Ramsay SantéClinique des Trois Cyprès (Italiano)

Ramsay Générale de Santé è il primo gruppo privato paneuropeo di ospedali e di cure primarie. Il gruppo ha attualmente 36.000 dipendenti e lavora con quasi 8.600 professionisti.
Presente in 6 paesi, Francia, Svezia, Norvegia, Danimarca, Germania e Italia, il gruppo tratta più di 7 milioni di pazienti all’anno nelle sue 310 strutture. In Francia, 1 francese su 10 che ha subito un intervento chirurgico l’anno scorso è stato operato in uno degli stabilimenti del gruppo.
Ramsay Générale de Santé copre l’intera catena di cura, in tre linee di business: Medicina-Chirurgia-Ostetricia (MCO), Follow-up e cure riabilitative (SSR) e Salute mentale. Il gruppo offre quasi tutti i trattamenti medici e chirurgici. In Francia, il gruppo ha le più alte valutazioni di qualità/sicurezza secondo le certificazioni della Haute Autorité de Santé.
Ovunque sia presente, il gruppo partecipa alle missioni del servizio sanitario pubblico e alla rete sanitaria del paese.gni anno, il gruppo investe in innovazione (più di 150 milioni di euro solo sul mercato francese) in nuove tecnologie chirurgiche e di imaging, nella costruzione e nell’ammodernamento degli stabilimenti; innova anche nel servizio ai pazienti con nuovi strumenti digitali e sviluppando le sue organizzazioni per migliorare l’efficienza delle cure, come dimostra il monitoraggio dei tempi di attesa in tempo reale nella maggior parte dei suoi reparti di emergenza in Francia su una app.
Inoltre, Ramsay Générale de Santé è un attore riconosciuto nella ricerca e nell’educazione. E la sua Fondazione, dedicata principalmente alla prevenzione sanitaria, sta sviluppando numerose azioni per trovare gli strumenti per cambiare il comportamento delle persone, come Prevent2Care Lab, un incubatore di start-up di “prevenzione sanitaria”.
La Clinique des Trois Cyprès accoglie un centinaio di adolescenti, giovani adulti e adulti in tre settori distinti per i seguenti disturbi: ansia, depressione, comportamento, fobia scolastica e/o sociale, psicosi e fibromialgia.
Sarà responsabile della cura dei pazienti nel settore degli adulti, lavorando a stretto contatto con l’equipe del servizio (psichiatri, psicologi, educatore/animatore sportivo, dietista, artropatico, sofrologo, ecc.)
Missioni affidate:
-Gestione dei rischi di suicidio
-Analisi, organizzazione e valutazione dell’assistenza infermieristica e della sua fornitura (su prescrizione medica o nel ruolo proprio dell’infermiere)
-Educazione, formazione, prevenzione e controllo delle infezioni e dei contagi
delega e controllo delle cure
assistenza relativa alle funzioni di mantenimento e continuità della vita in caso di diminuzione dell’autonomia del paziente o di un gruppo di pazienti
identificazione dei bisogni del paziente, la definizione di una diagnosi e la fissazione degli obiettivi di cura
-L’implementazione di azioni appropriate e le loro valutazioni
-L’elaborazione di protocolli di cura sotto l’iniziativa di cura
-Assicurare le trasmissioni orali e scritte con il team multidisciplinare
-La consapevolezza degli ultimi eventi utilizzando la pianificazione delle cure e le cartelle cliniche dei pazienti
-Assicurare la distribuzione dei farmaci, convalida della tracciabilità e monitoraggio associato
-Assistenza e sostegno psicologico
-Relazione di sostegno terapeutico
-Accoglienza e integrazione di nuovi professionisti e tirocinanti
-Supervisione e valutazione degli infermieri e assistenti di cura in formazione
-Gestione dei permessi (partenze e arrivi)
-Partecipazione e intervento nei laboratori terapeutici nel quadro dell’ITP
Attività relazionali:
-Partecipazione all’accoglienza dei pazienti
-Osservazione e monitoraggio dei disturbi comportamentali
-Valutazione del dolore
-Favorire la comunicazione e la relazione con il paziente, tra i pazienti e con le famiglie
-Interventi infermieristici
-Facilitare e supervisionare le attività e gli accompagnamenti dei pazienti
-Monitoraggio dell’applicazione dell’ITP
Attività amministrative:
-Aggiornamento della cartella del paziente
-Pianificazione delle attività assistenziali e terapeutiche
-Raccolta dei dati necessari per l’ITP
-Aggiornamento dei movimenti (entrate e uscite dei pazienti)
-Pianificazione e organizzazione delle cure (riunioni istituzionali, riunioni di equipe…)
-Partecipazione al processo di qualità e certificazione dello stabilimento
-Gestione e controllo delle attrezzature di emergenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *