Trattare con le persone difficili

Gesù era un maestro nel trattare con le persone difficili. Attraverso le sue parole e le sue azioni, ha dimostrato l’accettazione. Ascoltava con sensibilità le loro preoccupazioni, faceva domande e gradualmente rivelava le verità divine. Ha riconosciuto il desiderio nei cuori più induriti e ha visto il potenziale nei peccatori più vili. Per Gesù, nessuno era fuori dalla portata del vangelo. Gesù credeva certamente che “nessuno è caduto così in basso, nessuno è così vile, da non poter trovare liberazione in Cristo” – (tradotto da Ellen G. White, Il desiderio dei secoli, p. 258). Gesù guardava le persone attraverso una serie di lenti diverse da quelle che usiamo noi. Egli vedeva in ogni essere umano un riflesso della gloria della creazione originale. Egli sollevò il loro pensiero alla possibilità di ciò che potevano diventare, e molti si alzarono per soddisfare le sue aspettative per le loro vite.

Lisez Matthieu 4:18, 19; Marc 12:28-34; et Luc 23:39-43. Que trouvez-vous de semblable dans les appels de Christ à Pierre et Jean, un scribe interrogateur anonyme, et au voleur sur la croix? Étudiez attentivement l’approche de Christ à l’égard de chacun d’eux. Qu’est-ce qui vous interpelle?

Ogni volta che Gesù andava, vedeva possibilità spirituali; vedeva potenziali candidati per il regno di Dio nelle circostanze più improbabili. Chiamiamo questa capacità “gli occhi della crescita della chiesa”. “Gli occhi della crescita della chiesa sono una sensibilità a vedere le persone come le vedrebbe Gesù, come candidati al regno di Dio. Si tratta anche delle “orecchie della crescita della chiesa”, cioè l’ascolto dei bisogni inespressi di coloro che ci circondano. Questo significa ascoltare il desiderio nei loro cuori per qualcosa che gli manca, anche se non lo hanno espresso apertamente.

Chiedete al Signore di rendervi sensibili al ministero dello Spirito Santo nella vita degli altri. Prega affinché Dio ti tocchi la seconda volta e apra i tuoi occhi alle opportunità spirituali che ti porta ogni giorno per condividere la tua fede con gli altri. Cercate che Dio vi dia un occhio attento, un cuore sensibile all’ascolto e la volontà di condividere il Cristo che conoscete e amate con gli altri, e sarete sulla via di un viaggio entusiasmante per tutta la vita. La vita assumerà un significato completamente nuovo. Avrete un senso di soddisfazione e di gioia che non avete mai conosciuto prima. Solo chi lavora per le anime può conoscere la soddisfazione che può dare.

Contenuto © 2020 Conferenza generale degli avventisti del settimo giorno®. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della Guida allo studio della Bibbia per la Scuola del Sabbath per adulti può essere editata, alterata, modificata, adattata, tradotta, riprodotta o pubblicata da qualsiasi persona o entità senza previa autorizzazione scritta della Conferenza Generale degli Avventisti del Settimo Giorno®. Gli uffici di divisione della Conferenza Generale degli Avventisti del Settimo Giorno® sono autorizzati ad organizzare la traduzione della Guida allo studio della Bibbia per la Scuola del Sabbath per Adulti, sotto specifiche linee guida. Il copyright di tali traduzioni e della loro pubblicazione rimarrà della Conferenza Generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *