Più della metà della popolazione mondiale ora vive nelle città – ONU | UN DESA | Dipartimento delle Nazioni Unite per gli Affari Economici e Sociali

Secondo un rapporto delle Nazioni Unite sull’urbanizzazione globale pubblicato giovedì, si prevede che altri 2,5 miliardi di persone vivranno nelle aree urbane entro il 2050, sottolineando la necessità di un programma di pianificazione urbana e una maggiore attenzione alle piccole città dove vive la maggioranza della popolazione.

“Oggi, il 54% della popolazione mondiale vive in aree urbane, una proporzione che dovrebbe salire al 66% entro il 2050”, ha detto il Population Branch del Dipartimento degli Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite nell’edizione 2014 del rapporto Urbanization Outlook.

Secondo le proiezioni delle Nazioni Unite, l’effetto combinato della crescente urbanizzazione e della crescita contribuirà a far sì che altri 2,5 miliardi di persone vivano nelle città, il 37% delle quali in India, che attualmente ha la più grande popolazione rurale, seguita da Cina e Nigeria.

New Delhi, che è attualmente la seconda città più popolosa del mondo con 25 milioni di persone, dovrebbe mantenere questa posizione almeno fino al 2030, quando la sua popolazione dovrebbe raggiungere i 36 milioni.

La città più grande del mondo è Tokyo, con 38 milioni di persone, e mentre la sua popolazione dovrebbe scendere a 37 milioni entro il 2030, rimarrà al primo posto. Altre città tra le cinque più popolose del mondo sono Shanghai con 23 milioni, Città del Messico, Mumbai e San Paolo, ciascuna con 21 milioni, seguita da Osaka con poco più di 20 milioni.

Secondo le previsioni demografiche, queste megalopoli dovrebbero perdere importanza a favore della crescita delle città di medie dimensioni, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. Le regioni più urbanizzate del mondo sono attualmente il Nord America, dove l’82% della popolazione vive in aree urbane, seguito dall’America Latina e dai Caraibi, con l’80%, e il 73% in Europa.

Al contrario, in Africa e in Asia la maggior parte della popolazione vive in aree rurali, che rappresentano la maggioranza della popolazione mondiale. In queste regioni ci si aspetta che l’urbanizzazione cresca considerevolmente nei prossimi anni.

“La gestione delle aree urbane è diventata una delle sfide di sviluppo più importanti del 21° secolo”, ha detto il direttore della Divisione Popolazione, John Wilmoth, in una conferenza stampa presso la sede delle Nazioni Unite a New York. “Il successo o il fallimento della costruzione di città sostenibili sarà un fattore importante per il successo dell’agenda dello sviluppo post-2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *