Menu (Italiano)

© Archivi di Essonne

Mentre ci sono molte, molte attività educative disponibili per i bambini, le proposte culturali per gli adulti non sono superate negli archivi: mostre, corsi, laboratori, conferenze, giochi o, più occasionalmente, spettacoli, concerti, letture d’archivio… Lo scopo di questa pagina è di darvi una panoramica delle diverse forme che queste attività culturali possono assumere. Poiché questi variano molto in contenuto e frequenza, si consiglia di contattare il servizio dell’archivio più vicino per conoscere il suo programma culturale e consultare le notizie sul suo sito web.

Si noti che il sito #culturecheznous propone una serie di attività culturali online disponibili sui siti web degli archivi.

Mostre

Le mostre sono una delle principali attività culturali degli archivi; possono essere visitate da gruppi. Vengono presentate in loco nel dipartimento o in un luogo esterno (scoprite la programmazione specifica di ogni dipartimento).

Ci sono anche molte mostre itineranti (mutuabili a certe condizioni) e mostre virtuali che, in alcuni casi, sono una variazione delle mostre “fisse”.

Scopri le centinaia di mostre virtuali disponibili.

Corsi metodologici

L’Archivio propone dei corsi introduttivi alla ricerca per fornire le chiavi per condurre una ricerca efficace: tracciare la carriera di un individuo – civile o militare -, fare la storia del proprio comune o della propria casa, seguire l’attività di un’impresa o il destino di una proprietà durante un conflitto.

Esempi: corso dell’Archivio di Parigi; introduzione alla genealogia nei Pirenei Orientali.

Corsi di paleografia

Molti servizi propongono corsi di paleografia per introdurvi alla lettura degli scritti antichi e permettervi di leggere documenti originali. Puoi anche iniziare da solo con risorse online: documenti trascritti (trascrizione interattiva a volte), in latino, francese e lingue regionali; dizionari.

Per maggiori informazioni, vedi la guida tematica “Paleografia”.

Workshops

L’Archivio Nazionale offre laboratori per famiglie per bambini dai 7 agli 8 anni e i loro genitori; essi combinano la scoperta di documenti d’archivio con attività creative: legatoria, calligrafia, sigilli, araldica…

Indre-et-Loire i “sabati degli archivi” sono laboratori di scoperta, che danno chiavi di ricerca, presentano una collezione o una nuova acquisizione; a seconda degli argomenti trattati, possono essere accompagnati da esercizi pratici. Nei Pyrénées-Orientales, puoi provare a imparare a rilegare i libri.

Conferenze

Le conferenze sono offerte sotto forma di un ciclo, o “su una base ad hoc” a seconda degli eventi attuali e delle opportunità nei dipartimenti. Sono tenute da storici, ricercatori, archivisti…

Gli archivi della Charente-Maritime propongono regolarmente delle conferenze nei siti di La Rochelle e Jonzac. Gli archivi di Parigi hanno un ciclo di conferenze e il Val-d’Oise un programma “Histoires croisées en Val-d’Oise” offerto con il servizio di archeologia dipartimentale.

Alcune conferenze organizzate dagli archivi dell’Ille-et-Vilaine, in occasione di mostre o eventi, sono registrate e disponibili online su una vasta gamma di argomenti, come l’incontro con gli autori del fumetto “Arsenico” o “Il legame tra il partito comunista francese e il cinema negli anni 30”. È anche disponibile online il programma radiofonico sulla storia e il patrimonio del dipartimento che l’Archivio dipartimentale conduce da diversi anni su RCF alpha: più di 130 registrazioni sono disponibili; per esempio: La genealogia della famiglia de Sévigné.

La Loira Atlantica mette anche in linea le sue conferenze (podcast) su temi diversi come Gilles de Rais Barbablù, il mito del lupo mannaro o la guerra sottomarina sulla costa atlantica durante la Grande Guerra.

Le attività ludiche

Le proposte ludiche sono sempre più numerose, sia sul sito dell’Archivio che in linea. Ci sono giochi classici come il puzzle, il gioco dell’oca o la memoria, giochi da tavolo ma anche cacce al tesoro, giochi di fuga (escape game, murder party…). Esistono anche giochi digitali, più o meno sofisticati.

Vedi “Attività ludiche negli archivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *