Gruppo reale

Balearica regulorum

Pagina di aiuto all'omonimia
Per gli articoli omonimi, vedi gru.

Gru reale
Descrizione di questa immagine, commentata anche sotto
Murchison Falls National Park, Uganda

Classificazione (CIO)

Regione

Animalia

Ramo

Chordata

Classe

Aves

Ordine

Gruiformes

Famiglia

Gruidae

Genere

Balearica

Specie

Balearica regulorum
(Bennett, 1834)

Stato di conservazione IUCN

( EN )
EN A2acd+4acd: In via di estinzione

Stato CITES

Su Appendice II CITES'annexe II de la CITES Appendice II , Rev. del 01/08/1985

La gru reale (Balearica regulorum) è una specie di grande trampoliere della famiglia Gruidae. Vive nelle savane secche dell’Africa subsahariana, ma nidifica in habitat un po’ più umidi, e si trova anche in aree erbose o coltivate vicino a laghi o fiumi come in Kenya, Uganda o Ruanda. Non migra.

Morfologia

La gru reale è alta circa 1 m con un peso di 3,5 kg e un’apertura alare di 2 m. Il piumaggio è principalmente grigio con ali bianche con alcune piume più colorate.

La testa è nera sormontata da un pennacchio di piume dorate e le guance sono bianche con una macchia rossa in cima. Ha una borsa golare rossa elastica. Il collo è grigio. È appollaiata su lunghe zampe grigio scuro con piedi larghi che forniscono un buon equilibrio.

Si può distinguere dalla gru coronata, che ha un collo nerastro con un sacco gulare molto più piccolo, e in cui la guancia è bianca in alto e rosa in basso.

Il dimorfismo sessuale non è molto pronunciato, con i maschi che tendono ad essere leggermente più imponenti. I pulcini sono più grigi con le facce piumate di colore buff.

  • Balearica regulorum portrait 3.jpg
  • Gray Crowned Crane 2.jpg
  • Balearica regulorum (atamari).jpg
  • Atamari (Balearica regulorum) - Karlsruhe Zoo 02.jpg

Clicca su una miniatura per ingrandirla.

Comportamento

Gru reali in foraggiamento (Tanzania)

Questa gru passa la maggior parte del suo tempo a foraggiare. È onnivoro, si nutre di piante, semi, insetti, rane, vermi, serpenti, piccoli pesci e uova di specie acquatiche.

Si muove calpestando il terreno per stanare gli insetti, che vengono rapidamente individuati e catturati. Questi uccelli a volte seguono i ruminanti per approfittare del trambusto per individuare le prede.

La notte è un momento di riposo; dorme appollaiata su un albero.

Riproduzione

Balearica regulorum gibbericeps uova Museo di Tolosa

Ha un display di corteggiamento di danza, saluto e salto. Ha un forte richiamo che implica l’uso della sua borsa golare rossa. Fa anche un suono cacofonico molto diverso dai latrati di altre specie.

Il nido è una piattaforma di erba e altre piante, ed è costruito nella vegetazione alta delle zone umide. La femmina vi depone da 2 a 5 uova. L’incubazione viene effettuata da entrambi i sessi e dura 28-31 giorni. I pulcini volano da 56 a 100 giorni.

Sistematica

La specie Balearica regulorum fu descritta dall’ornitologo britannico Edward Turner Bennett nel 1834, con il nome originale Anthropoides Regulorum.

Sinonimia

  • Anthropoides Regulorum Bennett, 1834 Protonimo

Tassonomia

Balearica regulorum gibbericeps, sottospecie della gru reale.

Secondo il Congresso Ornitologico Internazionale, questa specie consiste nelle seguenti sottospecie:

  • Balearica regulorum gibbericeps Reichenow, 1892 (Gru reale dell’Africa orientale) che si trova dalla Repubblica Democratica del Congo orientale e attraverso l’Uganda, dove è l’uccello nazionale, e il Kenya fino al Sudafrica orientale. Ha un’area più grande di pelle facciale rossa sopra la macchia bianca;
  • Balearica regulorum regulorum (South African Royal Crane), più piccola, che si trova dall’Angola al Sudafrica meridionale.

Questa specie e la gru coronata, strettamente collegata, sono le uniche che possono appollaiarsi sugli alberi, grazie a un lungo dito posteriore che permette loro di afferrare i rami. Questa capacità, tra l’altro, è una delle ragioni per cui si sospetta che le gru reali siano molto vicine fisicamente ai primitivi Gruidae.

La gru reale e gli esseri umani

Conservazione

La popolazione è stimata tra 58.000 e 70.000 individui. È abbastanza comune nella sua gamma, tuttavia il suo habitat è minacciato dal drenaggio, dall’agricoltura intensiva e dai pesticidi.

Queste minacce sono tali che lo stato IUCN della specie è stato cambiato da vulnerabile a in pericolo nel 2012.

Simbolismo

Stemma ugandese

La gru reale è il simbolo nazionale dell’Uganda. È raffigurato sulla bandiera e sullo stemma del paese.

Note e riferimenti

  1. a e b Uccelli del Kenya & Tanzania settentrionale. Dale A. Zimmerman – p. 36
  2. Bennett, ET 1834. PZS Pt1 n. 11 p. 118
  3. Reichenow 1892. Journal für Ornithologie 40 p. 126

Collegamenti esterni

Su altri progetti Wikimedia:

  • Gru reale, su Wikimedia Commons
  • Gru reale, su Wikispecies
  • (en) Riferimento Uccelli.net: Balearica regulorum (+ distribuzione)
  • (en) Riferimento International Ornithological Congress: Balearica regulorum in the order Gruiformes (accessed 21 May 2015)
  • (en+en) Riferimento Avibase: Balearica regulorum (+ distribuzione) (accessed 30 June 2015)
  • (en) Riferimento Zoonomen Nclature Resource (Alan P. Peterson): Balearica regulorum in Gruiformes
  • (en) Animal Diversity Web reference: Balearica regulorum
  • (en) CITES reference: species Balearica regulorum (Bennett, 1834) (+ distribuzione su Species+) (accessed 30 June 2015)
  • (en) CITES reference: Balearica regulorum taxon (sul sito del Ministero dell’Ecologia francese) (accesso 30 giugno 2015)
  • (en) NCBI reference: Balearica pavonina regulorum (including taxa)
  • (en) IUCN reference: Balearica regulorum species (Bennett, 1834) (accessed 30 June 2015)
  • Portale di ornitologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *