“Sporco ebreo, sporca razza”: indignazione dopo il violento attacco antisemita a Parigi

L’indignazione è alta dopo l’attacco a un uomo ebreo giovedì 6 agosto a Parigi con grida di “sporco ebreo, sporca razza”. Il sindaco della capitale, Anne Hidalgo, ha espresso il suo sostegno. “Questi atti e queste parole non hanno posto a Parigi”, ha sottolineato in un tweet. La presidente della regione Île-de-France, Valérie Pécresse, ha fatto sapere che vuole che gli aggressori “siano rapidamente trovati e severamente puniti!

Anche il ministro della Giustizia, Eric Dupond-Moretti, ha inviato una nota, prendendo in considerazione “l’immensa emozione che assale tutta la comunità ebraica”. È l’emozione di tutta la nazione e naturalmente la mia. Altri politici, come Xavier Bertrand, hanno chiesto che sia fatta giustizia. Eric Ciotti, nel frattempo, ha detto che “l’antisemitismo deve essere combattuto senza sosta e sradicato.”

Insultato, picchiato e strangolato

David, 29 anni, stava andando a casa dei suoi genitori nel 19° arrondissement a prendere sua figlia. Riferisce di essere stato insultato, chiamato “sporco ebreo, sporca razza” e di essere stato picchiato da due uomini. Il suo orologio, del valore di 10.000 euro, è stato rubato. “Due giovani, perfetti sconosciuti, piuttosto ben vestiti, sulla ventina, sono apparsi dietro di me mentre stavo digitando il codice. Sono saliti in ascensore con me. Quando sono arrivati al piano dei miei genitori, mi sono saltati alla gola mentre uscivo”, ha raccontato al quotidiano Le Parisien. “Uno mi ha strangolato mentre l’altro mi ha preso a pugni. Poi hanno aperto la porta della scala antincendio e mi hanno buttato fuori. Sono sceso per le scale. Ero a terra”, ha aggiunto. Fu il padre del giovane a scoprirlo nella tromba delle scale, preoccupato che non fosse arrivato.

Leggi anche l’odio per gli ebrei online, l’altra pandemia

Secondo le conclusioni dei medici dell’UMJ (unità medico-giudiziaria) di Créteil (Val-de-Marne), David ha un sopracciglio gonfio, il corpo coperto di lividi, un pezzo di dente rotto, sangue su una gamba e porta tracce di strangolamento. Inizialmente e con riserva di ulteriori esami, gli sono stati prescritti 10 giorni di ITT (incapacità lavorativa totale).

La procura di Parigi ha aperto un’inchiesta la settimana scorsa per “furto aggravato” e di natura antisemita, ha detto la procura mercoledì 12 agosto. “Ha detto che è stato strangolato diverse volte e poi spinto giù per le scale e ha perso conoscenza”, ha detto una fonte della polizia. L’inchiesta, affidata alla sicurezza territoriale, è stata aperta per rapina con violenza, in riunione e a causa della religione della vittima, ha detto il procuratore di Parigi. L’uomo indossava una kippah al momento dell’attacco, secondo Sammy Ghozlan, presidente del National Bureau of Vigilance against Anti-Semitism (BNVCA), che ha rotto la storia e intende intentare una causa civile.

  • Varie

Ricevi tutte le notizie direttamente nella tua casella e-mail!

Dal lunedì al venerdì, ricevi ogni mattina
le notizie essenziali:
politica, economia, società, sport…

dmp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *