PMC (Italiano)


Discussione

Nella chirurgia della colonna cervicale posteriore, il morsetto per la testa Mayfield può essere utilizzato per fornire una posizione rigida e stabile della testa durante la procedura. L’uso del morsetto per la testa Mayfield è stato associato a fratture del cranio, lacerazioni, embolie d’aria ed ematoma epidurale nei bambini. Ematoma epidurale intracranico dopo l’uso di un morsetto testa Mayfield è stato segnalato nella popolazione pediatrica, tuttavia, a nostra conoscenza, non è stato segnalato in un paziente adulto.

Per il paziente adulto, 60-80 lb di forza viene applicata attraverso il morsetto. A causa del cranio più sottile, una forza minore è generalmente raccomandata nella popolazione pediatrica. Nella popolazione pediatrica molto giovane, la fissazione del perno può non essere raccomandata affatto. I pazienti con patologia intracranica con conseguente aumento della pressione intracranica di lunga data e idrocefalo possono anche avere crani sottili e possono essere a rischio di lesioni con la fissazione del perno.

Yan riportato un ematoma epidurale intracranico da un morsetto Mayfield in un ragazzo di 15 anni con un tumore della fossa posteriore midline e idrocefalo associato. Una forza di 60 libbre è stata applicata attraverso il morsetto durante la procedura, e la massa è stata resecata. Sei ore dopo l’intervento, la GCS del paziente è stata notata a sei, e il sangue è stato notato per essere drenato da uno dei siti di pin. Una TAC ha mostrato un ematoma epidurale nella regione parietale fronto-temporale (Fig. 1) e una frattura del cranio in uno dei siti dei perni (Fig. 2). Questo paziente è stato sottoposto a craniotomia e ha ripreso conoscenza.

Ematoma epidurale temporale sul lato sinistro (freccia)

Finestra ossea che dimostra la frattura del cranio sul lato sinistro (cerchio tratteggiato a sinistra). Il cranio al sito di frattura è notevolmente più sottile rispetto al lato controlaterale

Baerts et al. riportato un ematoma epidurale sotto il sito del perno in una ragazza di 10 anni che è stato trattato chirurgicamente per un glioma nel lobo frontale. Dieci giorni dopo l’intervento, ha presentato mal di testa e vomito. Una TAC ha mostrato un ematoma epidurale parieto-occipitale destro. Questo paziente ha subito una craniotomia ed era in buona salute generale 4 settimane più tardi.

Una frattura del cranio e successivo ematoma da un morsetto a tre punte della testa in un paziente adulto normale è estremamente rara e non è stata precedentemente segnalata a nostra conoscenza. Lo spessore del cranio di questo paziente sul lato sinistro era notevolmente più sottile rispetto al lato controlaterale. L’eziologia di questo spessore osseo diminuito non è chiara. Data la mancanza di una precedente storia di patologia intracranica o idrocefalo, sembra che lo spessore diminuito del cranio in questo sito pin può essere una normale variante anatomica.

Presentiamo un caso di una rara complicazione di un ematoma epidurale dall’uso di un morsetto a tre punte Mayfield testa in un paziente adulto. In questo caso, i sintomi principali di questa complicazione erano mal di testa e nausea. Una TAC cranica di routine prima di utilizzare la fissazione del perno nella testa in un paziente normale non è probabilmente giustificata a causa della scarsa frequenza di questo risultato. Tuttavia, una forte considerazione per una TAC cranica dovrebbe essere data in presenza di cefalea persistente e nausea dopo l’uso di una pinza cranica in chirurgia spinale o intracranica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *