Predire il pelo del puledro (versione semplificata)

Poiché molti hanno difficoltà a prevedere il pelo di un puledro con la versione completa (cioè con i geni), ecco una versione semplificata, meno accurata ma più veloce e facile da usare.

Per prevedere il manto di un puledro usando le tabelle qui sotto, devi prima determinare esattamente il manto dei genitori. Più esattamente, devi conoscere il mantello di base (castano, baio, baio bruno o nero) e i vari geni aggiuntivi (crema, piebald, silver dapple…).

Allora guarda la prima tabella per determinare quale sarà il mantello di base del futuro puledro, poi guarda la seconda parte per trovare i modificatori. Alla fine basta moltiplicare le probabilità tra di loro per conoscere i vestiti esatti. Un esempio vi è dato nell’ultima parte.

Incroci di base del mantello

4 mantelli sono stati mantenuti a causa della loro differenza genetica: castagna, baio, baio marrone e nero. Per i cavalli crema, grigi o champagne, a volte è difficile determinare il manto di base, quindi una colonna “sconosciuto” ti permetterà di avere comunque alcune informazioni.

Attenzione: queste probabilità sono date senza conoscere altre informazioni sul cavallo, e possono quindi evolvere in base alla conoscenza. Infatti è la proporzione di castagna contro la proporzione di altri cappotti che cambierà principalmente. Così due frisoni (neri) non daranno il 9% di castagna come dice la tabella ma 0 perché questa razza contiene solo neri omozigoti, e questa informazione permette di modificare le probabilità.

Una croce (X) indica che il mantello non può essere ottenuto, qualunque sia il cavallo. Così un cavallo nero non potrà mai produrre puledri baio, che sia omozigote o no, così come un cavallo baio non potrà mai produrre puledri neri.

Modificatori del mantello

I cavalli raramente hanno un mantello di base e molto spesso hanno effettivamente un mantello derivato.

Quindi, tutti i geni addizionali devono essere determinati. Per esempio, per un palomino piebaldino, sarà un gene crema e un gene piebald. Per un silver dapple, sarà solo il gene silver dapple e per una criniera slavata, sarà il gene flaxen.

Una volta determinati i vari geni, fare riferimento alle seguenti tabelle per ogni gene aggiuntivo.

Per i geni wild (dun), champagne, silver dapple, flaxen (washed mane), grey, magpie (tovero, overo, tobiano, sabino, balzan)

Devi determinare quanti geni corrispondenti ha ogni genitore (se non lo sai, 0 geni significa tratto assente, e 1 o 2 significa tratto presente, ad esempio una gazza ha uno o due geni magpie, e un non grigio ha 0 geni grey).

Probabilità che il puledro abbia il gene in questione:

Madre/padre 2 geni 1 gene 1 o 2 geni 0 gene
2 geni 100% 100% 100%
1 gene 100% 75% 87.5% 50%
1 o 2 geni 100% 87,5% |90.62% 75%
0 geni 100% 50% 75% 0%

Per il gene crema

Un cavallo è crema se ha 2 geni crema; è palomino, isabelle o liquirizia con uno e avrà un altro cappotto con 0 geni crema.

Numero di geni nel puledro :

Dam/dad 2 geni 1 gene 0 geni
2 geni 2 geni 50% 1 gene e 50% 2 geni 1 gene
1 gene 50% 1 gene, 50% 2 gene 25% 2 gene, 50% 1 gene, 25% 0 gene 50% 1 gene, 50% 0 gene
0 gene 1 gene 50% 1 gene, 50% 0 gene 0 gene

Per i geni appaloosa, sembrerebbero seguire lo stesso principio degli altri geni gazza, ma nessuna quantità di ricerca può renderti sicuro al 100%

Inferendo i manti

Una volta che hai determinato i manti di base e quindi i manti di base del puledro, e poi i vari geni aggiuntivi, è sufficiente moltiplicare le probabilità e utilizzare la seguente tabella per trovare il manto dei puledri.

Effetto dei geni sui mantelli di base (X significa nessun effetto):

Gene Over chestnut Over bay e bay brown Over black
Cream (Cr): 1 gene Palomino Isabelle (pelle di daino) Silver
Crema (Cr): 2 geni Cremello Perlino Perlino
Wild (DS) Mule-striped chestnut Isabelle (dun) X
Champagne (Ch) Champagne oro Champagne ambra Champagne
Silver Dapple (Z) X Silver Dapple Silver Dapple
Setole lavate (F) Setole lavate in castagna X X
Grigio (G) Grigio Grigio Grigio

Un esempio concreto

Per capire meglio, Ecco un esempio concreto.

Immaginiamo che io voglia avere un puledro palomino piebaldino e sto cercando il miglior incrocio possibile per ottenerlo. Così ho scomposto il mantello del puledro che voglio:

pie palomino = castagna + piebald + 1 gene crema

La mia prima idea è di incrociare uno stallone nero piebald con una cavalla palomino. Quindi scompongo i manti dei genitori:

Padre: nero piebald= nero + piebald

Madre: palomino = castagna + 1 gene crema

La prima tabella mi dice che nero x castagna dà solo il 25% di castagna (non dimenticare che questa probabilità può diventare zero in caso di nero omozigote, quindi eliminare tutte le razze nere).

Poi so che piebald (1 o 2 geni) x non piebald (0 geni) dà il 75% di bambini piebald.

Infine, grazie alla terza tabella, so che 1 gene crema x 0 gene crema dà il 50% di puledri con un gene crema.

Così avrei 25 * 75 * 50% di bambini che sono castani, piebaldati e con un gene crema, che dà 9,38% di puledri palomino piebald, che è meno di 1 su 10 puledri! Quindi questo incrocio non sembra essere l’ideale per ottenere il palomino piebaldino.

Immaginiamo un altro incrocio: una cavalla cremello e uno stallone piebaldino castano.

Sire: chestnut piebald = chestnut + piebald

Dam: cremello = chestnut + 2 geni cream

Secondo la prima tabella, ho 100% chestnut incrociando chestnut x chestnut.

Secondo la seconda tabella, ho il 75% di gazze (in realtà è il 50 se il padre non è omozigote e il 100% se il padre è omozigote, che non è così raro).

Infine, incrociando un padre con 0 geni crema e una madre con 2 geni crema, ho il 100% di puledri con 1 gene crema.

Allora ho 100% castagna + 1 gene crema (cioè palomini) di cui il 75% sarà piebaldino (e questa percentuale sale al 100% se scelgo uno stallone omozigote). E così posso avere SOLO puledri di palomino piedino incrociando una cavalla cremello e uno stallone omozigote di castagno piedino, e il 75% dei puledri di palomino piedino se il padre è piedino di castagno senza sapere se è omozigote o no. Così vediamo che questa croce è molto più interessante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *