permette al bambino di accettare meglio il fatto di essere separato dai suoi genitori”(1)

La multietà fa parte dei punti di forza dell’accoglienza familiare. È possibile vivere insieme, nonostante le differenze di età e i diversi livelli di sviluppo di ogni bambino. Ogni bambino è in grado di relazionarsi con l’altro e grazie all’altro, impara le regole del gruppo al suo ritmo, e accede alla conoscenza con il vigore che viene dal desiderio di crescere. Il gruppo si avvicina all’ambiente familiare attraverso il calore emotivo che genera e le grandi regole che stabilisce.

Il gruppo multietà è un importante ambiente educativo che favorisce:

  • la nozione di condivisione

  • aiutarsi a vicenda e lavorare insieme

  • rispetto delle differenze

  • siblings: offre l’opportunità ai fratelli di sperimentare insieme la cura quotidiana

  • i bambini si sentono meno competitivi: c’è meno confronto tra i bambini della stessa età e meno comportamento aggressivo

  • i bambini sono resi consapevoli delle loro responsabilità sociali in un’età abbastanza giovane

Servizi diCB

Servizi di supporto pedagogico e tecnico forniti da personale qualificato, attento e disponibile nell’ufficio di coordinamento. Ogni GSR è assegnato a un team composto da un responsabile della conformità e da un supporto pedagogico.

L’offerta di coaching si basa sui bisogni espressi dai leader e mira al miglioramento continuo delle pratiche.

Supporto telefonico disponibile in ogni momento per soddisfare i bisogni dei GSR e lo scambio tra professionisti della prima infanzia.

Applicazione e stesura del programma educativo emanato dalla legge sui servizi educativi per l’infanzia.

Assistenza amministrativa alle RSG e ai genitori per quanto riguarda i documenti da presentare alla BC.

Assistenza alla disposizione dell’ambiente dell’asilo per stimolare il pieno sviluppo del bambino e dargli accesso a materiali vari, adeguati e sicuri.

Supporto per l’integrazione di bambini con bisogni o sfide speciali fornito da personale specializzato per stabilire modi per assicurare un’integrazione di successo:

  • strumenti di intervento;

  • accompagnamento, preparazione all’incontro con i genitori;

  • assistenza nella risoluzione dei conflitti;

  • contatti con professionisti e realizzazione di un piano di integrazione.

Servizi di “modeling” e “coaching” per animazioni pedagogiche e trasmissione di nuove tendenze pedagogiche.

Osservazione e screening dei bambini su richiesta.

Strumenti disponibili per comprendere meglio certi comportamenti e facilitare gli interventi pedagogici.

Asilo familiare riconosciuto; È per me!

(1) J.-Marc Lopez, Multi-età come approccio educativo allo sviluppo del bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *