Fondi hedge: calo del 23% dei compensi per i “top 10” del mondo

I 10 manager di fondi hedge più pagati hanno guadagnato 7,7 miliardi di dollari nel 2018, secondo l’indice dei miliardari “Bloomberg”. I loro emolumenti sono scesi del 23% dal 2017, quando i primi 10 hanno intascato 10 miliardi di dollari, secondo “Institutional Investor”.

Il loro compenso, paragonabile all’annata 2016 (7,3 miliardi di dollari) incorpora due elementi: la quota di commissioni che va ai fondatori di hedge fund, circa il 40% delle loro entrate (3 miliardi di dollari), e l’evoluzione della loro partecipazione al proprio fondo. I fondi più vecchi e più grandi sono quindi favoriti dalla classifica di Bloomberg. Anche un modesto ritorno su un patrimonio elevato si traduce in un forte guadagno di ricchezza, in quantità, per i fondatori la cui maggior parte della ricchezza è investita nel loro hedge fund.

James Simons , il fondatore di Renaissance Technologies (84 miliardi di dollari), fondata nel 1982, in cima alla classifica con 1,6 miliardi di dollari di entrate, davanti a Ray Dalio di Bridgewater (1,26 miliardi di dollari) . Ken Griffin di Citadel è al terzo posto con 870 milioni di dollari. Il manager si è recentemente fatto un nome con due acquisizioni in immobili di lusso a Londra e New York per un totale di 360 milioni di dollari.

Tiger survivor

I fondatori di hedge fund quantitativi David Siegel-John Overdeck (Two Sigma) e David Shaw (D.E. Shaw) sono rispettivamente quarto e settimo, con 770 milioni di dollari ciascuno per il duo Two Sigma e 590 milioni per il secondo. Chase Coleman di Tiger Global (2001) è uno dei sopravvissuti alla correzione dei titoli tecnologici americani, che conosce bene essendo stato analista in questo settore all’inizio della sua carriera per Julian Robertson. Il suo fondo ha quasi 26 miliardi di dollari in gestione, compresi circa 11 miliardi di dollari in private equity. Sui titoli quotati, è partito molto bene quest’anno con un guadagno del 12%. Ha guadagnato il 14% nel 2018 e il 28% l’anno precedente.

Il piccolo guadagno di Soros

Jeffrey Talpins di Element capital è all’ottavo posto con un guadagno del 17% per il suo fondo “global macro” (che investe in tutti i mercati), uno dei migliori performer nella sua categoria. La maggior parte del suo compenso proviene dalle commissioni di performance che ha guadagnato, che vengono ricevute se si raggiungono determinati obiettivi. La società di gestione familiare di George Soros , che gestisce il denaro del miliardario (7 miliardi) così come quello della sua fondazione (18 miliardi), ha registrato una modesta performance dell’1,5% nel 2018 secondo “Reuters”. Il suo family office da 25 miliardi di dollari ha deciso di ridurre drasticamente la strategia macro globale che aveva fatto la fama e la fortuna di George Soros.

Buffett il fondo anti-hedge

Nella classifica globale dei miliardari, il primo gestore di hedge fund, l’attivista Carl Icahn è al 42esimo posto con 19,6 miliardi di dollari. Nella lista dei miliardari finanziari, ci sono 6 fondatori di hedge fund nella top 30, Carl Icahn, James Simons, Ray Dalio, David Tepper, Steve Cohen e Ken Griffin. Il finanziere più ricco è Warren Buffett, l'”anti-hedge fund” che è altamente critico nei confronti degli hedge fund e un apostolo degli investimenti a lungo termine, e la cui fortuna è stimata da Bloomberg a 84,5 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *