La funzione finanziaria in un’azienda: problemi e prospettive

È difficile valutare un’azienda senza considerare il suo aspetto finanziario. Infatti, si evolve in uno spazio finanziario che la costringe ad operare tenendo conto di certe esigenze finanziarie e sotto certi vincoli finanziari.

L’azienda di domani che vuole essere competitiva deve sviluppare una funzione finanziaria interna solida ed efficiente per garantire la sua sostenibilità. Che ruolo avrà quotidianamente? Chi sono le diverse parti interessate? Ci sono interazioni con le altre funzioni dell’azienda?

Ruolo della funzione finanza nell’azienda

La funzione “finanza” permette di assicurare ai decisori che avranno i fondi necessari al momento T per finanziare questa o quella attività.

È quindi ad essa che spetta la responsabilità di dare all’azienda l’opportunità e i mezzi per svilupparsi. Garantisce anche che il capitale dell’azienda sia ben investito in modo redditizio.

Prima di prendere qualsiasi decisione che comporta un flusso finanziario o un buco nel flusso di cassa, un manager o un decisore deve consultare la funzione finanziaria dell’azienda. Questo implica che gli strumenti messi in atto sono in linea con il business.

La funzione finanziaria dell’azienda dà grande interesse alla gestione del rischio. Questo perché è molto importante limitare i rischi finanziari che potrebbero causare danni all’azienda.

La funzione finanza si interessa anche dell’aspetto legale assicurando che l’azienda rispetti le procedure di autorizzazione.

I rapporti finanziari stabiliti dalla funzione finanziaria dell’impresa offrono una diagnosi sulla loro performance che permette di conoscere le sue capacità di finanziamento e di pianificare qualsiasi strategia di sviluppo.

Informazioni finanziarie accurate…

In seguito a una buona gestione finanziaria, i cruscotti e gli indicatori finanziari dell’azienda devono offrire informazioni aggiornate e pertinenti ai dirigenti dell’azienda.

Ma non si deve pensare che le informazioni in possesso del dipartimento finanziario siano solo di natura “finanziaria”. Offre un vero e proprio cruscotto ai manager che devono giustificare le loro spese dando loro uno strumento e dei risultati che mostrano la redditività che hanno assicurato.

La posta in gioco di una funzione finanziaria è quindi molto alta. Come un vero strumento decisionale, la funzione finanziaria permetterà ai dirigenti di pianificare le loro strategie di sviluppo assicurando la loro capacità di finanziamento.

Una volta messe in atto diverse strategie, è possibile avere visibilità sulla redditività di ogni azione e sapere quale scelta di investimento sarà stata la più giudiziosa.

Trovare il giusto equilibrio tra necessità e sprechi

La funzione finanza si occupa di tutte le attività di un’azienda. È importante che possa permettere al decisore di sapere quale attività è più redditizia di un’altra.

Ma la gestione finanziaria entra in gioco anche per evitare una necessità di finanziamento aziendale che potrebbe causare difficoltà finanziarie o di flusso di cassa. Una buona gestione finanziaria si traduce anche nell’assenza di sprechi.

I compiti del CFO

Una volta passati in rassegna i principali ruoli svolti dalla funzione finanziaria, ci chiediamo quale profilo potrebbe avere il CFO.

Poiché la funzione è tanto “finanziaria”, “di bilancio”, “strategica”, quanto “di comunicazione”, sembra che questa persona avrebbe necessariamente un profilo piuttosto complesso e competente. Ma quali sono i suoi compiti nell’azienda?

È spesso chiamato l’architetto delle strategie finanziarie perché è responsabile in una certa misura di “disegnare” tutti questi progetti d’affari e garantirne i mezzi.

Il direttore finanziario ha compiti e responsabilità pesanti. È su queste spalle, a volte, che si gioca la sostenibilità della sua struttura.

Deve essere attento a qualsiasi cambiamento economico (per esempio, la scomparsa di un fornitore, un concorrente che è stato acquistato da un altro…) ed essere in grado di analizzare le conseguenze e reagire

Spetta a lui definire gli orientamenti strategici, che decide in funzione della strategia aziendale ma anche dei mezzi e del contesto economico.

Ma la sua missione non si ferma qui, deve supervisionare la salute finanziaria di ogni unità operativa e valutarne i risultati finanziari per riferire al direttore generale sulla redditività di ogni unità. È quindi in seguito al suo rapporto che vengono prese le decisioni di fermare tale e tal altro prodotto o di aumentare la produzione… certo, il marketing dovrà intervenire ma senza l’avallo del finanziatore, è impensabile vedere un dirigente d’azienda dare la sua approvazione per tale e tal altro sviluppo e anche se è il cliente che lo richiede.

A cosa si riduce una buona gestione finanziaria?

L’obiettivo finanziario di un’azienda non è solo il fatturato e sarebbe un grosso errore confondere il fatturato con il profitto reale. La gestione finanziaria deve essere guidata da tre criteri che sono necessari per il buon funzionamento dell’azienda:

  • Profittabilità: è chiaro che per crescere, un’azienda deve essere redditizia. Ma quello che spesso si dimentica è che per crescere, avete bisogno di investitori interessati solo alla redditività.

  • Solvibilità: due punti molto importanti per lo sviluppo dell’azienda. Dopo aver trovato il capitale (e quindi dimostrato la sua redditività), l’azienda ha bisogno di prestiti. Sarà quasi impossibile beneficiarne se l’azienda non è solvibile. Nessuna banca si impegnerà come partner se sa, in anticipo, che corre un grande rischio di non vedere mai più il colore dei suoi soldi.

  • Liquidità: sapevate che un numero considerevole di aziende finisce in amministrazione controllata per un problema di liquidità. Quando i deflussi di cassa superano gli afflussi di cassa, l’intera azienda è destabilizzata. Un consiglio: tenete d’occhio il vostro flusso di cassa o WCR.

La funzione finanziaria in un’azienda supervisiona tutte le attività e deve fornire a tutti i responsabili delle decisioni un elemento di risposta affidabile per aiutarli nelle loro decisioni.

Qualunque sia la sua dimensione, un’azienda non può essere sostenibile senza avere una perfetta visibilità sulle sue voci finanziarie chiave.

Non dimenticare che Petite-Entreprise.net è un portale di aiuto dedicato alle VSE e alle PMI che mira a sviluppare soluzioni su misura per sostenere le imprese nella gestione della loro azienda. Abbiamo una rete di consulenti competenti impegnati in un approccio di qualità, che sono lì per aiutare le VSE e le PMI ad affrontare il futuro.

Vuoi controllare la tua redditività? Fabrice ti risponde!

Questa scheda informativa risponde
alla tua domanda?

7.4/10

  • twitter
  • linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *