Musica dalla Colombia

http://img.over-blog.com/600x450/1/50/59/42/calligraphies/divers/divers/PICT3235.23134202.JPGEspanol_Currulao.jpg

drum.jpg

Maracas, e tamburi “Bullerengue” chiamati “Llamador” (“Tamburo chiamante”, a sinistra), e “Alegre” (“Gioioso”, a destra).

Gli afro-colombiani hanno fuso la champetta al ritmo dei loro tamburi per darle le lettere della nobiltà e tutto il sapore della musica latina. Da allora, ogni anno, una trentina di artisti afro-colombiani si contendono il titolo di Re della Champeta, in leggendari duelli musicali sponsorizzati da Sounds Systems potenti e audaci come quelli della Giamaica. Eppure questa musica, che è una delle più inventive del nostro tempo, rimane una delle più incomprese dal pubblico europeo.

Cumbia

La cumbia è un genere musicale e un ballo nato nel XVII secolo sulla costa atlantica della Colombia e che meglio identifica la Colombia all’estero. Questa musica vivace fu suonata per la prima volta sulla costa atlantica colombiana dagli schiavi africani verso la fine del XVIII secolo. La musica afro-caraibica della Colombia è estremamente varia e i generi musicali si mescolano. Tra le origini della musica africana, possiamo citare le seguenti:

  • Le “Bailes cantaos” (“danze cantate”): sono le manifestazioni più tradizionali, composte da tamburi, canti responsoriali e battiti di mani, e accompagnate da danze. Celebrano la libertà, la vita quotidiana, la religiosità, la fertilità… Possiamo citare i generi “chalupa”, “mapalé” e le canzoni ardenti di “Bullerengue”, e infine di “Lumbalu”.

Molte varianti sono state sviluppate nel corso degli anni, ma i passi essenziali di questa danza derivano direttamente dai passi degli schiavi che ballano con catene e palle (Esempi: El Mundo e El Boga di Sonora Santenera, A Mover la Colita di Sonara Dinamita, Juana la cubana di Fito Olivares)

La “champeta”, Musica afro-colombiana

Tra le musiche urbane colombiane c’è la Champeta, con ritmi provenienti dalla Palenque di San Basilio, dai Congos (soukous) e dalle Indie occidentali (zouk). Questo genere musicale è oggi un vero fenomeno musicale e sociale, onnipresente in tutta la costa caraibica della Colombia e rappresenta un vero fenomeno culturale e un genere musicale particolare in Colombia, identificando la cultura dei discendenti degli schiavi africani. Con un linguaggio popolare gli champeteros sono inventivi, cantano le loro esperienze di vita. I testi, sovrapposti a brani africani o con musica originale, affrontano l’esclusione sociale ed economica esprimendo i loro sogni di cambiamento e progresso.

Il Vallenato

La Carranga

La carranga è un genere musicale nato nell’altiplano cundiboyacence, la regione centrale della Colombia, in particolare nel dipartimento di Boyacá negli anni ’70.

Questa musica tradizionale si è sviluppata e ha preso piede soprattutto grazie al veterano colombiano Jorge Veloza. La carranga viene eseguita con chitarra, tiple, requinto e guacharaca. I temi dei testi sono in gran parte allusioni alla vita contadina, all’ecologia, ma anche un’espressione di critica alla società colombiana. Da quando la carranga è stata conosciuta e apprezzata dagli abitanti delle principali città del paese, molti gruppi l’hanno interpretata, così che oggi troviamo per esempio gruppi musicali che arrivano a creare una fusione come la carranga-rock come il titolo “Velo de Oza”.

Il Joropo

Il joropo è un genere musicale tradizionale originario del Venezuela e della Colombia che utilizza arpa, cuatro, maracas e chitarra come strumenti. Questo genere integra influenze africane ed europee. Fu all’inizio del XVIII secolo che i “llaneros”, che vivevano nella regione di llanos, iniziarono ad usare la parola “joropo” al posto della parola “fandango”, che avevano usato fino ad allora per designare la loro musica e la loro danza.

Ci sono tre tipi di joropo: il joropo llanero, il joropo centrale e il joropo orientale.

  • Il joropo llanero si suona con un’arpa con corde di nylon, una bandola llanera, un cuatro e delle maracas. Il joropo è la festa dei llaneros dove l’improvvisazione in ogni sua forma di musica, canto e danza. Dall’arabo xarop (sciroppo) è nata questa parola che è sorella di soropo, che è la casa del llanero marginale. Il joropo è stato delineato dal fandango e dal Fandanguillo, e ciascuna delle loro espressioni contiene caratteristiche delle sue radici.
  • Il joropo centrale è suonato con un’arpa a corde metalliche, maracas e canto.
  • Il joropo orientale incorpora altri strumenti, come la chitarra, il mandolino, la bandola orientale e talvolta la fisarmonica.

Guabina Chiquinquirena

L’origine della parola Guabina non è esattamente nota. Si pensa che il nome sia stato preso dal nome di un pesce di pianura, molto apprezzato per la sua carne. Un uomo semplice (umile) si dice anche “guabina”.

Questa danza rappresenta la modestia e l’innocenza delle donne degli altipiani che, quando vengono corteggiate dagli uomini, si esibiscono con una mantilla (una specie di scialle tipico di queste regioni fredde) e un cesto di fiori. È una danza di origine europea, con adattamenti locali molto pronunciati che lasciano immaginare il rigore del clima di queste regioni. Sappiamo che nel XIX secolo, la Guabina era una danza popolare perseguita dal clero antioqueño e dai notabili.

La Guabina è una danza della regione andina. Si trova nei dipartimenti di Santander, Boyacá, Tolima, Huila e Antioquia. Le melodie differiscono un po’ da un reparto all’altro, ma il ritmo rimane lo stesso.

Questa danza rappresenta la modestia e l’innocenza delle donne degli altipiani, che, quando vengono corteggiate dagli uomini, si esibiscono con una mantilla (una specie di scialle tipico di queste regioni fredde) e un cesto di fiori. È una danza di origine europea, con adattamenti locali molto pronunciati che lasciano immaginare il rigore del clima di queste regioni. Sappiamo che nel XIX secolo, la Guabina era una danza popolare perseguita dal clero antioqueño e dai notabili.

Sanjuanero

Il Sanjuanero caratterizza la conquista del corteggiatore alla sua amata e l’idillio che precede il romanzo. Tra altre volte, l’uomo usava questo ballo per stare vicino alla donna che amava e per concretizzare il fidanzamento durante la festa. Il Sanjuanero è una danza tradizionale, una delle danze più popolari in Colombia, nata dalle celebrazioni di San Pietro e San Paolo che si ballano nelle regioni di Tolima e Huila. Il suo ritmo deriva dal Bambuco che è un’altra danza della regione andina. Il Sanjuanero è una creazione piuttosto moderna nella sua struttura musicale e coreografica, poiché elimina quasi del tutto il tradizionale passo di Bambuco. I passi sono formati da un’abbondanza di incroci, avvicinamenti e curve. Anche gli abiti si sono trasformati nel tempo per adottare colori molto vistosi.

Il Sanjuanero caratterizza la conquista del cortigiano alla sua amata e l’idillio che precede la storia d’amore. Tra altre volte, l’uomo usava questa danza per essere vicino alla donna che amava e per concretizzare il fidanzamento durante la festa.

Il Sanjuanero è una danza tradizionale, una delle danze più popolari della Colombia, nata dalle feste di San Pietro e San Paolo che si vedono ballare nelle regioni di Tolima e Huila. Il suo ritmo deriva dal Bambuco che è un’altra danza della regione andina. Il Sanjuanero è una creazione piuttosto moderna nella sua struttura musicale e coreografica, poiché elimina quasi del tutto il tradizionale passo di Bambuco. I passi sono formati da un’abbondanza di incroci, avvicinamenti e curve. I vestiti si sono anche trasformati nel tempo per adottare colori molto appariscenti.

El bambuco

Il bambuco, una musica tradizionale di origine andina ereditata dalla cultura quechua, che veniva solitamente eseguita da artigiani della ceramica; secondo questa ipotesi la parola bambuco deriverebbe etimologicamente da wampu (piccola barca, zattera) e puku (contenitore) dando wampu puku (contenitore a forma di piccola barca).

All’arrivo degli spagnoli, in seguito alla mancata comprensione di questi ultimi, la pronuncia fu trasformata in wampuku e poi in quella di Bambuco comunemente accettata al giorno d’oggi. C’è una controversia su un altro possibile significato, secondo altre fonti, il prefisso ku avrebbe un significato possessivo. Questo significherebbe che molto probabilmente la parola Bambuco deriverebbe da wampu ku che significa canoeros, questo implicherebbe che sono gli indigeni quechua colombiani canoeros che hanno inventato il bambuco. Questa musica accompagnò le truppe di liberazione in tutti i loro movimenti, nella loro ricerca e nella lotta per l’indipendenza delle cinque nazioni andine, un ricordo costante delle origini neograniane (e quindi colombiane) delle truppe del liberatore Simon Bolivar.

Héctor Ochoa Cárdenas (Medellín, 24 luglio 1934-) è un compositore e musicista colombiano, figlio di Eusebio Ochoa, insegnante di musica e compositore di musica andina colombiana e religiosa.

La musica di marimba e le canzoni tradizionali della regione colombiana del Sud Pacifico

La musica di marimba e le canzoni tradizionali della regione colombiana del Sud Pacifico fanno parte del patrimonio dei gruppi afro-colombiani dei dipartimenti della Valle del Cauca, Cauca e Nariño. Il canto delle donne e degli uomini (cantadoras e chureadores) si mescola al suono di strumenti acustici fatti a mano con materiali locali: legno di palma per le marimbe, legno e cuoio per i tamburi bassi e suonati a mano, e bambù e semi per i sonagli. Questa musica è principalmente suonata durante quattro rituali: Arrullo, Currulao, Chigualo e Alabao. L’Arrullo è un rito di venerazione dei santi condotto dalle donne che preparano i santi, le candele e gli altari ed eseguono canti al suono del tamburo e, a volte, delle marimbe. Il Currulao (o ballo della marimba) è un evento festivo. Gli uomini suonano la marimba ed eseguono canzoni secolari, mentre la gente canta, balla, mangia, beve e racconta storie. Il Chigualo è una veglia che segue la morte di un bambino piccolo. Il corpo viene coperto di fiori e si eseguono canti a cappella intorno al defunto. L’Alabao è la veglia di un adulto dove si cantano anche canzoni estremamente tristi a cappella.

Salsa

Questa musica deriva da un incrocio afro-caraibico di diversi stili musicali e di danze che le sono legate. La salsa si diffonde in Colombia (patria della Cumbia e del Vallenato, e di moltissimi ritmi anche con : Joe Arroyo, Fruko, Yolanda Rayo…).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *