Gittata cardiaca diminuita

Aggiornato il 19/11/2018

Definizione del termine Gittata cardiaca diminuita:

– Insufficienza cardiaca: l’incapacità del cuore di fornire un apporto di sangue sufficiente per soddisfare le esigenze metaboliche del corpo, ed è caratterizzata da una diminuzione della capacità cardiaca durante l’esercizio.

– Il primo sintomo abituale dell’insufficienza cardiaca è la mancanza di respiro allo sforzo, che con il progredire diventa permanente.

– Una classificazione in 4 stadi di gravità crescente è proposta dalla New York Heart Association, si basa sull’intensità dei sintomi:

-> I: Asintomatico, fastidio durante sforzi eccezionali.

-> II: Malessere moderato con sforzo pesante.

-> III: Malessere con sforzo moderato.

-> IV: Malessere con il minimo sforzo o riposo.

– Ci sono molte malattie che causano insufficienza cardiaca (arteriosclerosi), reumatismo infiammatorio, pressione alta, malattia coronarica, ipertiroidismo, embolia polmonare massiva….) e i segni di insorgenza, i sintomi e l’evoluzione saranno diversi a seconda della malattia causale e da un soggetto all’altro per la stessa malattia.

– L’insufficienza cardiaca inizia solitamente con un’alterazione della funzione del ventricolo sinistro. La sua evoluzione è verso la stasi polmonare, l’ipertensione arteriosa polmonare, e poi le ripercussioni sul cuore destro con l’insufficienza cardiaca destra.

– L’insufficienza cardiaca congestizia corrisponde alla combinazione dell’insufficienza ventricolare sinistra e del cuore destro con la PAH e le ripercussioni sul ritorno venoso (edemi).

– La sindrome da bassa portata cardiaca è una varietà di shock cardiogeno in cui la diminuzione della portata cardiaca è secondaria a contrazioni miocardiche inefficaci seguite da vasocostrizione. Altri sintomi di accompagnamento includono ipertensione moderata e aumento della pressione venosa.

Cerca per lettera: A – Z Cerca per lettera: A – Z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *