Serie musicale (4/5). “Nashville”, scontro generazionale nel country

Che ti piaccia o no la musica country, vorresti sentire un po’ più di musica a Nashville. La serie di Callie Khouri, che ha scritto Thelma e Louise di Ridley Scott, ha le sue sequenze di concerti su palcoscenici prestigiosi, a cominciare dalla Grand Ole Opry House, sede del più antico show radiofonico del genere. La musica, tuttavia, è sminuita dal dramma personale, che è il cuore della questione. Eppure, esplora un settore, la musica popolare americana, la cui originalità può piacere.

Trova tutti i nostri consigli culturali

La donna anziana contro quella giovane

La soap opera si basa principalmente sulla classica opposizione della vecchia gloria e del giovane conquistatore. Rayna (Connie Britton) vede il suo ultimo album ristagnare nei negozi, e il suo tour in dubbio a causa delle scarse prenotazioni. Juliette (Hayden Panettiere), invece, sta andando di bene in meglio con le giovani generazioni. Lo shock arriva quando la loro etichetta propone di unire i loro tour. Per rendere più piccante la trama, tra le due donne c’è un chitarrista e compositore, ex amante dell’anziano, che l’astro nascente sta corteggiando.

Un’attenzione agli affari

Chi l’ha visitata avrà notato, sia nel centro che nei suoi vicoli frondosi: di fronte a New York, Nashville rimane una città importante nella musica, nel patrimonio come negli affari quotidiani. Gli studi, le case editrici e le sedi delle aziende attive nel settore sono tutte qui. A parte la sua giostra di cappelli a tesa larga, Nashville è proprio questo, portarci dietro le scene altamente affairistiche del songwriting delle Grandi Pianure.

“Nashville. Sei stagioni (2012-2018). Tutti disponibili su Amazon. La serie è uscita su DVD zona 1 con sottotitoli in francese.

Serie musicale

  • (3/5) “Fame”, la scuola media incantata
  • (2/5): “Glee”, il classico millenario
  • (1/5): “The Get Down” fiammeggiante hip-hop Romeo e Giulietta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *