Tetto: a ogni regione la sua pendenza

Mentre in Francia, il tipo di tetto più comune è quello inclinato, la pendenza dipende dalle regioni. Ma soprattutto sulla posizione della casa e sui materiali utilizzati per il rivestimento. Come determinare la giusta pendenza? Quali sono le norme da rispettare?

Guida ai tetti

Alcuni criteri determinano precisamente la pendenza del tetto di una casa: le diverse zone climatiche, i venti prevalenti, il rischio di intemperie e soprattutto la pioggia poiché è necessario assicurarne il corretto drenaggio.

La pendenza del tetto dipende anche dalle dimensioni della casa, dalla larghezza del tetto, dal numero di pendenze e dall’altezza del frontone. Tanto che calcolare questa pendenza non è ovvio ed è meglio chiamare un professionista come un conciatetti o un architetto per essere sicuri della giusta pendenza del vostro tetto.

Tre zone climatiche definiscono la giusta pendenza del tetto:

  • Zona 1: riguarda le case situate nell’entroterra, a più di 40 km dalla costa e meno di 200 m sul livello del mare.
  • Zona 2: La casa si trova tra 20 e 40 km dalla costa e tra 200 e 500 m sul livello del mare.
  • Zona 3: La casa è entro 20 km dalla costa ed è più di 500 m sul livello del mare.

L’inclinazione del tetto dipende da tre situazioni

  • La situazione protetta indica che la vostra casa si trova in fondo a un bacino e circondata da colline e/o vegetazione che la proteggono dal vento. Le case che sono parzialmente circondate e riparate dai venti prevalenti sono anche in una zona protetta.
  • La situazione normale è per le case su un altopiano o nel mezzo di una pianura e sono un po’ più esposte di quelle sopra.
  • La situazione esposta è per le case in prima linea quando c’è cattivo tempo: mare, isole, cime di scogli, valli strette dove il vento si precipita.

I materiali scelti incidono sulla pendenza del tetto

Le pendenze minime ammissibili variano anche a seconda dei materiali utilizzati.Queste norme si applicano a tetti di lunghezza non superiore a 12 metri di proiezione orizzontale.

  • Un tetto in tegole deve avere una pendenza minima del 20%.
  • Un tetto a scandole può ospitare un tetto molto inclinato ma d’altra parte richiede un passo minimo del 20%.
  • La paglia può essere installata solo su un tetto con una pendenza del 40%.

Attenzione: non confondere la pendenza minima con quella raccomandata. La pendenza minima non è necessariamente sufficiente a seconda della situazione della vostra casa.

Da sapere:

Sapete che un tetto piano è in realtà leggermente inclinato per evitare il ristagno dell’acqua. La sua pendenza è di solito dall’1 al 2%, fino al 5% per i tetti grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *