Trucchi per mangiare 5 frutti e verdure al giorno


La ricetta per mangiare 5 frutti e verdure

Frutta e verdura, le tue risorse per la salute

Le verdure contengono una vera ricchezza: quello di mantenere il vostro benessere su base quotidiana. Sono in gran parte responsabili dell’assunzione di vitamine, minerali, antiossidanti, fibre e acqua, necessari per il corretto funzionamento del tuo corpo.
Inoltre, studi scientifici hanno dimostrato che frutta e verdura riducono il rischio di obesità, malattie cardiovascolari e tumori. Quindi non esitare a fargli spazio in cucina e nel tuo piatto!

Se stai attento alla linea, sappi che la frutta è più ricca di carboidrati della verdura. Pertanto, sono più calorici.

Integrare i 5 frutti e le verdure nella vostra routine quotidiana

Per dirla semplicemente: no, una sola ciliegia non equivale a una porzione di frutta.
Come si fa a incorporare quelle famose cinque porzioni di frutta e verdura nei vostri menu quotidiani? Tutto ciò che serve è un po’ di trucco.
Prima di tutto, non dimenticare la nozione di divertimento. Più ti piace, più ci pensi!
Non abbiate paura di sperimentare. Quando si tratta di nuovi sapori, le verdure di una volta offrono un’alternativa economica: sono spesso meno costose e molto facili da cucinare.
Voltate i prodotti di stagione; sono pieni di vitamine e minerali. Fragole a metà dicembre… lasciate perdere!

  • Un frutto fresco o una spremuta di frutta, a colazione = 1 porzione
  • Una porzione di verdura, in due pasti principali = 2 porzioni
  • Un minimo di una verdura cruda, a pranzo o a cena = 1 porzione
  • Un frutto (o un dessert a base di frutta), a pranzo o a cena = 1 porzione

Varietà di ricette per combinare piacere e fitness

Con la varietà di frutta e verdura, è difficile cadere nella monotonia. Ecco alcune idee per trattarsi quotidianamente e incorporare facilmente i 5 frutti e le verdure raccomandate nei vostri piatti.

Pensate alle zuppe fatte in casa, calde o fredde a seconda della stagione. Confortanti in inverno o dissetanti in estate, permettono molte variazioni. Aggiungete delle erbe fresche (menta con le zucchine, basilico con i pomodori) per deliziare il palato dei vostri ospiti. Aggiungete qualche crostino e avrete un piatto completo e gustoso. Puoi mettere una baguette troppo secca sulla griglia per qualche minuto mentre sbucci e tagli le tue verdure, ed ecco fatto! Le verdure avanzate (una ratatouille, per esempio) si adattano perfettamente a un gratin. Si può anche immaginare un piatto unico, con una ricetta come l’indivia con prosciutto, facile e veloce da preparare.
Ispirati dalla tradizione culinaria mediterranea, i ripieni di verdure (pomodori, zucchine, funghi, patate…) delizieranno grandi e piccini.
Alternativa alle patatine fritte, troppo salate e troppo grasse, i bastoncini di cetriolo e carota sono deliziosi come aperitivo accompagnati da una salsa leggera di 0% o 20% di fromage blanc, con senape o curry. Potete anche immergervi pomodorini e cimette di cavolfiore… vi eviterà di buttarvi sul pane appena iniziate!
In ufficio, infila qualche foglia di insalata in un panino fatto in casa o fatti un bento, quella scatola a strati che ti permette di portare con te un pasto equilibrato.

Pensa al mercato per fare scorta di prodotti freschi. Aggiungerai il beneficio di camminare, che è eccellente per la tua salute. Ma se non hai tempo o non ti va, sappi che anche la frutta e la verdura congelata o in scatola sono ricche di vitamine.

Mollata, cotta, in composta o in coulis, la frutta si presenta in molte ricette, dolci, ma anche salate.
Al mattino:

  • sostituisci il latte nei tuoi cereali con frutta fresca tagliata a pezzi
  • concretizzati un frullato di mela / pera / banana e latte di cocco, per esempio, prima di uscire per l’ufficio.

Per il dessert:

  • fare una purea di frutta fatta in casa, in cui si può misurare meglio la quantità di zucchero, da mangiare così com’è o da guarnire sul vostro yogurt
  • facile e veloce, la mela al forno vi porta una porzione di frutta, per un tocco gourmet a fine pasto
  • per una macedonia, preferite la frutta sciroppata al succo naturale, come l’ananas, per moderare l’assunzione di carboidrati.

Meno tradizionale, usare la frutta in insalate miste prevalentemente salate dà loro un nuovo sapore. Provate una mela granny grattugiata con indivia e noci, il tutto accompagnato da dadini di prosciutto e formaggio per un piatto completo e vitaminizzato.

Se i vostri bambini sono restii a mangiare frutta, offriteli sotto forma di spiedini da comporre da soli, con un coulis di cioccolato per il lato gourmet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *