I vegani sono deboli

Cosa hanno in comune Lewis Hamilton (Formula Uno), Kyrie Irving (basket) e Kendrick Farris (sollevatore di pesi olimpico)? Naturalmente, conoscete la risposta: sono tutti vegani. Così come il pugile dei pesi massimi Byrant Jennings, l’uomo più forte del mondo Patrik Baboumian e l’artista marziale misto di classe mondiale Nate Diaz.

Sono sempre di più gli atleti che scelgono di mangiare una dieta a base vegetale, e stanno scoprendo che li aiuta ad allenarsi più duramente e a recuperare più velocemente, il tutto senza perdere performance, forza o massa muscolare.

Il giocatore della NFL David Carter dice: “La gente mi chiede se voglio una bistecca, e io dico loro che non mangio carne o latticini. Di solito dicono: “Aspetta, dovresti essere piccolo e debole”. Ma ovviamente non possono dirlo quando mi guardano. “

I vegani non sono assolutamente deboli.

Tutti i nutrienti di cui hai bisogno possono essere trovati senza mangiare prodotti animali. Ma quello che non si trova in una dieta integrale e basata sulle piante sono gli alti livelli di grassi saturi, l’alto rischio di intossicazione alimentare, l’infiammazione associata ai cibi animali e l’aumento del rischio di pressione alta, malattie cardiache e diabete di tipo 2.

Scriviti per saperne di più sull’alimentazione basata sulle piante e ottenere l’accesso gratuito alla nostra guida vegana, schede di ricette e consigli sulla salute e la nutrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *