Imaging dell’ipertensione arteriosa polmonare

Abstract

Introduzione L’indagine dell’ipertensione arteriosa polmonare (PAH) impone una rigorosa valutazione eziologica in cui le moderne tecniche di imaging svolgono un ruolo importante.

Sfondo Una semplice radiografia del torace può mostrare segni aspecifici come la cardiomegalia e la dilatazione delle arterie polmonari e fornisce anche dettagli del parenchima polmonare. L’ecocardiografia è lo strumento di screening essenziale per valutare la funzione ventricolare sinistra. La scansione della ventilazione/perfusione polmonare è essenziale per confermare la PAH post embolica. Anche la TC spirale è diventata un esame essenziale, che fornisce uno studio dettagliato del parenchima polmonare, dei vasi polmonari e delle camere cardiache; è anche utile per determinare l’eziologia e completa la valutazione pre-trattamento. La risonanza magnetica può essere utilizzata per calcolare diversi parametri emodinamici e fornisce anche uno studio morfologico delle camere cardiache e dei vasi polmonari, ma richiede ulteriori valutazioni.

Punto di vista Il miglioramento della qualità delle immagini vascolari e lo sviluppo di tecniche di risonanza magnetica complementari possono portare a un aumento dell’uso di questa tecnologia di risonanza magnetica nello studio della PAH.

Conclusione L’imaging gioca un ruolo fondamentale nella gestione dei pazienti affetti da PAH.

Parole chiave: Ipertensione arteriosa polmonare, Tomografia computerizzata, Risonanza magnetica, Ecocardiografia Diagnosi

Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *