Linfedema (Italiano)

Che cos’è il linfedema

Definizione

La linfa è un liquido chiaro che circola attraverso il sistema linfatico. Questo sistema è composto da vasi di diverse dimensioni che lavorano in parallelo con il sistema sanguigno, ma contiene un sistema di pompaggio diverso. La circolazione si attiva in tre modi:

  1. Meccanismo di contrazione dei vasi linfatici
  2. Pressione esterna sui vasi (contrazione muscolare, massaggio drenante, ecc.)
  3. Variazione della pressione intratoracica che oscilla con la respirazione

I vasi dirigono la linfa ai linfonodi, situati in diversi siti del corpo, che servono a filtrare la linfa. La linfa trasporta molte cose, compresi i globuli bianchi e gli anticorpi. Il lavoro del sistema linfatico è quello di rimuovere le tossine dal corpo, risolvere l’edema (gonfiore), stimolare il sistema immunitario e promuovere la rigenerazione dei tessuti.

Il linfedema è un gonfiore causato dall’accumulo anormale di liquido linfatico nei tessuti sottocutanei a causa della scarsa circolazione linfatica. La linfa diventa stagnante e non riesce a circolare in modo efficiente. Colpisce frequentemente gli arti superiori e inferiori, ma occasionalmente può colpire altre parti del corpo. Il linfedema è considerato una malattia cronica.

Ci sono due tipi di linfedema:

primario:

può verificarsi quando i vasi linfatici sono assenti o si sono deteriorati a causa di una malformazione. Può presentarsi alla nascita o in seguito a cambiamenti ormonali (pubertà, gravidanza, menopausa). Il linfedema primario è di solito visto nelle estremità inferiori. Prevalenza: 1/300 in Canada

secondario:

può verificarsi come risultato di un danno al sistema linfatico da trauma, chirurgia o trattamenti con radiazioni. È spesso un effetto collaterale di un intervento chirurgico per il cancro che richiede la rimozione di uno o più linfonodi. Il linfedema secondario può comparire mesi o anche anni dopo l’intervento. Può essere visto nelle estremità superiori e inferiori.

Segni e sintomi del linfedema

  • gonfiore morbido o duro
  • pelle che si segna più facilmente se si applica una pressione (secchio)
  • pelle che è più lucida e biancastra
  • pesantezza, pulsazioni, a volte dolore
  • modificazioni della forma dell’arto colpito
  • a volte pelle secca, leggere macchie rosse, fessure della pelle
  • insorgenza lenta o rapida dei sintomi
  • Popolazione a rischio di linfedema secondario
  • Persone che hanno subito un intervento chirurgico che richiede la rimozione di linfonodi
  • Persone che hanno avuto trattamenti con radiazioni
  • Persone con cancro che colpisce i linfonodi
  • Persone che hanno avuto una lesione significativa al sistema linfatico (taglio profondo, incidente, strappo importante, ecc.)
  • Persone che hanno subito un intervento di chirurgia estetica con coinvolgimento dei linfonodi, obesità

Complicanze possibili

Se il linfedema non viene trattato, il gonfiore continuerà ad espandersi, aumentando il volume dell’arto colpito. Se non trattata, può anche causare altri problemi di salute come la perdita di mobilità, la perdita di forza muscolare, il dolore, la tensione muscolare così come i problemi della pelle (che possono variare da gravi problemi di pelle). È anche possibile sviluppare un’infezione nell’arto colpito a causa dell’indebolimento del sistema immunitario (Cellulite Infettiva).

SEGNI DELL’INFEZIONE

  • punto rosso o pruriginoso sull’arto colpito, il punto crescerà rapidamente
  • gonfiore improvviso
  • calore dell’arto colpito
  • dolore
  • febbre, brividi

*Se osservate uno o più di questi segni, cercate prontamente l’assistenza medica d’emergenza perché, nella maggior parte dei casi, saranno trattati con antibiotici. Se non viene trattata tempestivamente, la cellulite infettiva può portare a gravi complicazioni.

Trattamento del linfedema

Il Lymph and Lymphedema Institute of Quebec si trova nella nostra sede Axo Physio Ancienne-Lorette.
Se fai parte della popolazione a rischio e noti la comparsa dei sintomi del linfedema, non aspettare e consulta il tuo medico e/o un linfoterapeuta certificato. La gestione precoce è la chiave per un intervento efficace. La terapia di decongestione combinata (CDT) è considerata uno degli approcci più efficaci fino ad oggi per il trattamento del linfedema. È importante sapere che il linfedema è una malattia cronica, il che significa che alcuni danni al sistema linfatico sono permanenti. Pertanto, la CDT ha lo scopo di controllare e stabilizzare piuttosto che curare il linfedema. Inoltre, vi aiuterà a vivere meglio con la malattia e soprattutto a capire di cosa si tratta.

N. B. Non tutti i terapisti che eseguono trattamenti di linfodrenaggio sono certificati per trattare il linfedema. Quindi assicurati di scegliere un professionista che sia certificato nella terapia di decongestione combinata, poiché un trattamento che non è fatto su misura per il linfedema potrebbe peggiorare la condizione. Il linfoterapeuta usa un approccio specifico che richiede una formazione speciale e una tecnica di drenaggio speciale che è diversa dal drenaggio linfatico regolare.

Che cos’è la terapia di decongestione combinata?

La terapia di decongestione combinata (CDT) mira a decongestionare l’arto colpito aumentando la circolazione linfatica e promuovendo la formazione di nuovi vasi linfatici. Riduce il volume dell’arto colpito, migliora la qualità della pelle, migliora il comfort, facilita la medicazione e lo rende più funzionale. Il trattamento combina 4 fasi:

Drenaggio linfatico manuale

In forma di massaggio superficiale della pelle (senza olio), promuove la circolazione della linfa permettendo di ridurre il volume del gonfiore.
Aiuta a reindirizzare la linfa verso altri canali e linfonodi, creando nuovi percorsi
Diminuisce la consistenza della fibrosi formata dall’edema
Inoltre, migliora la qualità della pelle, promuove il rilassamento respiratorio, muscolare e mentale

Bendaggi compressivi multistrato*

L’applicazione di bendaggi compressivi e schiuma darà una compressione forte ma confortevole, costringendo la linfa in eccesso a circolare fuori dall’arto colpito.

Indumenti di compressione*

prescritto dopo il trattamento intensivo o all’inizio del trattamento per il piccolo linfedema. Manterrà i guadagni, impedirà al linfedema di crescere, ma ridurrà poco il volume. Il motivo della terapia di decongestione combinata. È importante che l’indumento sia adattato correttamente in base alla condizione da un professionista certificato per evitare complicazioni.

Cura della pelle

Sono importanti diversi consigli da attuare quando viene identificato il linfedema, ad esempio: evitare lesioni/tagli/bruciature, idratare la pelle, mantenere la pelle pulita, prevenire le infezioni da funghi sui piedi, ecc.
insegnamento di esercizi decongestionanti che possono essere fatti a casa
esercizi che stimolano i linfonodi e i vasi sani vi saranno insegnati per rendere la terapia più efficace
altri esercizi adattati ad ogni condizione possono essere prescritti, se necessario, dai nostri diversi servizi: fisioterapia, massoterapia, terapia occupazionale e kinesiologia

*Nota che dal gennaio 2014, le bende e gli indumenti di compressione sono parzialmente rimborsati dall’assicurazione sanitaria del Quebec (RAMQ).

CDT è offerto dai nostri terapisti che hanno seguito una formazione specifica sul linfedema. La scuola del Dr. Vodder è un istituto di formazione riconosciuto a livello internazionale. Il terapeuta è quindi in grado di valutare il linfedema e la sua gravità al fine di stabilire un piano di intervento che deve essere personalizzato per ogni individuo.

La Terapia di Decongestione Combinata (CDT) consiste in due fasi:

Fase Intensiva: Durante questa fase, i trattamenti possono essere fatti quotidianamente per una durata di più o meno 3 o 4 settimane, a seconda della gravità del gonfiore. L’obiettivo principale della fase intensiva è di ridurre rapidamente il gonfiore.
Fase di mantenimento: poiché il linfedema è una malattia cronica, questa fase consiste nel mantenere i guadagni ottenuti. La frequenza dei trattamenti sarà poi diminuita, come necessario. Durante questa fase, indossare un indumento di compressione è spesso necessario.

Prevenzione:

Studi dimostrano che il trattamento preventivo del linfedema riduce il rischio del suo sviluppo. Il trattamento è lo stesso della CDT, senza bendaggi multistrato, e talvolta con indumenti compressivi. La frequenza del trattamento sarà adattata all’individuo. Il trattamento preventivo può essere fatto dopo un intervento chirurgico, prima o dopo la chemioterapia/radioterapia (a volte durante) e può essere efficace dopo diversi mesi.
Ad oggi, non ci sono farmaci per trattare il linfedema. Alcuni medici prescrivono
diuretici, ma sono inappropriati. Rimuovono i liquidi in eccesso, ma le proteine in eccesso (tossine) rimangono e le proteine attirano l’acqua. Quindi naturalmente il gonfiore ritornerà.
Ci sono alcuni interventi chirurgici per il linfedema ma sono molto complessi e causano altri problemi di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *