Ghost (band)

Formazione (2006-2010)Edit

I membri della band, tutti di Linköping, hanno tutti precedentemente suonato in vari gruppi musicali,. Mentre questi gruppi non sono stati rivelati al pubblico per preservare l’anonimato dei membri, si sa che alcuni membri hanno fatto parte di gruppi comuni. La vera genesi della band risale al 2006, quando i futuri membri, allora riuniti, ascoltano uno di loro suonare un riff che diventerà poi il brano di apertura di Stand By Him, il loro primo album. L’idea di usare i backing vocals è stata poi aggiunta, dato che andava bene con i testi che “potevano essere solo satanisti”. A poco a poco, lo stile della band, sia musicale che visivo, ha preso forma e il nome Ghost è nato. Vengono quindi gettate le basi della band, con intorno temi che diventano ricorrenti e che gli artisti apprezzano particolarmente, come i film horror, le tradizioni metal scandinave, ecc.

È nel settembre 2008 che i membri rivelano le loro prime canzoni: sulla loro pagina Myspace vengono pubblicati quattro estratti del loro futuro album: il brano Con Clavi Con Dio nonché tre demo, Ritual, Prime Mover e Death Knell.

Il debutto della band è avvenuto due anni dopo: nell’aprile 2010, Fenriz (membro fondatore della band norvegese Darkthrone) ha scritto una recensione entusiastica sul suo blog per il suo articolo settimanale “Band Of The Week”, “Senza ombra di dubbio, questa sarà LA band del 2010 e oltre. “Nel maggio 2010, l’etichetta britannica Rise Above Records contattò la band e programmò l’uscita del loro primo album, Opus Eponymous. Prima di questa uscita, gli svedesi hanno autoprodotto e pubblicato il loro primo singolo, Elizabeth, su una piccola etichetta tedesca, la Iron Pegasus Records, il 20 giugno 2010. L’etichetta ottiene i diritti esclusivi sulla canzone omonima, scritta per il singolo, fino all’uscita dell’album il 18 ottobre 2010.

Opus Eponymous (2010-2013)Edit

A meno di una settimana dall’uscita di Opus Eponymous, la band inizia i suoi primi concerti in Europa. Il primo si tiene il 23 ottobre 2010 nella città di Würzburg, in Germania, per il Festival Hammer of Doom. Il palco è pronto: i Nameless Ghouls arrivano sul palco con Masked Ball, una canzone composta da Jocelyn Pook per il film Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick, i cui canti sono presi dalla liturgia ortodossa rumena e suonati al contrario. Papa Emeritus, invece, arriva senza dire una parola, facendo oscillare un incensiere.

La band si fa un nome abbastanza rapidamente e si imbarca in un importante tour internazionale. Il loro primo spettacolo negli Stati Uniti è stato il 29 maggio 2011 al Maryland Deathfest di Baltimora. Questo evento fu notevole per la band perché fu in questo paese che i Ghost trovarono un trampolino di lancio per la loro carriera: infatti, la band ebbe un maggiore successo in America e vi mantenne una solida base di fan; a partire da ottobre 2015, su quasi 320 concerti, più di 120 saranno stati negli Stati Uniti.

La band sfrutta ancora una volta la sua fama tra gli artisti metal affermati per espandere il suo pubblico: l’11 giugno 2011, la band è presente al Download Festival per esibirsi mentre Phil Anselmo e la sua band Down stanno per eseguire la loro canzone Bury Me In Smoke su uno dei palchi principali: il frontman invita sul palco tre ghouls, che prendono il posto dei musicisti per accompagnarli alle chitarre e alla batteria. I membri dei Ghost lasciano il palco alla fine della canzone mentre Phil Anselmo fa cantare al pubblico “Ghost! “

Il primo contatto con la Francia avviene all’Hellfest di Clisson, il 19 giugno 2011 dove si esibiscono sul palco “La vallée”. Il loro nome non è sul manifesto; fanno parte di “e più di 50 gruppi”. Lo spettacolo è un successo: totalmente inaspettato, il loro atto scenico e la loro immagine riescono a convincere il pubblico.

Ghost deve poi un’ascesa di fama a James Hetfield: mentre il cofondatore dei Metallica viene intervistato dal canale svedese SVT1 per il concerto dei Big Four a Göteborg il 3 luglio 2011, il giornalista nota la t-shirt di Hetfield con il logo degli svedesi. “Sono del loro fan club. Non avevo idea di che aspetto avessero finché non li ho visti in video. Ho sentito prima la loro musica, che ho pensato fosse molto buona, molto unica, molto melodica; una ventata di aria fresca per il metal. Mi ha ricordato un po’ lo stile rock degli anni ’70 che mi piaceva. Quindi sì, amo quella band. “

La band ha finito il suo primo tour con date nei paesi scandinavi, in Grecia o anche nei Paesi Bassi e in Austria. Nel novembre 2011, i Ghost hanno iniziato un tour come ospiti dei Trivium, accanto agli In Flames o anche ai Rise to Remain per il Defenders Of The Faith Tour, organizzato dalla rivista britannica Metal Hammer, che li ha portati a suonare per la seconda volta in Francia, questa volta all’Olympia il 28 novembre 2010. La performance è stata solo moderatamente apprezzata dal pubblico; le melodie dei Ghost hanno fatto fatica a convincere il pubblico in mezzo ai suoni più seriosi delle altre band. In seguito, nel gennaio 2012, gli svedesi hanno intrapreso per la prima volta il loro tour americano, 13 Days of Doom, e hanno visto James Hetfield venire a San Francisco nella penultima data per salutare i musicisti. Questo tour è orchestrato da un nuovo manager, Rick Sales, che ha gestito anche gruppi come Slayer o Mastodon. Le voci dicono anche che la band sta preparando un tour con loro: Ghost conferma le dichiarazioni sulla sua pagina Facebook a febbraio, e il 4 aprile 2012 inizia l’Heritage Hunter Tour insieme a Mastodon e Opeth. Questo lungo tour di 30 date permette alla band di aumentare ulteriormente la sua notorietà e di creare una solida base di fan nel continente americano.

Ghost sta quindi lentamente preparando il passaggio all’era del suo prossimo album: sia musicalmente che visivamente, gli svedesi cambiano regolarmente il loro universo, permettendo loro di creare nuovi personaggi e un’intera mitologia intorno alla band. Dopo il loro tour americano, la band torna in Europa per una serie di concerti in vari festival metal estivi (Sonisphere Festival, Rock am Ring, Download Festival…) dove appaiono in un nuovo abito bianco, che indossano solo per un breve periodo.

Il 22 ottobre 2012, la band annuncia sui social network che un “rito molto speciale” avrà luogo durante il loro concerto a Linköping per “celebrare l’arrivo di una nuova era”. La sera del 15 dicembre, Papa Emeritus è stato rimosso dalla sua posizione ed è stato poi sostituito da Papa Emeritus II.

Infestissumam (2013-2015)Edit

Due ghoul senza nome sul palco, durante un concerto al Coachella Festival nell’aprile 2013.

Il 5 febbraio 2013, la band ha annunciato, su pressione della loro etichetta Loma Vista Recordings e contro la loro volontà, che per motivi legali avrebbero d’ora in poi utilizzato il nome Ghost B.C. negli Stati Uniti per evitare una causa. B.C. sta per “Because of Copyright”: un modo per i membri della band di criticare questo indesiderato cambio di nome; durante le loro interviste, tuttavia, gli artisti insistono che i giornalisti scrivano semplicemente Ghost e non Ghost B.C.

La concezione del nuovo album, Infestissumam, è complessa: la registrazione avviene a Nashville, Tennesse, e la ricchezza dei cori su questo opus è problematica. In un’intervista, un ghoul spiega: “Abbiamo detto loro cosa cantare, e uno dei ragazzi quasi piangeva, era offeso. Così siamo andati a registrare il coro a Hollywood, dove la gente non ha problemi ad adorare il diavolo. “L’album ha raggiunto il numero 28 nelle classifiche statunitensi la settimana della sua uscita, il 10 aprile 2013,. L’uscita dell’album è accompagnata da un tour di 25 concerti negli Stati Uniti e in Canada. Un singolo ha accompagnato l’uscita dell’album il 14 aprile: Year Zero.

Il 19 novembre 2013, la band ha pubblicato il suo primo EP: If You Have Ghost, prodotto da Dave Grohl. Questo è un contrasto ancora più grande con l’universo metal, poiché consiste in cover di successi dalla fine degli anni ’70 agli anni ’90. Le critiche che sono state fatte alla band di non entrare abbastanza nell’universo metal attraverso la loro musica sono spazzate via dalla band.

I personaggi, così come i suoni dell’album, evolvono anche verso un universo più orientato al “barocco del XVIII secolo”, come mostrano le decorazioni sul palco o le maschere veneziane dei ghouls. Durante il tour del 2013, viene evocata l’idea di un DVD-live.

Meliora (2015)Edit

Papa Emeritus III, il cantante della band, durante un concerto nel maggio 2016.

Sweden Rock Magazine ha annunciato un nuovo album dei Ghost nell’aprile 2015. I titoli di alcune delle canzoni sono già noti, così come il nome del direttore di produzione: Klas Åhlund. Il titolo, Meliora (letteralmente “migliore” in latino, ma che i membri della band traducono come “ricerca di qualcosa di meglio”), così come la data di uscita – 21 agosto 2015 – sono rivelati nel maggio 2015 dal sito HardDriveRadio. Un singolo, Cirice, viene pubblicato prima dell’uscita dell’album, così come una canzone precedente solo in streaming, From The Pinnacle To The Pit. I brani svelati sono stati apprezzati dal pubblico, portando la band a venire a suonare in Francia per la prima volta come headliner nel loro tour Black To The Future con tre date.

Due nuove canzoni sono state nuovamente svelate prima dell’uscita dell’album: Absolution e Majesty.

L’album fu un successo per la band, che, non essendo mai entrata nella Top 200 in Francia, fu spinta al numero 17 delle classifiche francesi la settimana della sua uscita, come migliore entrata della settimana. Meliora è stato scelto come “album della settimana” nel programma omonimo su Canal+. Per la prima volta nella storia della band, i musicisti suonano in un programma televisivo in prima serata fuori dal loro paese. I Ghost hanno finalmente trovato il loro pubblico francese e hanno aggiunto altre due date al loro tour: l’uscita dell’album è stata accompagnata da uno stint sul Grand Scène al Rock en Seine e la band ha suonato a Tolosa, Clermont-Ferrand, La Cigale di Parigi nel dicembre 2015. Non essendo un’eccezione alla regola, il nuovo album è accompagnato ancora una volta da un universo diverso: nuovo Papa, nuovi costumi per i ghouls… Ghost si immerge con Meliora in un “periodo pre-apocalittico poco prima del salto all’inferno”, un “futuro nel 1920”.

La band si esibisce sul palco del festival Hellfest (Clisson, Loire Atlantique) nel giugno 2016, che darà luogo a un documentario musicale trasmesso su ARTE sotto forma di concerto completo (liberamente accessibile su Youtube) della durata di un’ora. Il concerto si svolge per la prima volta per la band sul “mainstage due”, al tramonto, ed è accompagnato da uno spettacolo pirotecnico in chiusura, consacrando i Ghost come uno degli headliner del festival.

Crisi interna e nuova formazione (dal 2016)Edit

Nel luglio 2016, Papa Emeritus si separò dai suoi musicisti. Anche se questo non è stato reso pubblico, il pubblico ha notato un cambiamento di personale tra i Nameless Ghouls, in particolare la presenza di un bassista durante il tour americano iniziato nel settembre 2016. Nel febbraio 2017, il chitarrista dei Magna Carta Cartel Martin Persner ha rivelato di essere stato uno dei musicisti dei Ghost fino a luglio 2016. Poche settimane dopo, altri quattro ex membri della band che avevano lasciato il gruppo l’estate precedente annunciarono di aver intentato una causa contro il cantante per non aver distribuito equamente il reddito della band. L’hanno anche accusato di aver trasformato la band in un progetto solista. In questa occasione rivelano la loro identità così come quella di Papa Emeritus, che continua ad esibirsi con una formazione nuova di zecca.

Prequelle (dal 2018)Edit

Ghost pubblica nel giugno 2018 il suo 4° album: Prequelle. La band è poi andata in tour fino al 2020. Ora è composto da otto Ghouls senza nome, guidati dal Cardinale Copia (ancora interpretato da Tobias Forge). Il gruppo è supervisionato da Papa Nihil, che è il padre dei tre Papa Emeritus originali.

Ghost allo Zénith de Nantes nel 2019

A partire da aprile 2019, I Ghost aprono per i Metallica nel tour europeo della Trash band americana

A settembre 2019, i Ghost pubblicano un EP intitolato “Seven Inches of Satanic Panic”, che contiene due brani che Papa Nihil avrebbe composto negli anni ’60: “Kiss the Go-Goat” e “Mary on a Cross”.

Durante un concerto del marzo 2020 in Messico, Papa Nihil morì sul palco, lasciando il cardinale Copia a diventare Papa Emerito IV.

Tobias Forge ha annunciato un ritorno in studio, così come la pubblicazione del quinto album della band per la fine del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *