Nuova guida ai tassi di cambio

Se vivi, possiedi una proprietà o hai spese all’estero, molto probabilmente dovrai cambiare denaro da una valuta all’altra. Quindi è necessario capire come funzionano i tassi di cambio e il mercato dei cambi.

I tassi di cambio possono essere a dir poco confusi; il mercato usa diversi gerghi e può essere difficile da comprendere. Così abbiamo messo insieme una guida che spiega cos’è il tasso di cambio, come si calcola e come possiamo aiutarti.

Cos’è il mercato dei cambi?

Il mercato dei cambi (conosciuto anche come Forex, FX o mercato monetario) è un mercato internazionale per cambiare una valuta nazionale in un’altra. Questo mercato determina i tassi di cambio di ogni valuta. Le principali parti che partecipano al mercato sono le maggiori banche internazionali.

Cos’è un tasso di cambio?

Le valute sono sempre quotate in coppia. FX determina quindi il valore relativo definendo la quotazione di una valuta acquistata da un’altra valuta. In altre parole, il tasso di cambio è il valore della valuta di un paese contro la valuta di un altro paese. Per esempio, se stai viaggiando dal Belgio al Regno Unito, devi convertire i tuoi euro in sterline. Per fare questo, è necessario sapere quanti euro è una sterlina (o viceversa). Il 20 ottobre 2020, il tasso di cambio euro (Eur)/sterlina (GBP) era di 0,90659 sterline per 1 euro (fonte: Oanda currency converter).

Cos’è il tasso di cambio reale?

Il tasso di cambio reale (o tasso effettivo) è il tasso di cambio più recente tra due valute. I tassi di cambio reali sono aggiornati in momenti diversi da parti diverse. Per esempio, Google mostra il tasso di cambio reale con un ritardo di 3 minuti quando la sua fonte è Morningstar o Coinbase. I dati sui tassi reali per ogni coppia di valute (ad esempio GBP/EUR) includono il prezzo di acquisto (prezzo bid), il prezzo di vendita (prezzo ask), così come gli aumenti/decrementi giornalieri, i prezzi di apertura/chiusura giornalieri e il timestamp di quando i dati sono stati pubblicati.

La data spot, che può essere accompagnata da un tasso reale, si riferisce alla data di regolamento dell’operazione. Per la maggior parte delle valute, può essere inserito immediatamente per il regolamento due giorni lavorativi dopo la data di esecuzione (chiamato anche D+2). I mercati aprono lunedì mattina a Sydney fino alle 23:59 di venerdì a New York. Quindi il trading avviene 24 ore al giorno, per cinque giorni e mezzo.

Durante questo tempo, il tasso è reale. Tuttavia, alcuni fornitori di dati o società di cambio possono scegliere di non utilizzare il tasso effettivo perché iniziano con un tasso di inizio giornata (basato sul costo fisso o di chiusura del giorno precedente) o applicano un ritardo.

Tasso di cambio medio

A volte, le istituzioni finanziarie parlano del tasso di cambio medio; questo è ovviamente la media tra il prezzo di acquisto e di vendita di due valute. In effetti, è l’importo che il compratore è disposto a pagare e il prezzo al quale il venditore è disposto a vendere. I market maker sfruttano il prezzo bid/ask, mentre i price taker non lo fanno. I negoziati raramente cadono nel mezzo, ma questo confronto è comunque interessante. Lo spread bid/ask è determinato dalla liquidità (o profondità di mercato) della coppia di valute.

Il tasso disponibile su fonti pubbliche come Google, Bloomberg e Reuters per cercare un tasso di cambio tra due valute è il tasso di cambio medio effettivo sul mercato. Tuttavia, questo tasso può essere visualizzato con un ritardo. Leggi il nostro articolo per saperne di più sul tasso medio di mercato.

Introduzione ai diversi tipi di tassi di cambio

Siccome il denaro fluttua, ci sono diversi tipi di tassi di cambio:

Floating

Il tasso di cambio fluttuante fluttua in base al mercato dei cambi. I tassi di cambio fluttuanti sono determinati dall’offerta e dalla domanda globale della valuta, che può cambiare rapidamente. In pratica, se l’offerta di una moneta è maggiore della domanda, il prezzo della moneta scenderà fino a quando l’offerta e la domanda non saranno in equilibrio. Se la domanda supera l’offerta, il prezzo della valuta rispetto alle altre aumenta.

Valute limitate

Le valute limitate sono sotto il controllo dei rispettivi governi. Generalmente, sono usati per assicurare una certa stabilità monetaria. In alcuni casi, i governi possono proibire ai loro cittadini di detenere valuta estera, mentre altri governi possono bloccare il cambio estero e la loro valuta diventa non convertibile; quindi, non può essere esportata.

Valuta standard

Con una valuta standard, un paese lega la sua valuta ad un altro paese. Questo significa che il tasso di cambio tra due valute sarà sempre nello stesso intervallo. Tuttavia, per fare questo, la banca centrale del paese deve difendere questo peg; deve comprare o vendere la sua moneta sui mercati per adeguare il suo tasso allo standard immaginario. Per esempio, in Belize, la valuta (dollaro del Belize, BZD) è ancorata al dollaro USA ad un tasso di 2 dollari. Questo significa che 1 dollaro USA sarà generalmente equivalente a circa 2 dollari BZD. Il problema è quando la banca centrale non ha più valuta estera, denaro o beni da vendere. Non può più difendere il picchetto. Quando l’intervento della banca centrale si ferma, le valute tornano rapidamente al prezzo reale di mercato.

Territoriale ed extraterritoriale

I tassi di cambio possono anche variare quando si tratta della stessa valuta scambiata in diversi paesi. Questi tassi di cambio sono detti territoriali ed extraterritoriali; sono utilizzati se la valuta è diversa all’interno di un paese. Per esempio, la valuta territoriale della Cina circola nel territorio principale della Cina, mentre la sua valuta extra-territoriale circola al di fuori del territorio principale, per esempio a Hong Kong.

Tassi spot e forward

Il tasso spot è il tasso di cambio basato sul valore corrente di mercato. Si applica il D+2 (o D+1 per il dollaro americano o il peso messicano). Anche il tasso di cambio a termine si basa sul valore corrente di mercato, ma con un regolamento successivo rispetto al tasso a pronti. È il tasso a pronti più il costo di trasporto. La differenza tra il tasso a pronti e il tasso a termine si basa sul differenziale del tasso di interesse tra le valute. Questo equivale a prenotare un tasso spot ora, prendendo in prestito denaro in una valuta e tenendo un deposito nell’altra valuta durante l’intervallo.

Quota/quote di valuta

Le quotazioni sono acronimi per certe valute. Per esempio, GBP sta per Great British Pound e EUR sta per Euro. Ogni scambio utilizza una valuta di base (ciò che si vende) e una valuta finale (ciò che si compra). La coppia inizia con la valuta più “forte” e, a seconda dello scambio necessario, si ottiene il prezzo di offerta o di richiesta.

Costo totale

Le compagnie di cambio estero fanno soldi attraverso il cambio di valuta (FX) e aggiungendo una tassa o commissione ai servizi che offrono ai loro clienti. Le valute straniere sono scambiate in coppie, come GBP/EUR, con EUR come valuta di base e GBP come valuta finale. Durante la transazione, la valuta di base vale 1 e la valuta finale è uguale all’importo che la valuta di base può comprare. Per esempio, £1 compra €1.10.

Comprare e vendere valute

Le società di cambio estero comprano e vendono in base alla domanda del mercato, mantengono un libro e guadagnano dallo spread. Gli hedge fund, d’altra parte, non sono imprese FX. Possono, tuttavia, prendere posizioni direzionali che faranno o perderanno soldi a seconda del tasso.

La commissione di cambio e il costo totale

Quando offrono servizi di cambio o di trasferimento di denaro internazionale ai loro clienti, alcuni servizi contano anche una tassa aggiuntiva (o commissione) in cima al tasso bid/ask che possono ottenere, al fine di fare soldi sul tasso di cambio. Se non scambiate denaro tra conti a vostro nome nella stessa banca, ci saranno sempre delle commissioni per i depositi (per esempio le commissioni della carta) e i prelievi (per esempio le commissioni di pagamento) di denaro. È anche possibile che queste spese siano incluse nelle cosiddette spese fisse. Ecco perché è importante conoscere il costo totale delle commissioni e delle spese di cambio o di trasferimento prima di fare una transazione di cambio o di inviare denaro all’estero.

Per conoscere il costo totale del tuo trasferimento di denaro internazionale, è necessario sapere in modo trasparente quali sono le commissioni e il tasso di cambio. Per esempio, con PagoFX, sai sempre l’importo esatto che pagherai e l’importo che riceverà il destinatario. Le tariffe sono basse e sempre comunicate chiaramente. Ti assicuri che riceverai sempre il tasso di cambio medio del mercato in tempo reale.

Rischi di cambio

Se cambi denaro, puoi perdere se il mercato non ti è favorevole. Per esempio, potresti spendere un importo più alto nella tua valuta e ricevere un importo più basso nella valuta di destinazione. Questo è quello che chiamiamo rischio valutario. Tuttavia, sarete esposti a questo rischio solo se avete una posizione. La maggior parte dei clienti non lo fa.

Come vengono calcolati i tassi di cambio?

C’è solo un metodo di calcolo dei tassi di cambio, che si basa sul segnale dei prezzi, cioè la domanda e l’offerta. L’inflazione e la crescita economica possono influenzare il prezzo, ma non calcolano il tasso di cambio.

Inflazione

L’inflazione è l’aumento del prezzo associato alla diminuzione del potere d’acquisto. In caso di alta inflazione, il prezzo dei beni aumenta. A meno che non ci sia un aumento naturale dell’offerta, questo provoca un calo della domanda di quei beni e di alcune valute. Di conseguenza, il valore complessivo scende rispetto ad altri beni.

Domanda e offerta di valuta

Siccome le valute sono considerate merci, vengono comprate e vendute nei mercati dei cambi e hanno la loro propria domanda e offerta. Proprio come gli speculatori corrono dei rischi investendo, le esportazioni di un paese determinano la domanda di una valuta. Inoltre, la domanda di importazioni nel mercato interno determina l’offerta di una valuta. Questo è ciò che accade quando i clienti iniziano a comprare beni da altri paesi e a trasferire denaro a livello internazionale quando il prezzo dei beni del loro paese aumenta.

Per esempio, concentriamoci sulle principali importazioni del Belgio. Il paese compra miliardi di dollari di prodotti farmaceutici americani, così come veicoli, combustibili minerali o prodotti di distillazione dal Regno Unito. Per fare questo, il Regno Unito deve vendere EUR per comprare USD e GBP. L’offerta di sterline sul mercato dei cambi dipende dalle importazioni del paese.
– Fonte: https://tradingeconomics.com/belgium/imports-by-country

Se due paesi commerciano, i pagamenti sono effettuati nella valuta locale. Pertanto, scambiano le loro valute sul mercato dei cambi. Quando la domanda di una valuta è uguale all’offerta, il mercato dei cambi offre un tasso di cambio di equilibrio contro l’altra valuta.

I tassi di cambio possono essere complicati, anche per chi ha familiarità con il mondo della finanza. Tuttavia, questo non è l’unico fattore per calcolare il costo dell’invio di denaro all’estero. Molti servizi hanno commissioni nascoste incorporate nel tasso di cambio offerto o semplicemente aggiunte alla tua transazione. Su PagoFX, ti offriamo il tasso di cambio medio effettivo senza commissioni aggiuntive e ti mostriamo chiaramente le commissioni che pagherai prima di procedere con la transazione. Scarica PagoFX o iscriviti a PagoFX.com oggi stesso per effettuare trasferimenti internazionali di denaro godendo della sicurezza di una banca, di commissioni trasparenti e di tassi di cambio reali senza costi aggiuntivi.

Fonti:

www.economicsonline.co.uk

www.worldstopexports.com

www.tradingeconomics.com

Questo articolo è fornito solo per informazioni generali e non intende coprire tutti gli aspetti dell’argomento. Vi raccomandiamo di prendere un consiglio professionale ed esperto prima di procedere o astenersi dal procedere con qualsiasi azione basata sul contenuto di questa pubblicazione, poiché questo articolo non è inteso a costituire un consiglio esperto. Non garantiamo, esplicitamente o implicitamente, che il contenuto di questo articolo sia accurato, completo o attuale. Le informazioni contenute in questo articolo non costituiscono consigli legali, fiscali o altri consigli professionali di PagoFX o delle sue filiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *