Una bella storia in agopuntura veterinaria

Avendo lavorato quasi 10 anni in emergenza nel campo veterinario, so che la medicina veterinaria tradizionale porta la sua parte di bei successi e piccoli miracoli con gli animali domestici ma oggi, voglio raccontarvi un bel successo della medicina “dolce”, in agopuntura veterinaria. Questa è la storia di Brutus.

Brutus è un simpatico bassotto di 6 anni che vive fin da piccolo con la famiglia Lavigne-Lefebvre, nella zona di Mont-Tremblant. Per loro, Brutus è un buon cane, un piccolo clown ma anche il bambino della famiglia. Ma dall’estate scorsa, Bubu (questo è il suo nome per gli amici!) ha avuto due episodi di forti dolori alla schiena. Mal di schiena invalidante, con zoppicamento, dolore e perdita di energia. Il veterinario di Brutus parla di un’ernia del disco, una condizione piuttosto classica per questa razza di cani.

La condizione viene trattata con farmaci antinfiammatori e riposo. Bruto ritrova la sua grinta e il suo lato un po’ “vivace”, ma sembra proteggersi, visto che ora è un po’ meno attivo.

Paralisi degli arti posteriori

La terza ricaduta dell’ernia del disco si verifica lo scorso autunno, ma questa volta la condizione è brutale, grave e urgente perché Bruto è paralizzato: le sue gambe posteriori sono insensibili e si trascinano dietro di lui, come due pesi morti. Bruto deve strisciare con le zampe anteriori. Inoltre non ha più il controllo dei suoi sfinteri.

Mentre la paralisi è rara negli esseri umani con ernie del disco, si verifica più spesso con ernie del disco in razze di cani predisposti come Brutus. Questa condizione è un’emergenza. Il veterinario di Bruto raccomanda un intervento ortopedico immediato sulla colonna vertebrale, che qualsiasi buon veterinario raccomanderebbe. Le possibilità di successo sono di solito buone (circa l’80%) ma il conto spesso si aggira intorno ai 5000-6000 dollari. La famiglia Lavigne-Lefebvre purtroppo non può permettersi questa procedura.

Un colpo di fortuna

Fortunatamente per loro e per Bruto, accadono due cose: in primo luogo, sembra che Bruto non soffra e sia ancora vivace, cosa piuttosto rara in questo contesto, ma questo impedisce alla famiglia di fare l’eutanasia a Bubu. Allora, il veterinario di Bubu suggerisce, come “piano B”, un consulto di agopuntura con un collega veterinario sulla North Shore che ha una laurea e quindi, “specializzato” in questo campo, un’opzione piuttosto meno costosa.

L’agopuntura sta lentamente prendendo il suo posto nel campo veterinario in Quebec. Ci sono già circa 17 veterinari che hanno completato tutta la formazione necessaria per poter praticare questa antica arte sugli animali. La dottoressa Marie-Élaine Roy (Cinq saisons service vétérinaire) se ne occupa con i suoi piccoli aghi! Non può garantire una cura, ma questo tipo di problema può essere risolto con l’agopuntura.

Brutus vede quindi il suo veterinario agopuntore una volta alla settimana e fa anche fisioterapia due volte alla settimana. Tutto sommato, stiamo parlando di costi intorno ai 150 dollari a settimana, senza includere tutti i viaggi e tutto il lavoro e lo sforzo a casa che questo causa alla famiglia. La priorità è Brutus: per pagare tutto questo, la famiglia non ha piani telefonici, taglia i ristoranti e i viaggi, ecc.

Il piccolo miracolo

Ma ne vale la pena perché dopo ogni trattamento di agopuntura, la famiglia di Brutus vede piccoli miglioramenti. Dopo solo poche settimane di trattamenti, Brutus comincia ad alzarsi e a fare qualche passo! Secondo notizie fresche, il coraggioso Bubu è ora in grado di camminare per un bel po’ di tempo, ha anche ripreso il controllo dei suoi sfinteri e chiede la porta per uscire! Che bella storia, vero?

Attenzione

Devo riportarti un po’ sulla terra e dirti due cose: primo, secondo la sezione 7 del Veterinary Surgeons Act, il veterinario è l’unico professionista che può esaminare, diagnosticare e poi, iniziare o raccomandare un trattamento in un animale. Questo è anche il caso dei trattamenti di agopuntura. In secondo luogo, bisogna ricordare che l’agopuntura offre un buon successo, soprattutto con problemi cronici e molti tipi di dolore, ma purtroppo non cura tutti i disturbi.

La mia cotta da veterinario

Collocazione di Bassotto su sfondo bianco

Foto per gentile concessione

Questi due conigli castrati sono attualmente disponibili per l’adozione. Essendo ancora legati, questa coppia sta cercando una famiglia che li adotti insieme. Anche se sono un po’ timorosi, si divertono ad esplorare il loro ambiente – a patto che stiano insieme! Hanno anche bisogno di un minimo di 4 ore di libertà al giorno in una zona sicura; specialmente Charlie, che è un po’ sovrappeso, e beneficerà dell’esercizio fisico! Per adottare o diventare un affidatario, contattate [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *