Glen Davis incerto: Big Baby cade e tutta Los Angeles trema

Toccato alla caviglia durante gara 6 della serie contro gli Spurs, Glen Davis non era stato in grado di finire la partita e si era curato di un breve giro in sedia a rotelle per non correre il rischio di premere sulla sua articolazione dolente. Rimane ancora in dubbio per la partita decisiva di stasera.

Secondo Doc Rivers, la decisione sarà presa all’ultimo momento per quanto riguarda “Big Baby”, ma una cosa è certa, la sua assenza sarebbe dannosa per i Clippers. Va detto che Los Angeles non attinge troppo dalla sua panchina per costruire il suo successo e che a parte Glen Davis (12,5 minuti), solo Austin Rivers (14,5) e Jamal Crawford (24,9) giocano più di 10 minuti a partita tra i sostituti. Soprattutto, è l’unico giocatore interno che può dare il cambio a Blake Griffin e DeAndre Jordan, che difficilmente si riposano (41,2 e 36,3 minuti rispettivamente). Dietro, non è niente come il coach Clips si destreggia tra small ball e giocatori come Ekpe Udoh, Spencer Hawes o il fantasma di Turkoglu a soffiare la sua mazza.

Intanto, Chris Paul sta cercando di essere positivo e rimanere ottimista sulla presenza di Geln Davis stasera.`

Non so quanto sia grave. So che Big Baby è un gran lavoratore. I ragazzi hanno alzato il loro gioco quando è andato giù, ma abbiamo bisogno di lui. Abbiamo bisogno di lui. Baby è un leader emotivo per la nostra squadra. Guida davvero la seconda unità, e abbiamo uno staff eccezionale, penso il migliore staff della lega. Questi ragazzi lo rimetteranno in pista per sabato.

Questa dichiarazione rende chiaro che Glen Davis porta molto più dei suoi 3,2 punti e 2,8 rimbalzi. Sta impedendo ai Clippers di andare sotto quando Griffin o Jordan stanno recuperando le forze. Forza di cui avranno bisogno in questo incontro finale contro gli Spurs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *