Muta di gamberi, cambiare guscio

Vedi un gambero, a terra o tra le rocce della tua vasca d’acqua salata…

Stai per toglierlo per buttarlo via ma… sei sicuro che sia morto?

Perché i gamberi si spogliano completamente, anche delle antenne,

e poi vanno a nascondersi, mentre il nuovo guscio si solidifica.

Quando sono giovani, in crescita, fanno la muta ogni 15 giorni circa.

Poi il fenomeno diventa sempre più distanziato nel tempo, finché non succede quasi più.

Ma, nel caso di un cambiamento importante nella qualità dell’acqua, cambio di acquario, introduzione recente,

questo può causare la muta, per ricrearne una più adattata all’ambiente.

I granchi muta: anche perché avere gambe e/o chele dure non permette ai crostacei di qualsiasi famiglia di crescere. Quindi sono costretti a fare la muta per permettere alla carne e ai muscoli di crescere.

Quindi questo significa che, più sono giovani, più spesso fanno la muta. Una volta che la loro crescita è completa, le mute diventeranno più distanziate nel tempo, ce ne sarà solo una ogni tanto, una muta di mantenimento, insomma.

Si dovrebbero fornire loro dei gusci vuoti di varie dimensioni per fargli scegliere la misura giusta.

D’altra parte, come per i gamberi, quando fanno la muta questi animali sono indeboliti, nel momento in cui la nuova pelle si indurisce e forma un “guscio protettivo”, sono alla mercé dei potenziali predatori. Istintivamente, rimangono nascosti per tutto il tempo necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *