O.052CXCL13, un giocatore chiave nella migrazione congiunta delle cellule B regolatrici


Risultati

Tra i geni differenzialmente espressi tra B10+ e B10neg, analizzati tramite RNA sequencing, il percorso CK/CKR era sovrarappresentato. A livello proteico, CXCR5 era il CKR la cui espressione differiva maggiormente sulla superficie cellulare di B10+ rispetto a B10neg. Infatti, rispetto a B10neg, CXCR5 era sovraespresso sulla superficie di B10+ sia nei CTL (p=0,0003, n=17) che nei RA (p=0,0039, n=9). Tuttavia, CXCR5 era meno espresso sulla superficie di RA B10+ e B10neg che nei CTL. Tra i CKs testati, solo CXCL13 (CXCR5 ligando) era in grado di attrarre B10+ (migrazione × 12.8 ± 10.4) più fortemente di B10neg ( × 5.9 ± 3.4) in CTLs (p < 0.0001, n = 24) e anche in RAs (13.7 ± 12.8 vs 5.70 ± 4.1, p = 0.0031, n = 15). I fluidi sinoviali dei pazienti con RA hanno indotto un’elevata migrazione di B10+ CTL e RA. Rispetto a B10neg, CTL B10+, ma non RA B10+, sono migrati preferenzialmente a FS da pazienti RA (9,6 ± 11,9 vs. 4,8± 4,5, p = 0,009, n = 22). Questa migrazione di CTL B10+ era correlata al livello di CXCL13 in FS (r = 0,6, p = 0,03, n = 14) e neutralizzando anti-CXCL13 significativamente inibito. Infine, CXCL13 era anche in grado di aumentare significativamente la secrezione di IL-10 da parte delle cellule B CTL ( × 1.4 ± 0.3, p = 0.0002, n = 20), e da RA LBs ma meno significativamente. (p = 0,014 vs CTL).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *