Insetti: pericoloso coleottero trovato a Friburgo

Larve di coleottero capricorno asiatico sono state trovate nella zona del porto di Basilea e nel cantone di Friburgo.

AP

Pubblicato: 18.06.2012, 12:17 PM

Asian Capricorn Beetle attacca diverse specie di legno duro e può uccidere gli alberi in pochi anni. Keystone

Il fiuto dei cani specializzati nel rintracciare i coleotteri ha dato i suoi frutti: il mese scorso hanno trovato larve del coleottero longhorned asiatico, un organismo particolarmente dannoso, perché distrugge il legno degli alberi di latifoglie, nella zona del porto di Basilea e nel cantone di Friburgo.

Alla ricerca del coleottero capricorno asiatico (“Anoplophora glabripennis”), noto anche come coleottero asiatico dalle lunghe corna, due squadre di cani da fiuto austriaci sono state al lavoro per una decina di giorni, nella zona portuale vicino a Basilea e Birsfelden (BL), così come nei cantoni di Friburgo e Turgovia, ha dichiarato lunedì l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM).

Continua dalla pubblicità

Nei dintorni di Basilea e Birsfelden, i cani hanno individuato numerosi alberi sospetti. In magazzini appartenenti a società che importano pietre dall’Asia, hanno identificato pacchetti di legno potenzialmente contaminati, nei quali sono stati successivamente trovati segatura fresca e larve, sia vive che morte.

Controlli regolari

Questi pacchetti sono stati distrutti per ordine del Servizio federale di protezione delle piante. Nel cantone di Friburgo, è stato trovato un sito di ovodeposizione con larve morte, e nel cantone di Thurgau, sono stati identificati tre alberi sospetti. Finora non sono stati individuati altri alberi contaminati.

Tutti i siti in cui sono stati trovati organismi, o che sono considerati sospetti, sono regolarmente controllati dai cantoni, che ispezionano i dintorni degli alberi a rischio, e fanno particolare attenzione alla presenza di coleotteri, siti di ovodeposizione, fori di volo o segatura.

Il governo federale si sta concentrando sulla prevenzione e intende impedire ulteriori importazioni di legno da imballaggio contaminato in Svizzera. Si prevede quindi di aumentare rapidamente il numero di ispettori che operano nella regione di Basilea.

Danni estesi

Inoltre, la Confederazione sta esaminando l’opportunità di introdurre la notifica obbligatoria per le importazioni di pietre dall’Asia. Ulteriori interventi comportano il rafforzamento della collaborazione internazionale con altri paesi colpiti in Europa.

Il coleottero longhorn asiatico attacca diverse specie di legno duro e può uccidere gli alberi in pochi anni. Questo coleottero è classificato come un parassita da quarantena notificabile. Se il coleottero si diffonde in Svizzera, potrebbe causare notevoli danni ecologici ed economici nei boschi, nelle aree verdi pubbliche e nei frutteti, osserva l’UFAM. Le prime segnalazioni del coleottero risalgono allo scorso autunno, nei cantoni di Friburgo e Turgovia.

Il coleottero del castagno si diffonde

Show moreShow less

Il coleottero del castagno, osservato per la prima volta nel canton Ticino nel maggio 2009, ha notevolmente esteso il suo territorio in Svizzera. Il parassita si è diffuso nei Grigioni, nello Chablais e nella Svizzera tedesca.

Nello Chablais, la mosca del castagno (Dryocosmus kuriphilus) ha raggiunto i cantoni Vallese e Vaud dalla Francia e si sta diffondendo nella bassa valle del Rodano, ha dichiarato lunedì l’Istituto federale per la foresta, la neve e il paesaggio WSL.

E’ ancora impossibile dire se la diffusione sull’Altopiano possa effettivamente essere fermata o se il tarlo continuerà ad avanzare anche con una bassa densità di castagni.

Questo insetto parassita è un organismo di quarantena, e quindi dannoso per le piante, originario della Cina. Attacca solo il castagno comune. Gli alberi infetti perdono molte foglie e vedono la loro produzione di frutta fortemente ridotta. Se pesantemente infestato da galle, l’albero può morire.

Il controllo del cardo del castagno è difficile. Solo nelle prime fasi dell’infezione le galle sui giovani alberi nei vivai o i piccoli focolai di infezione possono essere tagliati in primavera e distrutti, nota il WSL. (ats)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *