La politica sportiva e degli eventi del marchio Decathlon: una politica integrata nella politica commerciale globale


Estratti

Per di più, un negozio non finanzierà mai o accetterà mai una spesa pesante per creare un evento sportivo cliente-attore È in questo contesto di realtà sul campo che inizia il mio lavoro sul caso del B’twin Day. Un evento a immagine del suo organizzatore Decathlon è lo sponsor del B’twin Day, è un evento su misura creato a sua immagine dal dipartimento di comunicazione degli eventi in Francia, diretto dal signor Castiglioni. Questo servizio sportivo offerto ai clienti è un supporto di comunicazione. Non chiamare un fornitore di servizi privato, un organizzatore di attività sportive, né sponsorizzare un’associazione per associare la sua immagine a un evento sportivo è stato scelto da Decathlon.

È da deplorare che il pubblico indiretto del B’twin Day 2009 sia potuto passare solo attraverso il passaparola. I partecipanti soddisfatti saranno poi i portavoce di questo evento. Tuttavia, come disse Billes Gates, fondatore di Microsoft, la migliore pubblicità è un cliente soddisfatto Allo stesso modo dei ritagli di giornale post-evento, il passaparola è l’estensione dell’evento che non è innescato dall’intervento dell’azienda, ma dal pubblico soddisfatto del servizio offerto.

Gli eventi sportivi, che guidano la politica di comunicazione, sono strumenti privilegiati; derivanti dal marketing relazionale, permettono cioè di comunicare più finemente con un target di marketing, e quindi di essere più efficaci della pubblicità diffusa dai grandi media. Con questo fatto, Decathlon cerca di provocare dei cambiamenti nel comportamento dei suoi clienti, o potenziali target. Da un lato, l’azienda usa lo sport come strumento per la sua politica di sport ed eventi, e vuole creare emozioni, piacere e un sentimento di appartenenza a una comunità. D’altra parte, l’uso di una tale politica dovrebbe anche generare una connessione dei clienti al marchio.

Come abbiamo potuto precisare nel corso di questo lavoro, l’efficacia della comunicazione di eventi e sport richiede l’attuazione di una continuità di organizzazione, nel tempo e ad una ripetizione di queste azioni sportive in aggiunta alle azioni commerciali e promozionali. L’organizzazione di un evento di comunicazione permette di marcare più profondamente le menti. L’associazione significativa del B’Twin Day con Décathlon e il marchio di biciclette B’Twin permette una perfetta simbiosi di valori tra loro. Comunicarli a lungo termine li rende più visibili, più presenti nella mente di un numero massimo di potenziali clienti. Per questo, è necessario, quando si organizza un’azione di comunicazione dell’evento, che si crei un vero villaggio dedicato al B’Twin.

È difficile far passare i messaggi per indurre un vero cambiamento nella mentalità del pubblico. Tuttavia, per la dimensione dell’evento, per il suo oggetto particolare lo sport, il decathlon porta anche un valore aggiunto, una dimensione affettiva ed emozionale. Come abbiamo già detto, progettare questo tipo di eventi quando si è un’azienda commerciale è come il marketing di relazione. Inoltre, la natura dell’evento sportivo del B’Twin Day non è una competizione, come abbiamo visto e definito nella parte sulla tassonomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *