La trasmissione incrociata nella resistenza agli antibiotici: il suo controllo negli ospedali francesi – Accademia Nazionale di Medicina | Un’istituzione nel suo tempo

Sommario

La resistenza agli antibiotici acquisita è la conseguenza diretta di due cause sinergiche: l’uso massiccio di antibiotici che porta alla selezione dei batteri più resistenti (evoluzione darwiniana), e la diffusione dei batteri resistenti così selezionati, attraverso la trasmissione nelle popolazioni umane e animali (“trasmissione incrociata”), e attraverso l’ambiente. I programmi di controllo della resistenza batterica devono quindi combinare misure per controllare la trasmissione incrociata con misure per ridurre il consumo di antibiotici. I programmi di controllo della diffusione dei batteri multiresistenti sono stati progressivamente attuati negli ospedali dell’Assistance publique-hôpitaux de Paris (AP-HP) dal 1993 e in tutti gli ospedali francesi dal 1999. Questi programmi hanno portato a una forte diminuzione dei tassi di stafilococchi multi-resistenti e hanno mantenuto molto bassi i tassi di batteri emergenti altamente resistenti: enterobatteri resistenti ai carbapenemi (i più recenti β-lattami) per produzione di carbapenemasi ed enterococchi resistenti ai glicopeptidi. Questi risultati sono stati ottenuti anche se il consumo di antibiotici non era diminuito significativamente nei nostri ospedali durante il periodo in esame, mostrando l’impatto positivo delle misure di igiene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *