Medicina tradizionale cinese: Chi Nei Tsang, un massaggio per trovare l’armonia

Paulina Jonquères d'Oriola'Oriola

Paulina Jonquères d’Oriola giornalista mamma, psico e famiglia

Aggiornato il 16 novembre 2020
in collaborazione con Marjorie Finiels (Chi Nei Tsang Practitioner)
MTC: Massaggio Chi Nei Tsang

Stabilito nell’antica medicina cinese, il Chi Nei Tsang è una tecnica di massaggio incentrata sulla pancia. La sua ambizione è di offrire un riequilibrio fisiologico, mentale ed emozionale.

Le origini del metodo

Chi Nei Tsang ha le sue radici nei precetti dell’antica medicina cinese. Questo si basa sull’osservazione dei movimenti della natura (stagioni, maree, vento…), e degli elementi (acqua, terra, fuoco, metallo…). “Questa osservazione mira a capire il funzionamento dell’uomo e quindi a risolvere i vari problemi che può incontrare”, riassume Marjorie Finiels, praticante di Chi Nei Tsang a Lione. La tecnica si pratica con le mani e si concentra principalmente sulla pancia, con l’attivazione di punti specifici intorno all’ombelico e al diaframma. Tuttavia, l’operatore potrebbe dover sollecitare altri punti di agopuntura sui piedi o anche sul cranio.

Mentre tracce di Chi Nei Tsang si trovano nei monasteri taoisti intorno al 2.500 a.C., la tecnica è stata sviluppata principalmente dal maestro Mantak Chia in Thailandia. Il suo discepolo Gilles Marin ha continuato a divulgare il metodo in Occidente. “Da parte sua, si è concentrato di più sull’ascolto del sentimento e sul legame tra le emozioni e la guarigione, soprattutto attraverso il metodo del pesce d’oro, che è più una tecnica di vibrazione”, dice il professionista.

La pancia, centro energetico e sede delle emozioni

Lo sapevate che non meno di 200 milioni di neuroni si trovano nel vostro intestino? “Oggi sappiamo che esiste una comunicazione diretta tra l’intestino e il cervello attraverso il nervo vago, e gli ultimi studi tendono a dimostrare che in realtà, la comunicazione sarebbe più dalla pancia al cervello”, spiega Marjorie Finiels. Il ventre è anche sede dei meridiani che sono la fonte degli organi interni, e che quindi spesso attraversano diversi organi in questa zona prima di arrivare ai circuiti esterni (utilizzati nell’agopuntura tradizionale). “A causa di questo, quando agiamo su questi punti della pancia, attiviamo vie multiple”, continua.

Ad ogni organo le sue emozioni

Nel Chi Nei Tsang, ogni organo ha il proprio “qi”, cioè la propria energia ma anche una funzione fisiologica, mentale ed emozionale. “Quando massaggiamo il fegato, per esempio, non solo faremo uscire le tossine ma anche le emozioni legate al fegato”, illustra Marjorie Finiels.

Nella medicina tradizionale cinese, gli organi dell’addome possiedono quindi un’identità singolare.

  • I polmoni e l’intestino crasso sono legati al coraggio, alla rettitudine, alla tristezza, alla malinconia, al colore grigio, all’autunno e all’elemento metallo;
  • I reni e la vescica sono legati alla dolcezza, alla calma, alla paura, alle paure, al colore blu navy, all’inverno e all’elemento acqua;
  • Il cuore e l’intestino tenue sono legati a gioia, amore, odio, impazienza, aggressività, il colore rosso, l’estate e l’elemento fuoco;
  • Lo stomaco e la milza/pancreas sono legati alla fiducia, apertura, ruminazione, ansia, preoccupazione, il colore giallo, la quinta stagione (fuori stagione), e l’elemento terra;
  • Il fegato e la cistifellea sono legati alla gentilezza, generosità, rabbia, frustrazione, ansia, il colore verde, primavera, e l’elemento legno.

“Con il Chi Nei Tsang, riequilibreremo gli organi a livello fisiologico ed energetico. Alcuni lavorano troppo o troppo poco. Per fare questo, dopo un piccolo questionario, si lavorerà su punti specifici legati agli organi, ma anche massaggiando direttamente gli organi tramite pressioni più o meno forti e diversi tipi di gesti. Toccando queste zone, sentiamo rapidamente se l’energia scorre bene o se, al contrario, c’è qualche disfunzione (vuoto, pienezza, umidità, ecc.)”, dice Marjorie Finiels.

Quali sono i possibili effetti?

Il Chi Nei Tsang ha un aspetto preventivo e mostra effetti positivi sui problemi corporali (stitichezza, diarrea, bruciori di stomaco, gonfiore, dolori cronici, mal di schiena, problemi ginecologici, disturbi circolatori…) e psichici (stato di stress, stato depressivo, disconnessione con le proprie emozioni…). “Siamo in grado di fornire un buon supporto alle persone che soffrono di burnout o che stanno attraversando un cambiamento di vita. Anche i problemi digestivi possono mostrare chiari miglioramenti con effetti duraturi. Naturalmente, non siamo in alcun modo un sostituto per le diagnosi e i trattamenti di medici e professionisti della salute”, sottolinea il professionista.

Vedi anche

Aggiunge che il Chi Nei Tsang proviene da una medicina olistica, ed è per questo che consiglia di combinarlo con consigli alimentari, erboristeria ed eventualmente psicoterapia.

Il Chi nei tsang in pratica

Non esiste un diploma riconosciuto dallo stato, ma certificazioni rilasciate da istituti (per esempio il Giardino del Tao di Gilles Marin). Conta circa 1H15 per la prima sessione, poi 1H per le successive. Un ciclo di 5 sessioni (una volta alla settimana) può essere raccomandato per problemi radicati. Le tariffe variano da un professionista all’altro, ma generalmente si aggirano intorno ai 70 euro all’ora.

Medicina cinese: 10 chiavi per un inverno in forma

Slide: Medicina cinese: 10 chiavi per un inverno in forma

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *