Jude Bellingham, la nuova pepita del calcio mondiale

“Molte persone hanno parlato del mio trasferimento. Dubitavano della mia capacità di competere con gli altri centrocampisti della squadra”, spiega fiducioso il fenomeno nato in Kenya. “Oggi la loro opinione sembra essere cambiata. Sono stato in grado di mostrare quello che posso fare in allenamento e anche in competizione nella Champions League e nella Coppa di Germania. Ho bisogno di continuare su questa strada”.

Record in spades

Il terzo più giovane internazionale nella storia del calcio inglese – solo Wayne Rooney e Theo Walcott hanno fatto meglio – e il più giovane marcatore in Coppa di Germania dopo il suo 5-0 sul Duisburg lo scorso settembre, Jude Bellligham sogna di esprimere il suo potenziale davanti a stadi pieni. Mi manca giocare davanti ai tifosi”, ha detto. A Dortmund dicono di essere grandi. Ho avuto l’opportunità di giocare qualche partita davanti a una piccola folla, ma sogno di esibirmi davanti a 80.000 persone, ecco perché sono venuto qui”.

Progetto scolastico a Mombasa

Dall’inizio della stagione, il nativo di Stourbridge ha fatto 28 presenze e fornito tre assist. Infatti, era nella formazione di partenza mercoledì quando il Borussia Dotrmund ha battuto il Siviglia 3-2 in Spagna nell’andata degli ottavi di finale di Champions League.

Jude Bellingham è generoso sia in campo che nella vita. Il giovane centrocampista inglese ha appena completato un progetto per costruire una scuola a Mombasa, in Kenya.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *