Superstar punita … con l’aggiunta al Royal Rumble Match?

Come riportato qualche giorno fa, il vincitore di Tough Enough Josh Bredl aveva recentemente attirato l’ira delle Superstar della WWE in seguito ai suoi commenti sui Social Outcasts.
Bredl era già nel mirino di parecchie persone al Performance Center dopo il suo contratto da 250.000 dollari all’anno dopo aver vinto il reality show della WWE l’anno scorso. Vale la pena notare che questo stipendio lo rende uno dei più pagati nella divisione di sviluppo mentre non è ancora apparso nello show televisivo NXT.
WWE tenendo lo spettacolo Royal Rumble in Florida, la società ha deciso di portare tutti i suoi dipendenti, comprese le Superstar NXT, ad assistere agli eventi dal backstage. Quindi Bredl ci sarà e, secondo quanto riferito, alcune persone hanno chiesto che lui sia nel Rumble Match come punizione.
Questa non sarebbe la prima volta che la WWE ha agito in questo modo, a proposito. Daniel Puder -anche lui vincitore di Tough Enough- aveva osato nel 2004 rompere il copione in un famoso match contro Kurt Angle. Per punirlo, Puder fu poi inserito nel Rumble Match del 2005 e ricevette dei duri colpi da Chris Benoit, Eddie Guerrero e Hardcore Holly. Puder era stato poi espulso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *