Le ultime parole di Debbie Reynolds: ‘Voglio stare con Carrie’

La leggenda Debbie Reynolds, famosa per il suo ruolo in Singing in the Rain, è morta appena 30 ore dopo la morte di sua figlia, Carrie Fisher. L’attrice 84enne ha avuto un infarto a casa di suo figlio Todd Fisher mentre organizzava il funerale di sua figlia. Rapidamente ricoverata in ospedale e poi trasferita al Cedars-Sinai, Debbie Reynolds, purtroppo non è sopravvissuta.

Debbie Reynolds era crollata dalla morte della figlia. Todd Fisher ha effettivamente rivelato a E! News che 15 minuti prima di avere l’infarto, aveva sbottato: “Mi manca così tanto, voglio stare con Carrie”. L’uomo ha anche confidato: “Se n’è andata per stare con Carrie. In realtà, queste sono state le sue ultime parole. Ha detto che era molto stressata. Se era riuscita a tenere duro negli ultimi giorni mentre Carrie era in ospedale, la sua morte l’ha sconvolta. È stato tutto quello stress a causarle l’ictus”. Così la star i cui indici di popolarità sono esplosi negli anni ’50 è morta di dolore…

Nella sua confessione a E! News, Todd Fisher ha voluto risparmiare un pensiero per sua nipote Billie Lourd, che sta quindi affrontando la perdita della madre e della nonna, il tutto in meno di due giorni.

Sign up for the Closermag.co.uk newsletter to receive the latest news for free

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *