Pouilly-Fumé vs Pouilly-Fuissé (Italiano)


Pouilly-Fuissé

IGP: Borgogna (vigneto Mâconnais).

AOC: Pouilly-Fuissé, che copre quattro comuni di Saône-et-Loire (71), una decina di chilometri a sud-ovest di Macon.

Comuni di produzione: Vergisson, Solutré-Pouilly, Fuissé, Chaintré.

Varietà: 100% chardonnay.

Caratteristica locale: tutti i vini bianchi della Borgogna utilizzano 100% di uve chardonnay. Fanno eccezione la denominazione Saint-Bris, prodotta con il 100% di sauvignon e la denominazione Aligoté, prodotta con l’uva omonima. 😏

Suoli e terroirs : C’è un suolo prevalentemente argilloso-calcareo su pendii che variano tra i 200 metri e i 350 metri di altitudine.

Stile di degustazione : Il Pouilly-Fuissé, come i vini del Mâconnais è piuttosto non troppo secco, rotondo e grasso in bocca. Il termine “burroso” è comunemente usato per definire questa sensazione di grasso in bocca. Potrebbe anche essere descritto come opulento e avido. Questo nome evoca diversi bouquet di aromi: note golose di frutta (pesca, albicocca, ecc.) e di agrumi, note floreali (felce, fieno o tiglio) che talvolta tendono a note di nocciola e mandorla. Il lato grasso e burroso in bocca può evocare note di miele, pane e brioche imburrate. Si sente anche quasi sempre una punta di mineralità (specifica dello Chardonnay di Borgogna), essenziale per la maturazione dei vini.

Potenziale d’invecchiamento: tra 5 e 10 anni a seconda della tenuta e delle cuvée.

Temperatura di servizio: tra 10 e 12°C.

Proposte gastronomiche: scampi bretoni, maionese calda e pancake di grano saraceno. Branzino in crosta di sale, crosta di patate fatta in casa con olio di nocciole. Blanquette di vitello e il suo risotto con i porcini. Formaggio morbido (Chaource, Saint-Nectaire, Reblochon).

Il mio Pouilly-Fuissé preferito: mi piace particolarmente il Domaine J.A. Ferret. Anche perché si tratta di una tenuta di viticoltrici (Jeanne Ferret e sua figlia Colette) che lavorano con una brillante enologa (Audrey Braccini)! La cuvée Autour de la Roche, è una piccola meraviglia ed è attualmente disponibile nel 2018.

Stelle della denominazione: Domaine Guffens-Heynen, a Sologny è il “maestro” del Mâconnais. Produce altre denominazioni Mâconnais. Tra i suoi Pouilly Fuissé, l’annata “C.C.” e l’annata “Tris des Hauts des Vignes” sono da provare. Idealmente, non avventuratevi su un’annata troppo giovane. Favorite le annate tra il 2006 e il 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *