Perché dovresti insegnare ai tuoi figli la sicurezza informatica

Oggi più che mai, comprendiamo l’importanza della sicurezza, sia online che nel mondo reale. L’epidemia ha costretto milioni di famiglie in tutto il mondo ad abbracciare la distanza sociale e a fare affidamento sui loro dispositivi connessi per comunicare con il mondo esterno, gli amici e la famiglia.

Con le scuole chiuse per il resto della stagione scolastica, gli studenti si sono rivolti a corsi online e altri mezzi per comunicare con i loro compagni di classe. Non sono solo i genitori che devono adattarsi al nuovo ambiente di lavoro a domicilio e al panorama delle minacce.

Internet può fornire una vasta gamma di attività divertenti per i bambini, così come materiale educativo. Tuttavia, poiché i bambini spesso superano i loro genitori quando si tratta di tecnologia, i loro profili digitali possono facilmente diventare un bersaglio per i criminali informatici.

Gap dell’età e cybersecurity

Imparare le basi di una buona igiene digitale non dovrebbe avere limiti di età. Mentre tu controlli le app e i giochi a cui accede il tuo bambino, può essere più difficile tenere d’occhio gli adolescenti e la loro attività online.

Più tempo sullo schermo può avere un prezzo. Ecco perché è importante insegnare ai vostri figli i profili digitali e come possono stare al sicuro mentre navigano sul web – e prima è meglio è.

I dati mostrano che tre bambini su cinque usano cose connesse a casa, e si stima che i ragazzi tra gli 8 e i 18 anni passano circa 45 ore a settimana online – numeri che molto probabilmente sono aumentati.

Pensa bene prima di postare

Viviamo nell’era dei social network, dove adulti e bambini postano le loro attività quotidiane, ciò che piace e ciò che non piace, opinioni, selfies quotidiani e video.

Pubblicare o condividere qualcosa online può sembrare innocuo a tuo figlio. Tuttavia, dovresti iniziare a spiegare come funziona il mondo digitale. Ricordate, una volta che una foto è online, è per sempre. Consiglia a tuo figlio o al tuo adolescente di fare attenzione alla condivisione sui social network e di cambiare le impostazioni del loro profilo in modo che solo i loro veri amici possano vederlo.

“Stranger danger”?

La popolarità online e una lunga lista di amici sono diventati il nuovo obiettivo finale, soprattutto per gli adolescenti. Tuttavia, il mondo digitale può anche offrire l’anonimato, che è spesso compromesso dai criminali informatici che si spacciano per amici fidati.

È essenziale che tu insegni a tuo figlio a riconoscere le bandiere rosse in qualsiasi comunicazione online con estranei. Mentre la soluzione migliore è quella di ignorare la richiesta del messaggio, è facile trascurare questo passo. Consiglia loro di stare attenti a chi fanno amicizia e di identificare i rischi a cui si espongono.

Uno studio del Center for Cyber Safety and Education ha scoperto che il 40% dei bambini dalla quinta all’ottava elementare ha parlato con uno sconosciuto online. Ancora più inquietante, il 53% ha fornito il proprio numero di telefono, il 30% ha inviato un messaggio e il 15% ha cercato di incontrare l’individuo.

Bullismo su Internet

Il bullismo informatico può avere gravi effetti psicologici su un bambino. Le tattiche comuni includono la pubblicazione di commenti meschini, la diffusione di voci, le minacce e anche l’impersonare qualcuno usando un account falso per danneggiare la sua reputazione online.

Il bullismo online ha un costo sui social network, e tuo figlio dovrebbe sentirsi abbastanza a suo agio da parlare con te di chiunque possa cercare di danneggiarlo. Aiuta tuo figlio ad essere consapevole del loro approccio e a segnalare immediatamente i bulli alle piattaforme online o alle autorità locali.

Condivisione eccessiva e furto online

Non è solo degli account online che tuo figlio deve preoccuparsi. Secondo un rapporto di TransUnion, circa il 20% dei ragazzi tra i 13 e i 18 anni ha una carta di credito. Assicurarsi che facciano acquisti in modo responsabile, solo su siti web affidabili, può evitare che diventino vittime di furto d’identità o di frode.

Sconsigliare agli adolescenti di non conservare i dati della carta di credito quando fanno acquisti online o per qualsiasi acquisto incluso in un videogioco. Se, per caso, il vostro adolescente ha accesso al suo numero di previdenza sociale, chiedetegli di non fornire MAI queste informazioni di identificazione personale online.

Il furto di identità dei bambini non è un gioco. Secondo uno studio del 2017 di Javelin Research, più di 1 milione di bambini hanno avuto la loro identità rubata e il 66% delle vittime aveva meno di 8 anni. L’identità di un bambino è più attraente per i cybercriminali. Perché? Può permettere agli hacker di aprire nuove linee di credito che potrebbero rimanere senza controllo per anni. Quando vostro figlio sarà cresciuto e vorrà chiedere un prestito scolastico o affittare un appartamento, non sarà in grado di farlo a causa di un punteggio di credito danneggiato.

Sicurezza degli account online

La maggior parte degli adolescenti ha già un account di posta elettronica, e non è stata richiesta la guida dei genitori quando si è iscritto. Poiché dovreste essere consapevoli dei pericoli delle e-mail di phishing e dell’importanza di proteggere le vostre informazioni personali, incoraggiate vostro figlio a non cliccare su link sospetti o aprire allegati che riceve da indirizzi e-mail sconosciuti.

Questo non solo proteggerà le informazioni private del proprietario dell’account, ma assicurerà che nessuna malizia colpisca un dispositivo che altri membri della famiglia potrebbero usare.

È essenziale che gli account online abbiano password sicure. La maggior parte dei bambini gioca a giochi online e crea account, permettendo loro di impegnarsi in interazioni con altri giocatori. Tuttavia, i rischi di violazione dei dati non si limitano ai conti finanziari, e qualsiasi database di utenti è utile per i ladri informatici.

Chiedete a vostro figlio di non riciclare le password e di attivare un metodo di autenticazione a due fattori quando possibile.

Proteggere l’identità online di vostro figlio è essenziale nell’era digitale, e diventare una famiglia consapevole è un lavoro duro. Tuttavia, i benefici a lungo termine valgono bene lo sforzo. Mantieni i tuoi dispositivi aggiornati e condividi i tuoi consigli sulla sicurezza informatica con amici e familiari.

In Bitdefender, ci concentriamo sulla protezione dei tuoi dispositivi da attività dannose e minacce di ogni tipo. Più che mai, abbiamo bisogno di autonomia e sicurezza per interagire con il mondo attraverso i nostri oggetti connessi. Ecco perché abbiamo esteso il periodo di prova per la nostra suite di sicurezza migliore della categoria, assicurandoti di poterti prendere cura dei dispositivi della tua famiglia per 90 giorni. Se lo avete già installato, perché non fare un regalo inaspettato ai vostri cari che potrebbero non essere consapevoli delle minacce informatiche emergenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *