Una giornata in collegio con Kylian e Manon

7:55. Inizio della giornata al Le Braz College, con Kylian
È ancora buio quando Kylian, uno studente della quarta B, ci accoglie all’ingresso del Le Braz College. Gli studenti incontrano i loro amici in un gioioso baccano. “Ci piace la nostra scuola”, ammettono Kylian e i suoi tre compagni di classe, Timothée, Mathéo e Munkhbrah.
Si deve dire che questo stabilimento, ristrutturato nel 2013 dal Dipartimento, ha un bell’aspetto, con il suo cortile principale e le sue mura risalenti al 1852. Prima campana. Come è consuetudine, ogni insegnante viene a prendere la sua classe nel cortile per portarla nella sua stanza.

7:55, il giorno sorge, il college si sveglia. È ora di andare a lezione...'est l'heure d'aller en cours...
7:55, il giorno si apre, il college si sveglia. È ora di andare a lezione…

8am. Cinesi tutti in coro
Per Kylian e i suoi compagni di classe, la mattina inizia con una lezione di cinese. Dall’inizio alla fine, Maxime Ermeneg, il loro insegnante, dispiega le sue sequenze con rigore e fluidità davanti ai suoi studenti, evidentemente concentrati e interessati, li invita a scrivere un nuovo carattere cinese, fa ripetere loro delle frasi in coro, interroga ciascuno senza dimenticare nessuno, proietta i suoi documenti sul muro dal suo PC, come tutti i suoi colleghi insegnanti. Tutti loro beneficiano di materiali digitali forniti dal dipartimento.

Classe di cinese
Per decenni, il cinese è stato insegnato alla scuola media Le Braz.

8:55am. Géricault, Delacroix e Van Gogh in modalità scuola media
Aspettiamo fuori dall’aula di arte, in un’allegra bolgia. “Dai, andiamo a casa, e datti una calmata”, impone il loro insegnante, Philippe Hervé. Il compito di oggi è quello di reinterpretare l’opera che hai scelto, utilizzando la tecnica di tua scelta. Kylian e i suoi amici hanno reinterpretato La zattera della Medusa di Géricault più o meno nello stesso modo. Dall’altra parte della sala, Ysée, prendendo come punto di partenza la Libertà che guida il popolo di Delacroix, disegna “donne che litigano in un negozio durante i saldi”. Ispirato dalla Camera da letto di Van Gogh, Angelo disegna sul suo foglio A4 “la camera di uno studente”. Aggiungerò sul pavimento alcuni vestiti che si trovano in giro. Siccome non ha molti soldi, studia in provincia”, ci spiega Angelo con umorismo.

Kylian e i suoi compagni nella classe di arte, insegnata da Philippe Hervé. All'ordine del giorno oggi: il riadattamento di un'opera d'arte.'arts plastiques, assuré par Philippe Hervé. Au programme ce jour : la ré-adaptation d'une oeuvre d'art.
Kylian e i suoi compagni nella classe di arte, insegnata da Philippe Hervé. All’ordine del giorno oggi: il riadattamento di un’opera d’arte.

9:50 am. Recesso, un vero alveare di attività
Ritorno al cortile. Kylian parla con i suoi tre amici, degli altri, dei prossimi test… Suo cugino, Victor, di 7 anni, si unisce a loro. I due cugini commentano il menu del giorno, affisso alle finestre della sala da pranzo. “Mangiamo tutti i giorni insieme, tutti e due, è così”, dice Kylian.

Pausa!
È arrivato il momento della ricreazione…

10:05. Tiriamo fuori una copia, è il controllo
Carole Fortin, insegnante di francese, viene a prendere la sua 4èB. Oggi è un test. “Non c’è bisogno di discutere di prendere una copia. Sto distribuendo dizionari, quindi non esitate a usarli. Dopo qualche minuto, è il momento del silenzio, per immaginare la continuazione di un testo di Maupassant. Calma e concentrazione…

Corso di francese con Carole Fortin. Oggi, è il controllo...'hui, c'est contrôle...
Lezione di francese con Carole Fortin. Oggi, è il controllo…

11am. Una lezione di musica che suona
Ci troviamo davanti all’aula di musica, con l’insegnante, Emmanuelle Ameline, piuttosto seccata dal ritardo dei suoi studenti. All’ordine del giorno, l’ascolto di una sequenza sonora, in cui i quattro gruppi devono descrivere i suoni ascoltati, e fare ipotesi sulla natura della registrazione. Ogni gruppo fa una proposta. “Voi tutti pensate che questi siano suoni quotidiani, ma siete stati tutti manipolati. Questa è una composizione, con una messa in scena sonora. Si noti che tutti i suoni che ci circondano sono potenzialmente artistici. Con pedagogia e umorismo, continua la sua lezione ad alta quota sul fare musica, davanti a studenti che sono catturati dalle sue parole. L’ora si concluderà con Il est cinq heures, Paris s’éveille, cantata con entusiasmo dalla 4èB, accompagnata al pianoforte dalla loro insegnante.

Sono le cinque, Parigi si sveglia...Sono le cinque, Parigi si sveglia...

12 pm. Pausa pranzo, attenzione ai prodotti locali e al gusto
Direzione al ristorante self-service, uno spazio luminoso e spazioso, con Kylian e suo cugino. Kylian e Victor non lo sanno, ma 440 agenti della ristorazione dipartimentale preparano ogni giorno 18.000 pasti per i 47 collegi della Côtes d’Armor, con un’attenzione particolare alle forniture e ai gusti locali. “In ogni caso, spesso quando leggiamo il menu al mattino, pensiamo che non ci piacerà, ma in realtà è sempre buono”, ammettono i due cugini. Lasciamo Kylian, che vorrebbe diventare regista più tardi. “Ma vedremo”, si tempera la studentessa delle medie.

Al ristorante self-service, una meritata pausa pranzo!
Ogni giorno, 18.000 pasti sono preparati nelle 47 scuole medie dagli agenti del dipartimento. Nel menu: toast al formaggio di capra, poi quinoa, pomodori ripieni e torta di mele…

1:10 pm. Con Manon, al collegio Jean-Louis Hamon, a Plouha
Arriviamo al collegio Jean-Louis Hamon, a Plouha. Manon, una studentessa della 3èB, ci dà il benvenuto. Appassionata di danza, pianoforte, politica e romanzi “piuttosto realistici”, si affretta a portarci alla riunione del Foyer Socio-éducatif, di cui è membro attivo. Patricia Baudouin, insegnante di storia e geografia, è la presidente dell’associazione ed è la moderatrice dell’incontro. “Per il gruppo di bowling, quando vi occupate delle iscrizioni? Chi c’è nella lettera di ringraziamento al municipio per la loro sovvenzione? La citazione dell’autobus ragazze, sta diventando urgente! “Manon, Prune ed Emy si occupano della lettera di ringraziamento, sotto il saggio consiglio del loro presidente. Altrove, quattro scolari contano e timbrano gli assegni ricevuti per la distribuzione di pizze. “Siamo un’associazione classica, con un ufficio e un budget da gestire. I 30 membri attivi degli studenti propongono idee, che diventano progetti se vengono votati. Una vera educazione civica, con al centro un apprendimento in marcia accelerata sul funzionamento associativo.

Riunione del FSE
Alla scuola media Jean-Louis Hamon, a Plouha, Manon partecipa come ogni giovedì alle riunioni del FSE di cui è membro attivo. Un’associazione essenziale per animare la vita degli studenti delle scuole medie!

13:45. Discorsi impegnati in classe di francese
” L’obiettivo della giornata per gli studenti, esercitarsi a dire il loro testo in vista del prossimo giovedì. Tutti i 3è saliranno infatti sul palco dell’Hermine per pronunciare discorsi impegnati, nell’ambito della giornata della laicità”, ci spiega fin dall’inizio l’insegnante di francese, Sophie Combeau. Era il turno di Manon, Jocelyn, Evan e Océane di parlare davanti ai loro compagni. L’insegnante era implacabile nei suoi consigli, nelle sue lodi e nelle sue rassicurazioni. “Jocelyn, cerca di trovare la tua autenticità all’inizio, perché all’inizio stavi scoprendo il testo che era fantastico. Manon, ti stiamo seguendo, ma forse è un po’ troppo veloce. Un vero e proprio corso di public speaking, che “offre loro anche chiavi, tecniche per il futuro, per migliorare il loro rapporto con l’altro”, ci fa scivolare Sophie Combeau.

Nella classe di francese di Sophie Combeau, i 3èB si esercitano oggi a parlare in pubblico.'exercent aujourd'hui à l'art oratoire.
Nella classe di francese di Sophie Combeau, i 3èB si esercitano a parlare in pubblico oggi.

2:40 pm. Una Storia accattivante
Carte geografiche alle pareti, orologi con diversi fusi orari, un mappamondo appeso: siamo nella sala Storia-Geo di Patricia Bauduin. Lontano dalle noiose lezioni, l’insegnante cattura e coinvolge gli studenti. All’ordine del giorno: regimi totalitari e fanatismo. “Abbiamo una polizia politica nella Quinta Repubblica? “Sì, un po’”, dice Swan. “Se tu avessi il potere di denunciarmi, allora saremmo in una polizia politica, e questo sarebbe pericoloso. La polizia non ha il diritto, per esempio, di fermare qualcuno al mercato che dice che i Gilet Gialli sono grandi, perché le libertà sono regolate. Fine del corso, affascinante.

Corso di storia con Patricia Bauduin. Oggi, una lezione accattivante sui regimi totalitari!'Histoire avec Patricia Bauduin. Aujourd'hui, un cours captivant sur les régimes totalitaires !
Lezione di storia con Patricia Bauduin. Oggi, una lezione accattivante sui regimi totalitari!

3:45 pm. Recesso, ping-pong e biliardino
Manon va a recuperare alcune cose dal suo armadietto con le sue amiche. Giochi di ping-pong o biliardino, discussioni, il volume nel cortile e nella sala si alza di parecchie tacche.

Recessita, una pausa che fa bene!
Recessita, una pausa che fa bene!

3:50 pm. Laboratori su richiesta degli studenti
“Ogni giovedì, alle 15:50, è Phare”, spiega Manon. Un progetto educativo, sostenuto dal Dipartimento, che viene offerto agli studenti di 3a elementare secondo le loro necessità, su base volontaria, e fornito dagli insegnanti secondo le loro competenze. Manon ha scelto il laboratorio sull’arte della parola, condotto da Laurence Pearce, insegnante di inglese e responsabile del laboratorio teatrale della scuola. “Quando parli in pubblico, ci sono solo due cose che contano: la tua postura e il tuo respiro. È su questo che lavoreremo oggi. Titouan, che sembra un rapper-calciatore, è invitato dall’insegnante a dire il testo che ha scritto. Con la sicurezza di chi non ha nulla da perdere, consegna il suo testo con calma e precisione. “Tu stordita, lo sai che se porti un bambino gli farai del male? “. L’insegnante lo ringrazia: “Ben fatto, e che testo! “

Workshop sull'arte della parola, condotto da Laurence Pearce, insegnante di inglese e del laboratorio teatrale del college.'art du discours, animé par Laurence Pearce, professeur d'anglais et de l'atelier théâtre du collège.
Workshop sull’arte della parola, condotto da Laurence Pearce, professore di inglese e del laboratorio teatrale del college.

4:45 pm. In autobus fino a Pludual
Lasciamo Manon, che sta per salire sul suo autobus, diretto a Pludual. Lei che ama la politica e la gente, (“ma non sono sicuro che sia compatibile”) sta cercando la sua strada. Ma l’obiettivo prima, per finire il suo anno di 3 ° in bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *